Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner












  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline dal 144mo Meeting Amici Gourmet Devero Ristorante – Cavenago di Brianza (MB) – Chef Enrico Bartolini | Home | The Cube by Electrolux – Milano – Guest Chef Christian & Manuel Costardi »

    Ristorante Taverna degli Acaja – Pinerolo (TO) – Chef Fabrizio Finotti, Patron Giancarlo Pilutza

    By ViaggiatoreGourmet | marzo 28, 2012

    Siamo stati meravigliosamente! Un transito del VG-Team in questo ristorante, che si propone a buoni livelli con materie prime di qualità mantenendo uno straordinario rapporto Q/P

    Il borsino delle guide cartacee 2012
    Michelin assegna due coperti
    Espresso assegna 13,5/20
    Gambero Rosso assegna 79 e 47 alla cucina (nel 2011 78 e 46)

    La squadra

    Lo staff di cucina

    Chef: Fabrizio Finotti (classe ’70)

    Lo staff di sala

    Direttore di sala e sommelier: Giancarlo Pilutza (classe ’71)
    Supervisore: Silvia Zanini (classe ’74)
    Collaboratore: Francesco Tirenni (classe ’90)

    L’ingresso

    Sala e mise en place

    Menù

    Riportiamo, come sempre, il menù degustazione e quello alla carta.

    Menù Tradizione

    Peperone alla fiamma, topinambur, crema d’acciuga e verdure
    Agnolotti del plin farciti di gallina di Tonco al burro Brussino
    Filetto di maialino scottato, crema di verdure all’agro
    Tortino di cioccolato fondente Apurimac (Perù) 75% Domori

    Menù completo € 40 – per tutto il tavolo

    Il menù alla carta

    Antipasti

    Peperone alla fiamma, topinambur, crema d’acciuga e verdure
    € 14
    Uovo colante, tortino di patate, Golden Gel dell’Alto Adige
    € 12
    Il pesce “a crudo” (secondo mercato)
    € 29
    Cappasanta, riso Venere e crema di verze
    € 14
    Battuta al coltello di fassona piemontese
    € 13

    Il foie gras

    Terrina di foie gras con marmellata di fragole e pan brioche
    € 15
    Foie gras scaloppato con pan brioche
    € 17

    Primi piatti

    Gnocchetti di patate di Langa e sughetto di scorfano
    € 16
    Tajarin di pasta all’uovo, speck d’oca, zafferano, verdure e peperoncino
    € 13
    Linguine di Gragnano, polpa di riccio e bottarga di muggine
    € 16
    Riso Carnaroli, zucca, gorgonzola dolce, gocce di balsamico tradizionale
    € 14
    Agnolotti del plin farciti di gallina di Tonco al burro Brussino
    € 13
    Ravioli di castagne, guanciale e pecorino di fossa
    € 13

    Secondi

    Guanciotto di vitellone piemontese, crema di patate cotte nella cenere
    € 15
    Scaloppa di orata con carciofi
    € 16
    Tagliata di fassone piemontese picchettata
    € 16
    San Pietro in casseruola
    € 18
    Testina di vitello cotta a lungo, crema di topinambur ai grani di senape
    € 14

    Dolci

    Mousse di fondente Arriba 75% (Ecuador) Domori, passata di pere, riduzione al rum agricolo
    € 7
    Tarte tatin
    € 7
    Tortino caldo di cioccolato fondente Apurimac 75% (Perù) Domori
    € 7
    Monte bianco
    € 7
    Torta di nocciole tonde Piemonte, mantecato al pistacchio di Bronte
    € 7
    Sorbetti alla frutta (limone, mandarino, mela, frutto della passione)
    € 5

    I fornitori

    Carni: Macelleria Oberto, Alba (CN)
    Farine: Mulino Sobrino, La Morra (CN)
    Olio: Planeta; olio del Besucco dell’Azienda Agricola La Mimosa di Pinerolo
    Pesce: mercato ittico; Selecta
    Riso: Az. Agricola Ferraris, Bianzè (VC)
    Primizie e alimenti pregiati: Selecta
    Formaggi: affinati da Franco Parola, Saluzzo (CN)
    Cioccolato: Domori, None (TO)
    Caffè: Illy

    Carta dei vini [14,5/20] (dettaglio)
    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Trento Doc Brut Riserva del Fondatore Giulio Ferrari Cantine Ferrari; Franciacorta Docg Cuvée Annamaria Clementi Ca’ del Bosco; Champagne Blanc de Blancs Billecart-Salmon. Tra i vini bianchi: Venezia Giulia Igt Vintage Tunina Jermann; Isonzo Doc Vieris Sauvignon Vie di Romans; Alto Adige Doc Sauvignon Quartz Cantina di Terlano. Tra i vini rossi: Langhe Doc Sorì San Lorenzo Gaja; Barbaresco Docg Gallina La Spinetta; Barbera d’Alba Doc Marun Matteo Correggia. Tra i vini da dessert: Passito di Pantelleria Doc Ben Ryé Donnafugata; Umbria Igt Muffato della Sala Castello della Sala Antinori. Curiosità: la bottiglia meno cara è Langhe Doc Favorita Malvirà (€ 12), quella più costosa è Pauillac Château Lafite-Rothschild 1997 Domaines Barons de Rothschild (€ 350).

    Abbinamento Vini
    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    Aperitivo

    Franciacorta Docg Brut Blanc de Blancs – Cavalleri

    Forse la cuvée più rappresentativa di questa azienda, che più di ogni altra ha puntato alla valorizzazione massima dello Chardonnay. Le uve provengono tutte dai vari vigneti di proprietà intorno a Erbusco e l’affinamento minimo è di due anni. Grande eleganza e profondità varitale.

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: bianco; ai sette cereali; alle olive; alle noci; ai datterini e porri di Cervere.

    Dop Val di Mazara Olio Extra Vergine d’Oliva Denocciolato Biancolilla – Planeta

    Olio proveniente dagli oliveti presso Menfi di proprietà di una delle aziende che più hanno lavorato per comunicare la Sicilia vinicola e non solo. La Biancolilla è una varietà autoctona dell’Isola e in questa versione ci regala un naso armonico a metà tra l’erbaceo e l’agrumato acerbo, mentre in bocca si mantiene molto delicato.

    Piattooo!

    Gambero dorato e nocciole [+++++]

    Incipit con l’abbinamento già consolidato di gambero e pasta kataifi. La presenza della nocciola si mantiene entro le tonalità tenui e croccanti del piatto, che ben si mescolano con la finezza del Franciacorta.

    Anatra, mela cotogna, speck d’oca [+++++]

    Anatra due volte succulenta, arricchita dalla dolcezza quasi mielosa della mela cotogna e dalla grassezza affumicata dello speck d’oca.

    Alsace Riesling Terroir d’Alsace 2009 – Zind Humbrecht

    Il Riesling “base”, ma di livello già davvero notevole di questa celebre azienda. I vigneti da cui proviene sono situati in località Herrenweg, alla fine della valle di Munster. Il microclima del territorio caratterizza questo vino con un’acidità alquanto matura e un frutto molto corposo.

    Crostacei del Mediterraneo, monocultivar Biancolilla e succo di melagrana [+++++]!!!

    L’olio di Biancolilla di cui abbiamo parlato sopra si presta bene sui crostacei, che restano indiscussi protagonisti della scena. La melagrana regala quella punta fresca di dolcezza, che oltre a esaltare il piatto integra bene anche l’abbinamento con il Riesling.

    Monferrato Bianco Doc Silvandre Cascina Pastori – Colombo

    Selezione delle varie uve bianche dell’Azienda coltivate presso Bubbio, località nota per la sua vocazione vinicola già al tempo dei romani. Il vino prima dell’imbottigliamento svolge un passaggio in botte grande che gli dà una buona rotondità.

    Cappasanta, riso Venere, crema di verze [15/20]

    Con il suo gusto caratteristico, la verza si presta bene dare il cambio alla cappasanta in fase di persistenza gustativa e anche a livello di sensazione aptica la sua cremosità segue coerentemente la morbidezza del mollusco. In questo contesto abbastanza mite esce bene anche il leggero gusto tostato del riso Venere.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone

    12 cappesante prive del corallo
    15 gr. di burro di cacao o in alternativa 20 gr. di burro
    80 gr. di riso Venere nero
    6 dl. di brodo vegetale
    300 gr. di verze
    1 spicchio di aglio rosa
    Olio evo

    Procedimento

    Cuocere le verze in acqua bollente salata per 10 min, scolare e mettere da parte avendo cura di tenere una parte dell’acqua di cottura. Tostare il riso in una padella con una noce di burro, sfumare con il vino bianco e portare avanti la cottura con il brodo vegetale, a fine cottura mantecare con una noce di burro. Scaldare l’olio in padella con l’aglio rosa, saltarvi le verze strizzate e sminuzzate con il coltello fino a che iniziano a dorare, togliere dal fuoco e passare nel mixer per ottenere una crema aiutandosi con l’acqua di cottura per raggiungere la giusta densità.
    Scaldare una padella antiaderente e porvi il burro di cacao; una volta caldo adagiarvi le cappesante precedentemente ben asciugate su carta assorbente e dorarle per due minuti ogni lato, disporre al fondo del piatto con l’aiuto di uno stampo da un lato un cucchiaio di riso nero e dall’altra la crema di verze, adagiarvi le noci di cappesante, aggiustare di sale e pepe e servire.

    Sauternes Deuxième Cru Classé – Château Lamothe Guignard

    Il foie gras chiama giustamente quello che è il suo vino d’elezione. Ne proviamo uno ancora giovanissimo, in cui il frutto è decisamente aggressivo, così da gestire oltre al fegato anche la marmellata di peperoni.

    Scaloppa di foie gras, marmellata di peperone [14,5/20]

    Buona scelta la marmellata di peperone per accompagnare il foie gras, in quanto pulisce bene senza essere eccessivamente dolce e dunque non rischia di rendere ridondante il piatto alla luce soprattutto di un vino come il Sauternes.

    Alto Adige Doc Manna 2009 – Franz Haas

    Forte di un’esperienza di sette generazioni, Franz Haas è uno dei viticoltori altoatesini più conosciuti, per capacità e serietà. Le sue vigne sono collocate nel comune di Montagna e sono coltivate con una mentalità veramente rispettosa del suolo e della natura. Il Manna, dedicato alla moglie di Franz, è un insolito e convincente uvaggio di: Riesling, Traminer, Chardonnay e Sauvignon Blanc.

    Uovo colante, tortino di patate, Golden Gel dell’Alto Adige [15/20]

    Piatto goloso e accoccolante, con la doppia morbidezza di uovo e patate, su cui si impernia con squisita decisione il fantastico Golden Gel, formaggio vaccino erborinato affinato con vinacce di Moscato, Gewürztraminer e Nosiola da una delle più note aziende italiane in questo campo di eccellenza: l’altoatesina DeGust.

    Linguine di Gragnano, polpa di riccio e bottarga di muggine [14,5/20]

    Sia il riccio che la bottarga sono tenuti insieme dal gusto marino che li accomuna e a cui ciascuno riesce a dare una sfumatura differente, pungente e salina.

    Gnocchetti di patate di Langa e sughetto di scorfano [15/20]

    Anche qui possiamo apprezzare lo stile di Fabrizio, basato sulla valorizzazione di gusti semplici, intatti e molto ben delineati. In questo caso i delicati gnocchetti di patate sono lo spunto ideale per mettere in risalto a dovere il sapore del ragout di scorfano.

    Pinerolese Barbera Doc Foravia 2010 – Merenda con Corvi

    Barbera realizzato con una scrupolosa selezione qualitativa in vigna, in cui la resa è inferiore alla metà di quella consentita. Le uve provengono dalla collina di Monteoliveto a Pinerolo e l’affinamento si svolge tutto in acciaio. Camuffa bene il suo corpo importante con un carattere fresco e incisivo.

    Ravioli di castagne, guanciale e pecorino di fossa [15/20]

    Dagli gnocchetti passiamo a dei ravioli altrettanto delicati, ma serviti con un sugo sicuramente più possente, a base di guanciale e pecorino. Tra i primi è anche quello con cui la Barbera trova maggiore intesa.

    Riso Carnaroli, zucca, gorgonzola dolce, gocce di balsamico tradizionale [15/20]

    Dopo la gustosa irruenza dei ravioli, la bocca sfuma nell’avvolgente dolcezza di questo risotto, strutturato dalla zucca e ben rilanciato da aceto e gorgonzola, giustamente dolce per non creare stacchi eccessivi.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone

    300 gr. di riso Carnaroli
    400 gr. di zucca gialla, stufata e ridotta in crema
    1 dl. di vino bianco secco
    150 gr. di gorgonzola morbido
    1,5 l. di brodo vegetale
    Aceto balsamico tradizionale
    1 scalogno
    70 gr. di burro
    70 gr. di Parmigiano
    Sale
    Pepe

    Procedimento

    Tritare finemente lo scalogno, farlo imbiondire in pentola con la metà del burro senza farlo rosolare, aggiungere il risotto, tostare per alcuni minuti e sfumare con il vino bianco. Aggiungere la zucca e proseguire la cottura in modo tradizionale aggiungendo gradatamente il brodo vegetale a mano a mano che il liquido viene assorbito. A giusta cottura e densità togliere dal fuoco, mantecare con il rimanente burro il gorgonzola ridotto in piccoli pezzi e il Parmigiano, aggiustare di sale e pepe e servire distribuendo le gocce di balsamico tradizionale in superficie.

    Agnolotti del plin farciti di gallina di Tonco al burro Brussino [14,5/20]

    Erano fuori programma, ma quando ci sono assaggiarli è un dovere. Gustosissima la farcia di gallina proveniente del Monferrato e notevole il burro, prodotto dall’azienda Francesco Brussino di Airasca vicino a Torino.

    Monferrato Rosso Doc Apertura Cascina Pastori – Colombo

    Abbiamo prima provato il bianco e ora con piacere passiamo al Monferrato Rosso di questa interessante azienda, sempre prodotta da vigneti in quel di Bubbio. Si tratta di un Pinot Nero in purezza, con un passaggio di un anno abbondante in legno. Vino decisamente fine, che si amministra bene sia con i due tagli di carne che di pesce.

    Trancio di rombo con carciofi [15/20]

    I carciofi sanno instaurare con il pesce un feeling immediato, impreziosito dall’oliva. Curioso il comportamento del Pinot Nero su questo piatto, a tratti spiazzante, a tratti conturbante.

    San Pietro in casseruola [14,5/20]

    Come il rombo, anche qua tutto è piacevolmente equilibrato tra la carne del pesce e la componente vegetale, in cui domina il pomodoro.

    Tagliata di fassona piemontese picchettata all’aglio rosa [14,5/20]

    Ottima e succosa la carne ed estremamente piacevole la presenza dell’aglio rosa, che con il suo sapore più tenue riesce a essere incisivo e non invadente.

    Guanciotto di vitellone in lunga cottura [14,5/20]

    Esce di nuovo la grande dimestichezza nella gestione di una materia prima di assoluto livello. Tanto come per la tagliata prima, anche qui la cottura è irreprensibile.

    Il carrello dei formaggi

    Samos Nectar 2006 - Enose Oinopoietikon Sunetairismon Samou

    Non esiste vino al mondo che abbia una fama come quello di Samo, tra i pochissimi a essere presenti nelle cronache vinicole dagli albori della letteratura occidentale a oggi, anche se con sempre meno frequenza. Il celeberrimo vino di Samo è frutto dell’uvaMoscato, che su quest’isola ha trovato un terroir peculiare, tale da conferirgli una poderosità introvabile altrove. Quello che beviamo noi è prodotto con grappoli passiti dalla cooperativa vinicola locale, che dal 1934 ha unito i quasi tremila piccoli vignaioli che la compongono.

    Barolo chinato Docg - Cappellano

    Il vino da fine pasto piemontese per eccellenza, nell’interpretazione di una cantina da sempre specialista nella sua produzione. Augusto Cappellano, infatti, rappresenta la quinta generazione di una famiglia che si dedica con massimo impegno a Serralunga d’Alba nella produzione del Barolo chinato. In vigna e in cantina gli interventi sono solo quelli basilari e in accordo con la certificazione biologica. L’unico segreto del vino, a buon diritto, è la personalissima miscela di spezie utilizzata, che gli conferisce un inimitabile imprinting.

    Torta di nocciole tonde Piemonte, mantecato al pistacchio di Bronte [14,5/20]

    Un incontro suggestivo quello tra la tonda e il pistacchio, tra il Piemonte e la Sicilia, tra il tortino e il gelato. A stemperare la compattezza dell’insieme è ben presente la venatura acidula dell’alchechengi.

    Mousse di fondente Arriba 75% (Ecuador) Domori, passata di pere, riduzione al rum agricolo [15/20]

    L’Arriba Nacional è una tipologia di cacao molto elegante, con piacevoli incursioni di agrumi in bocca. La passata di pere enfatizza l’aspettualità fruttata, mentre la riduzione di rum agisce tutta sulla rimodulazione dell’amaro.

    Monte Bianco [14,5/20]

    Uno dei dolci a base di castagne più diffusi: classico irrinunciabile.

    Tortino caldo di cioccolato fondente Apurimac 75% (Perù) Domori [14,5/20]

    Altro dolce a base di cioccolato da un cacao ricercato e lavorato da Domori. Questa varietà particolarmente aromatica presenta una buonissima acidità, che si fa apprezzare nel gusto puro e monumentale del tortino.

    Sorbetto al frutto della passione

    &

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: cannoli alla crema; croccanti al cioccolato; biscotto alle nocciole; brutti e buoni; semolino al limone.

    Caffè [+++++]

    Caffè 100% Arabica Illy.

    Il nostro conto

    Menu degustazione speciale da 100€ (da prenotare con 24h di anticipo) a cui bisogna aggiungere 35€ di abbinamento al calice.

    Cucina

    Una cucina onesta, concreta, di buona fattura.

    Servizio

    Svolto in modo brillante, presente, capace.

    Conclusioni

    Locale attuale, cucina e cantina con ottimo rapporto qualità /prezzo.

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – Location – Cantina – Coccole

    Viaggiatore Gourmet

    Ristorante Taverna degli Acaja
    10064, Pinerolo (TO)
    Corso Torino, 106
    Tel. 0121794727
    Chiuso domenica e lunedì a mezzogiorno
    E-mail: acaja@tavernadegliacaja.it
    Sito internet:
    www.tavernadegliacaja.it


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Topics: Recensioni Piemonte, Reportage Ristoranti, Torino e provincia | No Comments »

    Comments

    You must be logged in to post a comment.