ULTIME NEWS

Dall’alto del settimo piano del Brian&Barry Building di Piazza San Babila, Matteo Torretta e la sua brigata “dominano” la città della Madonnina. Le pareti a vetrata del suo Asola | Cucina Sartoriale regalano un colpo d’occhio davvero notevole sul centro di Milano, nella sua anima più antica, ma anche, tra negozi di lusso e installazioni di design, della sua identità sempre più internazionale. Come internazionale è la clientela che ogni giorno frequenta questo ristorante, tra light lunch, aperitivi e cena. L’offerta è ampia e diversificata, per soddisfare ogni esigenza, e anche stavolta, come a ogni sua visita, a Viaggiatore Gourmet lo chef ha riservato un’accoglienza calorosa e speciale.

Clicca QUI per proseguire nella lettura dell’articolo ->>

Il Paseo de Gracia è l’arteria principale di Barcellona, l’equivalente della Broadway newyorchese, la direttrice che congiunge due anime diverse della città, in tutte le guide turistiche è segnalata nella top 10 delle attrazioni da vedere. Alla vociante e caotica mondanità della Rambla, infatti il Paseo de Gracia risponde con un’atmosfera del tutto diversa e di più ampio respiro, plasmata dai bellissimi palazzi che lo bordeggiano in tutta la sua lunghezza: siamo nel cuore del Modernismo, che a Barcellona con Antoni Gaudí conobbe la sua massima espressione.

Clicca QUI per proseguire nella lettura dell’articolo ->>

Nuova stagione, nuovo menù. “Pulizie di primavera” nello storico ristorante di Piazza Carignano, con l’arrivo della bella stagione una brezza marzolina ha spazzato dalla carta i rimasugli dell’inverno, per far largo alle primizie nate sotto i primi, timidi raggi di sole. Puntuale come un orologio svizzero, Viaggiatore Gourmet si è recato sul posto, per testare di persona la proposta dello chef Matteo Baronetto, sempre più sulla cresta dell’onda, grazie a una maturità fattasi sempre più interessante e consolidata col passare degli anni. Nel reportage che segue, il racconto per immagini della nostra degustazione dove, lo ammettiamo, non abbiamo potuto resistere dal richiamo tentatore di alcuni ever-green del ristorante, come la cotoletta alla milanese e la finanziera, proposti in doppia versione, ovvero quella tradizionale e quella rivisata dallo chef. In questi casi, va da sé, cedere è davvero necessario.

Clicca QUI per proseguire nella lettura dell’articolo ->>

Visualizza tutti gli articoli

Copyright ® 2018 Altissimoceto.it è una produzione Luxury Bureau Italy dpt. - P.I. 01863450035 | Cookie Policy | site by STUDIO BYEZ