Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner













  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline da Mani in Pasta con le stelle: Andrea Aprea ospita Pino Cuttaia @ VUN del Park Hyatt Hotel – Milano | Home | Cartoline dal 182 Meeting Amici Gourmet Ristorante Pier Bussetti al Castello di Govone (CN) Chef Pier Bussetti »

    Cartoline dal 168mo Meeting Amici Gourmet @ Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini

    By ViaggiatoreGourmet | marzo 6, 2012

    È sempre una grande emozione fare visita al magnifico trittico Fausto, Stefania e Pier Giorgio. Altra giornata da incorniciare che andiamo raccontandovi attraverso il nostro (@) abituale reportage dettagliatissimo

    Archivio storico reportage:
    -> Reportage del 14 gennaio 2011
    -> Meeting del 13 ottobre 2012

    Il borsino delle guide cartacee 2012
    Michelin assegna una stella e due coperti
    Espresso assegna 18/20 (nel 2011 17)
    Gambero Rosso assegna 88 e 55 alla cucina (nel 2011 87 e 53)

    La squadra

    Patron

    Fausto Fratti e Stefania Arlotti

    Lo staff di cucina

    Executive Chef: Pier Giorgio Parini (classe ’76)
    Emanuele Ciano (classe ’89)
    Davide Cardellini (classe ’84)
    Francesco Brutto (classe ’88)
    Matteo Innesto (classe ’92)

    Lo staff di sala

    Fausto Fratti (classe ’54)
    Stefania Arlotti (classe ’56)
    Omar Arlotti (classe ’83)

    La sala

    Mise en place

    Tavolo Amici Gourmet

    Sala Camino

    Menù

    Riportiamo, come sempre, il menù degustazione e quello alla carta.

    Menù Ritorno al futuro

    Cavolfiore alla mugnaia e aroma di cipresso
    Tortelli verdi
    Riso, capperi, miele e berberé
    Faraona, noci, cipolla e gelsomino
    Tuberi, bacche e canna
    Menù completo € 60

    Tipico terrestre

    Divagazioni di cucina a sorpresa

    Menù completo € 90

    La cucina nel mare

    Sogliola, verza, mandarino e lavanda
    Triglia, topinambur e rodiola
    Gnocchi rossi, mazzancolle e dragoncello
    Crema di borlotti, bottoni di casatella, ragù di lumachine
    Omelette di canocchia
    Cassata di susine

    Menù completo € 70

    Il menù alla carta

    I piatti

    Cavolfiore alla mugnaia e aroma di cipresso
    € 16,00
    Coniglio arrosto e frutti d’autunno
    € 20,00
    Cappelletti del Povero Diavolo al formaggio di fossa
    € 18,00
    Riso, capperi, miele e berberé
    € 17,00
    Tortelli verdi
    € 18,00
    Faraona, noci, cipolla e gelsomino
    € 23,00
    Manzo, cremoso di patate e resina
    € 26,00
    Piccione “silvestre”
    € 28,00
    Degustazione salumi nostrani
    € 18,00
    Selezione di formaggi
    € 18,00

    I dolci

    Candido
    € 11,00
    Cassata di susine
    € 11,00
    Sempreverde
    € 11,00
    Tuberi, bacche e canna
    € 11,00

    I fornitori

    Erbe aromatiche: Nicola Pizzi
    Pesce: Blu di Igea
    Carni: allevatori di zona
    Cioccolato: Domori

    Carta dei vini [17,5/20] (dettaglio)
    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Spumante Brut Metodo Classico Valentino Brut Zero Riserva 2002 Podere Rocche dei Manzoni; Champagne Brut Delamotte; Champagne Grand Cru Blanc de Noirs Eric Rodez. Tra i vini bianchi: Emilia Igt Ageno 2005 La Stoppa; Veneto Igt Pico 2009 La Biancara di Angiolino Maule; Trebbiano d’Abruzzo Doc 2009 Valentini. Tra i vini rossi: Barolo Docg Brunate Le Coste 2006 Giuseppe Rinaldi; Montepulciano d’Abruzzo Doc 2003 Valentini; Veronese Igt La Poja 2006 Allegrini. Tra i vini da dessert: Albana di Romagna Passito Docg Scacco Matto 2003 Fattoria Zerbina; Maremma Toscana Igt Aleatico 2003 Massa Vecchia. Curiosità: la bottiglia meno cara è Sangiovese di Romagna Superiore Doc Principe di Ribano Spalletti (€ 15), quella più costosa è Barbaresco Docg Sorì Tildin 1998 Gaja (€ 390).

    Abbinamento Vini
    Nei meeting utilizziamo i vini messi a disposizione dai nostri Partner.

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: focaccia con sale grosso e rosmarino; grissini con semi di carota e di sedano; bianco; base di farine integrali e aggiunta di polipodiyum. Il pane è prodotto quotidianamente con lievito madre e farine selezionate.

    Amuse-bouche [+++++]

    Tipologie: crema di latte e origano; sardoncino al sale, prezzemolo e cetriolini su pasta soffiata; polpettina di manzo con maionese alle gemme di pino; bignè di orata e anice; noce caramellata al miele con senape; melone bianco con pepe affumicato.

    Trento Doc Perlé 2005 – Cantine Ferrari

    Brindisi inaugurale con il Blanc de Blancs di casa Ferrari. Lo Chardonnay proviene dai migliori vigneti nel comune di Trento e fa almeno cinque anni di maturazione sui lieviti. Uno spumante di grande impatto, che ha come nota caratteristica, sia al naso sia in bocca, una piacevole sfumatura mandorlata.

    La gentilissima patron Stefania Arlotti

    Piattooo!

    Sogliola, verza, mandarino [17,5/20]

    Partiamo molto bene con una composizione che nella sua semplicità lascia già trasparire la genialità di Pier Giorgio. Tre gusti delicati e tre consistenze graduali in ballo: il dolce lieve della croccante verza, il sapido appena accennato della tenera sogliola e a chiudere l’acidità rinfrescante del morbido mandarino. Costruzione inappuntabile.

    Trento Doc Perlé Rosé 2005 – Cantine Ferrari

    Con un rosé per forza di cose abbandoniamo lo Chardonnay in purezza e arriviamo a uno spumante a base Pinot Nero. I vigneti sono nei pressi di quelli del Perlé e l’invecchiamento è il medesimo. I profumi e i sapori sono però differenti, con una preponderanza sugli altri dei frutti di bosco, che accompagnano una corpo più sostenuto.

    Triglia al forno, topinambur e rodiola [17,5/20]

    Un piatto che per certi versi porta avanti le emozioni intavolate dalla sogliola: anche qui ci sono tre elementi principali impostati sulla giusta gradualità di consistenze. A emergere stavolta è una poetica cara a Pier Giorgio, quella dell’uso ricercato delle erbe. La triglia, in cui la nota marina è decisamente più intensa di prima, si placa prima con il gusto placido del topinambur, per poi essere rilanciata dagli stimoli officinali della rodiola (ndr un’erba dei climi freddi certo più nota in ambito erboristico e omeopatico che gastronomico).

    Omelette di canocchie [17,5/20]

    A ogni passo che facciamo scopriamo nuovi tratti dell’arte pariniana. Questa volta nessun gioco particolare di accostamenti, ma “solo” tanta tecnica e tanta sostanza lavorata. Nel piatto infatti non c’è altro se non la canocchia (ndr peraltro questa è la stagione ideale per mangiarla), che ricopre entrambi i ruoli in gioco, di involucro e di ripieno in un calembour mozzafiato.

    Gnocchi di patate e rapa rossa, mazzancolle, dragoncello [17/20]

    Un primo che ipnotizza subito i sensi con il rosso shocking degli gnocchi regalato dalla barbabietola (ndr o rapa rossa). L’effetto naturalmente va ben oltre il piano ottico, in quanto il dolce della radice è perfettamente in linea con quello della patata. In questo contesto delicato la mazzancolla ha piena libertà espressiva, ma il vero tocco idiosincratico è senza dubbio la vivace presenza del dragoncello, che dà nuova linfa al piatto.

    Trento Doc Riserva Lunelli 2003 – Cantine Ferrari

    Torniamo sullo Chardonnay in purezza, questa volta proveniente dai vigneti intorno a Villa Margon. Il risultato nel bicchiere è del tutto diverso, non solo per le uve, ma anche per l’affinamento, che si protrae stavolta agli otto anni non più in bottiglia, ma in legno. Corpo e complessità sono davvero eccezionali. Si tratta solo della seconda annata prodotta di questa riserva, ma il vino è già promosso subito a pieno voti.

    Zuppa di borlotti al pelargonio, bottoni di casatella, lumachine [17,5/20]

    Ensemble dolce e delicato, mirato a espandere la sfera percettiva legata ai borlotti, certamente protagonisti. Ecco dunque la casatella (ndr tipico formaggio vaccino romagnolo), che nascosta dentro ai tortelli accende le vena acidula; in seconda battuta si fanno vive le lumache, con il loro gusto fine e per nulla invadente. L’autografo nel piatto stavolta ha le caratteristiche erbacee del pelargonio, il nome scientifico dei comuni gerani.

    Giacomo Babini, direttore del Ristorante La Frasca di Milano Marittima.

    Riso, miele, capperi e berberé [18/20]

    Risotto esuberante come pochi. Caleidoscopico e al contempo unitario. La premessa è un memorabile ossimoro dolce/floreale – sapido/marino inscenato rispettivamente dal miele e dal cappero. A questo punto Pier Giorgio rispolvera in chiave culturale il nostro passato coloniale, andando a pescare il condimento per eccellenza delle cucine del corno d’Africa. Il berberé, infatti, è una miscela di spezie varie, in cui sopra a tutte emergono sicuramente il pepe, lo zenzero e il coriandolo.

    La ricetta

    Ingredienti

    320 gr. di riso tipo Rosa Marchetti o carnaroli
    Miele d’acacia
    Berberé
    Capperi dissalati e tritati
    Succo di un limone
    1 filetto d’acciuga
    Soia
    Sale
    Parmigiano
    Burro
    Olio extravergine
    Acqua bollente per cuocere il riso

    Procedimento

    In un pentolino far sciogliere il filetto d’acciuga con poco olio, aggiungere il riso, tostarlo, bagnarlo con acqua bollente, aggiungere un pizzico di sale e portare a cottura. Una volta cotto mantecare con miele, burro, parmigiano, berberé, limone, soia. Raggiungere un equilibrio fra i vari sapori per ottenere un mix dolce-salato-acido-piccante. Impiattare e cospargere con capperi tritati.

    Cappelletti del Povero Diavolo [18/20]

    Una versione leggermente modificata dei cappelletti, un piatto che in effetti difficilmente si presta a rivoluzioni. Al ripieno di carne è stato aggiunto un po’ di formaggio fresco e di limone, che bilanciandosi danno più profondità senza sgarrare. A guarnire invece un formaggio dal gusto molto più intenso, stagionato in fossa.

    Valle d’Aosta Dop Fumin Vigne La Tour 2007 - Les Crêtes

    Il Fumin è uno dei tanti tesori nascosti tra i vitigni autoctoni valdostani. Si tratta di un vino molto robusto, che fa un invecchiamento di due anni, il primo in barrique e il secondo in bottiglia. Come al solito l’azienda di Costantino Charrère si pone in prima linea per trascinare tutta la viticoltura della Regione verso traguardi sempre più importanti.

    Cavolfiore alla mugnaia, cipresso [17,5/20]

    A volte per colpire non serve pensare cose troppe elaborate, basta solo un unico e limpido lampo di genio per trasformare il banale in eccezionale. Il cavolfiore alla mugnaia, quindi infarinato e cotto in padella, non è sicuramente un piatto che farebbe trasalire di per sé. Per dargli un guizzo, Pier Giorgio lo ha abbinato a un estratto puro e intensissimo di foglie di cipresso, con il loro aroma balsamico del tutto caratteristico. Le sorti del piatto si sono capovolte letteralmente.

    Rognone, castagne e rose, cavolo al lambrusco [17,5/20]

    Il rognone (ndr il rene) è, come tutte le frattaglie, un piatto che per quanto possa essere delicato manterrà inevitabilmente la sua verace vena animalesca. Falso. Pier Giorgio è infatti riuscito con una triplice azione a trasformare questa carne in un boccone così delicato da ingannare anche un palato vegetariano. Si parte con la crema di castagne, che con morbida dolcezza stempera l’intensità, quindi si può procedere con la rosa, che ripulisce elegantemente tutto il comparto aromatico e infine si arriva all’epilogo sgrassante e sempre profumato con la verza inacidita dal lambrusco.

    Piccione, patate e resina [17,5/20]

    Come era successo coi primi, anche qui a una portata altamente innovativa ne succede una più classica. È il turno del sempre piacente piccione in due cotture tecnicamente ineccepibili: come si conviene la coscia è più croccante, mentre il petto è servito al sangue. Superba ed elegante la conclusione sulle note di resina.

    Alto Adige Doc Moscato Rosa 2009 – Franz Haas

    Il Moscato Rosa è una varietà autoctona altoatesina dell’uva Moscato e di conseguenza presenta naturalmente una carica zuccherina ideale per accompagnare i dolci. In questo caso però il colore è rosso rubino e i sentori, sempre dolci, hanno una natura più speziata e agrumata.

    Latte e cioccolato [18/20]

    Uno dei piatti più curiosi della giornata. Nonostante la collocazione, di dolce qua ce n’è davvero poco. Si tratta infatti di una rassegna di cioccolato fondente servito con quattro diverse e riuscitissime combinazioni: cardamomo, peperoncino, sale e limone. La vera sorpresa però, colpisce nel momento in cui si prova il latte, insolitamente sapido e grasso. La ragione? Pier Giorgio vi aveva precedentemente ammollato del baccalà! L’impatto complessivo è sicuramente molto forte e a seconda degli accostamenti anche eterogeneo.

    Tricolore [17,5/20]

    Ennesima prova di equilibrio e finezza riuscita al meglio. Alla base il pompelmo, che dà acidità e una buona dose di amaro, mentre appena sopra abbiamo un gelato di aneto e miele. Splendida corona la spuma profumata al sambuco.

    Il Sempreverde [17,5/20]

    Non poteva esserci piatto migliore per riassumere e congedare al contempo la cucina del Povero Diavolo. Un dessert dolce, tonificante, pieno di brio e di opulenza vegetale. La base è un goloso parallelepipedo di cioccolato bianco, vestito di una granatina di levistico (ndr sedano di montagna), un mix scelto di erbette e accompagnato da gelato al dragoncello. Parinosissimo!

    La ricetta

    Per il semifreddo

    Ingredienti

    30 gr. di bianco d’uovo
    25 gr. di zucchero
    100 gr. di cioccolato bianco fuso
    165 gr. di panna montata
    3 gr. di colla di pesce e 30 gr. di Chartreuse sciolti insieme
    30 foglie di basilico sbollentate e tritate finemente

    Procedimento

    Montare i bianchi con lo zucchero a 60°, far raffreddare. Incorporare al cioccolato 1/3 di panna montata, poi la colla di pesce e la Chartreuse tiepidi. Unire questo composto con la meringa, aggiungere il resto di panna montata e per ultimo le foglie di basilico tritate. Versare in un contenitore rettangolare e riporre in congelatore per 4/5 ore.

    Per la polvere di levistico

    Ingredienti

    3 coste di levistico

    Procedimento

    Congelare le coste intere, una volta dure grattugiarle fini e mettere la polvere così ottenuta in congelatore.

    Per il sorbetto di dragoncello

    Ingredienti

    300 gr. acqua
    Farina di carrube
    50 gr. di zucchero e 5 gr. di glucosio
    30 gr. di dragoncello

    Procedimento

    Fare uno sciroppo, lasciarlo raffreddare, unire il dragoncello e gelare subito.

    Per la finitura

    Ingredienti

    Menta
    Melissa
    Finocchietto
    Basilico
    Aneto
    Cerfoglio
    Eucalipto
    Acetosella
    Maggiorana
    Timo
    Santoreggia

    Procedimento

    Tagliare un rettangolo di semifreddo, metterlo al centro del piatto in senso verticale, sul lato superiore versare abbondante polvere di levistico, sistemare le erbette aromatiche in modo da coprire totalmente la polvere, infine disporre a lato una quenelle di sorbetto al dragoncello.

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: cannolo con crema pasticcera; pralina di cioccolato, caffè, anice verde; cialda fiorentina; crema fredda cioccolato bianco e alloro; choux al cioccolato ripieno di crema al Marsala; nocciole caramellate cacao e caffè.

    Caffè [+++++]

    Caffè Concerto n° 3 Ouverture Leonardo Lelli.

    Ecco lo chef Pier Giorgio che fa capolino

    La Soddisfazione del nostro Mago (Past President 2011)

    Cucina

    Concentrazioni, contrasti, equilibri, riscontri a tutto gusto, detta in concreto… emozioni! Emozioni vere!

    Servizio

    Regia e governo esemplari perché la complementare coppia Fausto<>Stefania risulta insuperabile.

    Conclusioni

    Un locale in crescita costante che si mantiene operativo a un rapporto qualità/prezzo esemplare. Oramai a pieno titolo tappa imprescindibile del nostro Roadshow itinerante alla scoperta delle migliori cucine d’Europa.

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – LocationCantina – Coccole

    Viaggiatore Gourmet

    Partner della centosessantottesima edizione Meeting di Altissimo Ceto

    Ristorante Locanda Povero Diavolo
    47825 Torriana (RN)
    Via Roma, 30
    Tel 0541 675060
    Chiuso mercoledì
    E-mail: info@ristorantepoverodiavolo.com
    Sito internet:
    www.ristorantepoverodiavolo.com


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    I prossimi meeting di Altissimo Ceto:

    www.altissimoceto.it/eventi/

    Un ripasso… per chi non ha mai partecipato. Vengono organizzati (per PRANZO ore 13:00 di un giorno infrasettimanale) per un numero di partecipanti tendenzialmente mai superiore a 15 (per avere un unico tavolo reale e facilitare la conoscenza tra tutti i presenti). Si tratta di una mezza giornata APERTA ESCLUSIVAMENTE ai nostri lettori più fedeli che supportano concretamente il nostro progetto di Guida Gourmet indipendente, ovvero i TITOLARI della nostra CARD “Amici Gourmet”Sei un appassionato Gourmet??? E non sei ancora TITOLARE della nostra ESCLUSIVA Card Amici Gourmet??? Cosa Aspetti? Clicca QUI per informazioni, per poi entrare in un mondo di infinite coccole e attenzioni, con condizioni esclusive nei migliori ristoranti in Italia, per accedere a degustazioni esclusive nelle migliori Cantine e poter soggiornare a condizioni agevolate nelle migliori strutture di accoglienza (Hotel, Resort, Relais).

    Breaking News – Eventi Enogastronomici esclusivi. (Media Partner) Sponsored By Amici Gourmet - Network esclusivo di appassionati Gourmet.

    Topics: Recensioni Emilia Romagna, Reportage Ristoranti, Rimini e Provincia | 5 Comments »

    5 Responses to “Cartoline dal 168mo Meeting Amici Gourmet @ Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini”

    1. Ristorante Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      marzo 7th, 2012 at 22:42

      [...] Cartoline dal 168mo Meeting Amici Gourmet @ Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) –… [...]

    2. Cartoline da 100 Mani di Questa Terra 2012 VG@Antica Corte Pallavicina – Polesine Parmense (PR) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      aprile 30th, 2012 at 10:50

      [...] Belvedere – Saludecio (RN) – Patron Mauro Ricciarelli Ristorante Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini Ristorante Il Piastrino – Pennabilli (RN) – Chef Riccardo Agostini Vicolo S. Lucia – Carducci [...]

    3. Cartoline da 100 Mani di Questa Terra 2013 VG @ Antica Corte Pallavicina – Polesine Parmense (PR) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      aprile 30th, 2013 at 17:50

      [...] Belvedere – Saludecio (RN) – Patron Mauro Ricciarelli Ristorante Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini Grand Hotel Rimini con Ristorante Dolce Vita – Rimini – Patron Antonio Batani, GM Leopoldo [...]

    4. Breaking News: Sabato 19 Ottobre BMW Italia ci accompagnerà nella prossima tappa del nostro Roadshow con la nuova Serie 3 Gran Turismo – Pranzo al Ristorante del Povero Diavolo – Torriana – Chef Pier Giorgio Parini | Viaggiatore Gourmet Says:
      ottobre 16th, 2013 at 00:12

      [...] Belvedere – Saludecio (RN) – Patron Mauro Ricciarelli Ristorante Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini Grand Hotel Rimini con Ristorante Dolce Vita – Rimini – Patron Antonio Batani, GM Leopoldo [...]

    5. Cartoline dal 330mo Meeting VG @ Ristorante Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      giugno 3rd, 2014 at 13:48

      [...] Ristorante Locanda del Povero Diavolo – Torriana (RN) – Chef Pier Giorgio Parini Grand Hotel Rimini con Ristorante Dolce Vita – Rimini – Patron Antonio Batani, GM Leopoldo Veronese, Chef Claudio Di Bernardo Ristorante Azzurra – Riccione (RN) – Patron Maurizio Signorini, Chef Fabio Drudi Ristorante Guido – Rimini – Patron Fratelli Raschi, Chef Gian Paolo Raschi Locanda Belvedere – Saludecio (RN) – Patron Mauro Ricciarelli Provincia di Ravenna [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.