Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner











  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline dal 183mo Meeting Amici Gourmet Ristorante Anteprima – Chiuduno (BG) – Chef Daniel Facen | Home | Guida dei Vini di Altissimo Ceto 2012 -Veneto – La Valpolicella »

    Ristorante Don Carlos del Grand Hotel et De Milan – Milano – Chef Angelo Gangemi

    By ViaggiatoreGourmet | marzo 17, 2012

    Nel cuore di Milano, incastonato nel maestoso Grand Hotel et De Milan, un ristorante storico di grande tradizione. A sintonizzare il motto Milan l’è un Gran Milan!

    Archivio storico reportage:

    -> Il Reportage dell’Hotel e del Ristorante Caruso

    Il borsino delle guide cartacee 2012
    Michelin assegna tre coperti
    Espresso non segnala
    Gambero Rosso non segnala

    La squadra

    F&B Manager Massimo Dorino

    Lo staff di cucina

    Executive chef: Angelo Gangemi (classe ’68)
    Executive sous chef: Mauro Moia (classe ’68)
    Sous chef: Paolo Pivato (classe ’84)
    Chef de partie: Francesco Rossi (classe ’80)
    Chef de partie: Lino de Benedettis (classe ’71)
    Chef de partie: Bruno Manganaro (classe ’86)
    Chef de partie: Nicola Giani (classe ’71)
    Chef de partie: Simone Cataldo (classe ’73)
    Chef de partie: Ronan Munoz (classe ’82)

    Lo staff di sala

    Piero Vitale (classe ’79)
    Simone Anastasio (classe ’81)
    Andrei Cirlig (classe ’93)

    L’ingresso del ristorante Don Carlos attravero l’Hotel

    La sala, arredata con suggestivi cimeli del mondo dell’opera, a cui la storia di questo locale è molto legata

    Mise en place

    Menù

    Riportiamo, come sempre, il menù degustazione e quello alla carta.

    Menù degustazione

    Battuta di fassone piemontese con insalata di puntarelle all’acciuga
    La zuppa di fagioli alla veneta con insalata di radicchio all’aceto e calamari arrostiti
    I pizzoccheri sbagliati del Don Carlos
    Bocconcini di coda di rospo in umido con cipollotto in agro, broccoletto romano e porro
    Lombetto di coniglio farcito alla verza, in crosta croccante di semi di papavero e morbido di patate
    Pre-dessert
    La cheese cake ai lamponi

    Menù completo € 90 – minimo per due persone

    Il menù alla carta

    Antipasti

    Capesante arrostite con mostarda di pomodorini gialli e chips di patate viola
    € 26
    Quattro volte merluzzo
    € 26
    Moscardini in umido con polenta bianca
    € 25
    Selezione d’autunno
    € 24
    Carpaccio di magret d’anatra con mele cotogne e aspretto di melograno
    € 26
    Battuta di fassone piemontese con insalata di puntarelle all’acciuga
    € 28

    Primi piatti

    La zuppa di fagioli alla veneta con insalata di radicchio all’aceto e calamari arrostiti
    € 22
    Fusilli casarecci trafilati in bronzo con cime di rapa e gamberi rossi di Sanremo
    € 28
    I pizzoccheri sbagliati del Don Carlos
    € 25
    I ravioli di zucca al burro grezzo e Parmigiano di pecora 36 mesi
    € 24
    Risotto alla parmigiana con rognoncino trifolato in riduzione di aceto balsamico
    € 26
    Conchiglioni di Gragnano ripieni al ragù di germano reale e crema di topinambur
    € 26

    Secondi

    Tagliata di tonno in panatura di semi di zucca e girasole con sformatino di zucca e finocchietto baby
    € 36
    Trancio di branzino d’amo in crosta di sesamo con spicchi di carciofi all’aglio, olio e peperoncino
    € 36
    Triglia alle erbe su carpaccio di rapa rossa e radici invernali
    € 32
    Bocconcini di coda di rospo in umido con cipollotto in agro, broccoletto romano e porro
    € 36
    Tagliata di coppa di jamón iberico con rostì di patate e broccoletti di Bruxelles
    € 34
    Ganascino di vitellone brasato con polenta di Storo mantecata al Bitto e chips di topinambur
    € 32
    La classica cotoletta alta alla milanese con patate, rucola e pomodoro
    € 36
    Lombetto di coniglio farcito alla verza, in crosta croccante di semi di papavero e morbido di patate
    € 34

    Dolci

    Tre volte cioccolato
    € 14
    I cinque modi di degustare la frutta
    € 14
    Crème brûlée all’arancia e cannella con sorbetto agli agrumi
    € 14
    La cheese cake ai lamponi
    € 14
    Millefoglie di meringa con mousse di castagne, caffè e mascarpone
    € 14
    Gelati e sorbetti
    € 10

    I fornitori

    Carni scelte: Longino & Cardenal
    Insaccati, carni, olio per cucina: De Amicis
    Selezione formaggi: Cora
    Scatolame, varie, olio per cucina: Alcamoretti
    Frutta e verdura: Ortosì
    Selezione di formaggi, latticini di prima scelta: Lucania Food
    Panna per cucina: Monticello
    Selezione di yogurt: Caseara Ambrosiana
    Yogurt da lavorazione, latte: Parmalat
    Prodotti per pasticceria, farina: Rebe
    Pesce di prima scelta: Agroittica lombarda
    Varietà di pesce: Ge.Ge
    Insaccati scelti: Fumagalli
    Riso: Aquerello
    Pastificio: Gerardo di Nola

    Carta dei vini [15/20] (dettaglio)
    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Franciacorta Docg Vittorio Moretti 2004 Bellavista; Franciacorta Docg Cuvée Annamaria Clementi 2003 Ca’ del Bosco; Franciacorta Docg Brut Cabochon 2001 Monterossa. Tra i vini bianchi: Friuli Isonzo Doc Dolée Vie di Romans; Colline Teatine Igt Chardonnay Marina Cvetic Masciarelli; Sicilia Igt Shiarà Castellucci Miano. Tra i vini rossi: Barolo Docg Brunate 2001 Roberto Voerzio; Amarone della Valpolicella Doc Pergole Vece 2005 Le Salette; Susumaniello Salento Igt Serre 2008 Cantine Due Palme. Tra i vini da dessert: Alto Adige Doc Nectaris 2007 Cantine Valle Isarco; Aleatico Doc Amansio 2008 Guado del Re. Curiosità: la bottiglia meno cara è Verdicchio di Matelica Doc 2009 Collestefano (€ 25), quella più costosa è St. Emilion Premier Grand Cru Classé Château Cheval Blanc 1999 Château Cheval Blanc (€ 760).

    Abbinamento Vini
    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    Il suggestivo aperitivo in cantina

    Tipologie servite: prosciutto San Daniele 30 mesi; salame strolghino di culatello; parmigiano sardo di pecora.

    Franciacorta Docg Cuvée Prestige – Ca’ del Bosco

    Si tratta di una cuvée complessissima, frutto di ben 134 diversi vigneti selezionati. Le uve sono per tre quarti a base Chardonnay, mentre il restante è equamente diviso tra Pinot Nero e Pinot Bianco. Un prodotto che Ca’ del Bosco ha atteso trent’anni prima di realizzare, infondendovi tutta la vasta esperienza del territorio. Ha un attacco cremoso e morbido, seguito da una struttura precisa e non pesante, ideale per cominciare.

    A Tavola!

    Valle d’Aosta Dop Petite Arvine 2009 – Les Crêtes

    La Petite Arvine è uno dei tanti tesori nascosti tra i vitigni autoctoni valdostani. Un’uva bianca affinata sui lieviti in acciaio, con un naso delicato e un bocca in cui a emergere su tutto è la caratteristica salinità del vitigno. Come al solito l’azienda di Costantino Charrère si pone in prima linea per trascinare tutta la viticoltura della Regione verso traguardi sempre più importanti.

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: sfogliato alle erbe; con paté di olive Taggiasche; cornetto di pane al peperone Piquillo; focaccia di pane; bianco; integrale. Tutte le tipologie sono fatte in casa.

    Caponatina di verdure all’aceto alla tartare su crema di melanzane affumicata [+++++]

    Un apripista veramente vocato, in cui gli intensi sapori vegetali si fanno forti delle sollecitazioni acidule dell’aceto e di quelle stuzzicanti della crema di melanzane con leggera affumicatura.

    Piattooo!

    Selezione d’autunno con salsa pearà [15/20]

    A comporre questo bel piatto abbiamo una squadra dei più celebri rappresentanti della stagione autunnale: zucca, radicchio, cavolo romano, castagna e catalogna. Ogni elemento è servito su una stuzzicante foglia realizzata con Parmigiano Reggiano. In accompagnamento abbiamo lenticchie di guarnizione e una rivisitazione con acciughe della pearà, una salsa a base di pane e pepe tipica del territorio veronese.

    Colli Piacentini Doc Sorriso di Cielo 2010 – La Tosa

    Una Malvasia di Candia in purezza, uva tipica dei colli piacentini. Un vino che eccelle molto sul piano aromatico, con ricchezza e potenza, mentre in bocca si pone in maniera posata e corretta.

    Capesante arrostite con mostarda di pomodorini gialli e chips di patate viola [15/20]

    Piatto ben studiato, il cui vero fulcro non è la capasanta bensì la mostarda di pomodorini, determinante nell’originalità e per legare con la stessa efficacia sia il mollusco che le gustose chips di patata viola, una delle tantissime varietà del tubero provenienti dalla Ande note anche a noi.

    La ricetta

    Procedimento

    Tagliare a metà i pomodorini. In una casseruola fare un soffritto di aglio, olio e peperoncino. Aggiungere i pomodorini, bagnare con aceto, lasciar evaporare. Aggiungere dopo qualche minuto il glucosio e alcune gocce di essenza di mostarda, il sale, il pepe e cuocere per alcuni minuti. In una padellina antiaderente rosolare le capesante. Disporre nel piatto tre cucchiai di mostarda di pomodorini. Adagiare sopra alla mostarda le tre capesante arrostite, disporre sopra alle capesante le chips di patate violette.

    Soave Classico Doc Le Rive 2006 – Az. Agricola Suavia

    Soave realizzato al 100% con Garganega e affinato per un anno in barrique. Un vino bello solido, che ben esprime le sue potenzialità evolutive con un bouquet arricchito da note candite e un palato caldo e avvolgente.

    La zuppa di fagioli alla veneta con insalata di radicchio all’aceto e calamari arrostiti [14,5/20]

    Complessità ben orchestrata in questa zuppa, in cui convivono con armonia l’agro dell’aceto, l’amaro del radicchio e la delicatezza congiunta di calamari e fagioli. Ottima tenuta in abbinamento del Soave, che ha uno sviluppo giusto della materia, ideale per accompagnare senza farsi scalzare.

    Friuli Isonzo Doc Piere Sauvignon 2008 – Vie di Romans

    Un’azienda friulana al top quella di Gianfranco Gallo, qui rappresentata dal suo ottimo Sauvignon, proveniente dal cru omonimo a Mariano del Friuli. Sfoggia un’elegante struttura, caratterizzata da acidità e mineralità.

    Ravioli di zucca al burro grezzo e parmigiano di pecora 36 mesi [15/20]

    Un piatto di tradizione lombarda, mantovana nella fattispecie, che non delude mai nella sua pienezza, tanto che non abbisogna mai in nessun caso di un condimento che non sia giusto un poco di burro e del buon Parmigiano; in questa caso ne è stato usato uno prodotto con latte di pecora che rimarca ancora di più lo iato tra la sua sapidità e la dolcezza del ripieno del tortello.

    Risotto alla milanese [15/20]

    La milanesità fatto a piatto, unico e irrinunciabile quando ci viene proposto nella sua città natale e seconda la sua natura storica, quella che prevede tassativamente la presenza del midollo.

    Tagliata di tonno in panatura di semi di zucca e girasole con sformatino di zucca e finocchietto baby [14,5/20]

    Se c’è una maniera migliore del crudo per gustarsi un buon trancio di tonno allora questa è sicuramente la versione che ci ha proposto Angelo: appena scottato con una delicata crosticina, in questo caso di semi di zucca e girasole. Lo sformatino si intercala bene tra un boccone di pesce e l’altro, senza andare sopra alla pura succulenza di questi.

    La ricetta

    Ingredienti

    Sformatino:
    2,5 kg di purea di zucca
    14 uova intere
    6 tuorli d’uovo
    Grana Padano
    1,5 lt. di panna
    Sale
    Noce moscata

    Procedimento

    Lo sformatino deve cuocere a 150° per 20 minuti a bagnomaria. Nel mentre bagnare un filettino di tonno e rotolarlo sopra i semi di zucca e girasole precedentemente tritati.
    Rosolare il tonno in padella con pochissimo olio da tutti i lati. Tagliare il tonno a mo’ di tagliata, disporlo al centro del piatto, adagiare vicino al tonno lo sformatino di zucca. Adagiare vicino e sopra allo sformatino di zucca un finocchietto baby lessato. Guarnire il piatto con 3 pomodorini confit, delle scaglie di sale marino e un filo d’olio extra vergine.

    Lombetto di coniglio farcito alla verza, in crosta croccante di semi di papavero e morbido di patate [14,5/20]

    Sulla linea tracciata dalla crosta di semi passiamo dal tonno al coniglio, proposto, questa volta giustamente dato il tipo di carne, in una chiave più complessa del piatto precedente. La verza ha un bel ruolo da comprimario nel tratteggio di un gusto leggero, ma marcato, e si mantiene in buona sintonia con il coniglio proprio grazie alla crema di patate che ammorbidisce il tutto.

    Barbera d’Asti Doc Quorum 2005 – Hastae

    Barbera spessa, ma elegante, prodotto da una cantina consortile che ha puntato tutto sulla valorizzazione di questa denominazione: non a caso il nome scelto corrisponde a quello latino della città di Asti. Le cantine che hanno dato vita a questo progetto non sono niente di meno che sei tra le più importanti aziende del territorio: Berta, Braida, Chiarlo, Coppo, Prunotto e Vietti.

    Cotoletta alla milanese [15,5/20]

    Dopo il risotto oggi facciamo l’accoppiata meneghina perfetta provando anche la cotoletta alta, quella con l’osso come vuole la tradizione. A vincere è ancora il fascino dei classici.

    Sorbetto al mandarino con scaglie di meringa al cioccolato e sorbetto ai lamponi e biscotto al cioccolato [+++++]

    Buona idea servire con i sorbetti anche due elementi fortemente cioccolatosi, in maniera che il pre-dessert, oltre ad alleggerire, proietti già la bocca avanti sui due dolci in cui il cioccolato è determinante.

    Recioto della Valpolicella Doc Pergole Vece 2005 – Le Salette

    Recioto in cui oltre alle uve classiche della Valpolicella (Corvina, Rondinella, Oseleta e Rondinone) trovano spazio in minima parte la Croatina e il Sangiovese. Dopo l’appassimento tradizionale per sei mesi sui graticci e la vinificazione, il vino affina per due anni in barrique. Il partner ideale per il cioccolato.

    Calabria Igt Moscato di Saracena Passito 2007 – Cantine Viola

    Questo vino è noto come Moscato di Saracena, un prodotto particolare e ricercato proveniente dalla zona del Pollino, presso Cosenza. Si ottiene dalla vinificazione di tre uve: Malvasia, Guarnaccia e Moscatello, i cui acini vengono aggiunti disidratati al mosto. È un passito mieloso e avvolgente, che abbiniamo al tris di pere.

    Tris di pere con salsa al cioccolato [15/20]

    Primo due dessert trini è questa piccola rassegna di pere, agghindate con aromi e cioccolati tutti differenti. La prima pera è profumata all’anice e abbinata a una cioccolata al cardamomo, la seconda è impreziosita dallo zafferano con del cioccolato alla cannella e infine ne abbiamo una al lambrusco abbinata al cioccolato.

    Tre volte cioccolato [15/20]

    Costruzione analoga alla precedente, con la triplicazione dell’idea di base. Anche stavolta di mezzo c’è il cioccolato. Il primo pezzo e bianco con semi di zucca, il secondo è gianduia abbinato alla granella di nocciole e per chiudere del fondente con pistacchi.

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: cialda al cioccolato con mouse di castagne e gelatina al caffè amaro; cialda al cioccolato con salsa ai lamponi, crema pasticcera e ribes rossi; frollino al cioccolato e vaniglia con crema pasticcera e lampone; frollino Domino cioccolato e vaniglia.

    Caffè [+++++]

    Caffè Illy.

    Il gin tonic defaticante

    Gin Hendrick’s, distribuito in Italia da Velier.

    Bravi!

    Cucina

    Contestualizzata, corretta, ben eseguita.

    Servizio

    Sveglio, attento, presente.

    Conclusioni

    Tradizione, ambientazione, location, gusto! Una serata a sintonizzare… Milan l’è un Gran Milan!

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – Location – Cantina – Coccole

    Viaggiatore Gourmet

    Ristorante Don Carlos del Grand Hotel et De Milan
    20121 Milano
    Via Manzoni, 29
    Tel. 0272314640
    Aperto tutte le sere anche dopo teatro
    E-mail: info@ristorantedoncarlos.it
    Sito internet:
    www.ristorantedoncarlos.it/


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Topics: Milano e provincia, Recensioni Lombardia, Reportage Ristoranti | 1 Comment »

    One Response to “Ristorante Don Carlos del Grand Hotel et De Milan – Milano – Chef Angelo Gangemi”

    1. Grand Hotel Et De Milan e Ristorante Caruso – Milano | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      marzo 21st, 2012 at 10:50

      [...] Ristorante Don Carlos del Grand Hotel et De Milan – Milano – Chef Angelo Gangemi [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.