ULTIME NEWS

Un tempo – Goldoni docet – le famiglie benestanti andavano “in villeggiatura”: con l’arrivo dei primi caldi la casa si riempiva di pacchi e valige e tutta la famiglia, servitù inclusa, migrava verso una destinazione più amena, in montagna, al mare e spesso al lago. Lugano con il suo specchio celeste a metà tra Svizzera e Lombardia non faceva eccezione, tanto che, nel corso degli anni, sulle sponde del lago sono fiorite strutture ricettive di ottimo livello, pronte ad accogliere i turisti in ogni stagione perché – si sa – Lugano è bella anche d’inverno. Per la nostra gita fuori porta noi non abbiamo avuto dubbi: impostato il navigatore, siamo partiti con gli Amici Gourmet alla volta del Grand Hotel Villa Castagnola, il resort di lusso che ospita la sola insegna della cittadina a essere stata insignita della stella Michelin.

Clicca QUI per proseguire nella lettura dell’articolo >>

Il Giglio di Lucca nasce come “costola” de La Buca di Sant’Antonio, un’insegna che ha fatto e ancora fa la storia gastronomica della città. Nulla a che fare con una succursale comunque, al contrario, in questo caso il termine “costola” va inteso in senso biblico: perché se è vero che nella Genesi dalla costola di Adamo nacque Eva, dal locale di Franco Barbieri e Giuliano Pacini è nato un ristorante di tutto rispetto, che lo scorso luglio è stato inserito da CNN Travel tra le 20 mete gastronomiche più interessanti e ancora poco note al mondo.

Clicca QUI per proseguire nella lettura dell’articolo >>

Quante volte capita di pranzare circondati dagli affreschi Settecenteschi di un palazzo nobiliare? A meno che non si abbia a che fare con conti o eredi al trono, l’occasione è a dir poco rara. Tanto più se alle sale dai soffitti alti, ai tromp l’oeil alle pareti e al lucido parquet in legno chiaro si accompagna la cucina di Francesco Oberto, stella Michelin dal 2016. I piatti serviti agli Amici Gourmet con garbo e sorriso dalla moglie dello chef, Francesca Panetto – cui si deve la scelta dell’insegna del locale – non hanno lasciato dubbi circa la fonte d’ispirazione dello chef: il Piemonte ovviamente…

Clicca QUI per proseguire nella lettura dell’articolo >>

Visualizza tutti gli articoli

Copyright ® 2016 Altissimoceto.it è una produzione Luxury Bureau Italy dpt. - P.I. 01863450035 | Privacy Policy | Cookie Policy | gieffe