Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Eventi Media Partner

    Evento: World Pastry Stars

    img1

    Location: Four Seasons Hotel Milano

    Date: 18 e 19 Maggio 2014

    Per info: Clicca qui

    Evento: Io Bevo Così

    img1

    Location: Monastero del Lavello (LC)

    Date: 25 e 26 Maggio 2014

    Per info: Clicca qui

  • Premium Partner










  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

    dicembre: 2011
    L M M G V S D
    « nov   gen »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « The Lanesborough London – Luxury Hyde Park Hotel in Knightsbridge – In esclusiva La Suite Presidenziale | Home | Cartoline dal 116mo Meeting Amici Gourmet @ Longino & Cardenal 2011 Dinner party – Pogliano Milanese (MI) »

    Apsleys, a Heinz Beck Restaurant dell’Hotel The Lanesborough – London (UK) – Chef Massimiliano Blasone

    By ViaggiatoreGourmet | dicembre 30, 2011

    Reportage di una cena sontuosa, una cucina davvero importante, due brigate tra cucina e sala davvero esemplari. Entriamo nel vivo… come sempre “live in full effect”

    Archivio storico reportage:

    -> Reportage dell’Hotel dell’11 Agosto 2010
    -> Reportage dell’Episode I The Lunch del 16 Agosto 2010
    -> Reportage dell’Episode II The Dinner del 16 Agosto 2010
    -> Reportage dell’Hotel The Lanesborough del 29 Dicembre 2011

    Le guide cartacee
    Michelin assegna una una stella e quattro coperti

    La squadra

    Lo staff di cucina

    Executive chef: Massimiliano Blasone
    Executive sous chef: Marco Calenzo

    Head chef: Will Broom
    Sous chef: Gianluca Di Monaco
    Senior chef de partie: Bart Waszkiewicz
    Senior chef de partie: Denis Placereani
    Senior chef de partie: Takeru Adachi
    Senior chef de parite: Cristiano Rossi
    Leonardo Zanon, Luca Piscazzi, Letitia Garcia, Michele Carretta, Luciano Di Clemente, Karl Saint Ange, Mattia Trabetti, Federico Cucchiarelli, Alberto Franzin, Giovanni Ligotti, Nucci Pierluigi, Andrea Terramagra, Francesco Durante

    Lo staff di sala

    Restaurant manager: Pasquale Cosmai
    Daniel, Romain, Stefano, Domenico, Maxime, Denis, Dario, Julien, Leonardo, Pablo, Felix, Daniela, Steven, Davide, Enrico, Kinga, Caterina, Ines, Patric, Jon, Luc, Mirko, Mazzola, Milan.

    Tavolo e mise en place

    Menù

    Riportiamo, come sempre, il menù degustazione e quello alla carta

    Apsleys summer tasting menù

    Perchia striata selvaggia con papaya e cetriolo
    Le Vaglie Verdicchio dei Castelli di Jesi 2009 Santa Barbara

    Scampi, finocchio e pompelmo
    Greco di Tufo 2010 Feudi di San Gregorio

    Tortellini di melanzane e coulis di pomodori
    Vernaccia di San Gimignano 2010 Teruzzi & Puthod

    Capesante con aceto al peperoncino
    Langhe Chardonnay Rossj-Bass 2009 Gaja

    Black cod, confit di cipolle e succo di peperoni rossi
    Rosé 2010 Cottini Niedderi

    Agnello, porri e verdure primaverili
    Barbaresco Tenuta Roncaglie 1996 Poderi Colla

    Crunchy
    Recioto della Valpolicella Classico 2007 Allegrini

    Selezione di formaggi con calice di porto (£15 di supplemento)

    Menù per tutto il tavolo – Cinque portate £65.00, £95.00 con abbinamento vini – Sette portate £85.00, £125.00 con abbinamento vini – aggiunta di un vino prestigioso in abbinamento £25.00

    Menù degustazione

    Crema di patate e tartufo nero
    Pasta del giorno
    Insalata di sgombro
    Halibut con peperoni e basilico
    Risotto capesante e melone
    Pollo e vaniglia
    Cucciolone
    Sorpresa
    Selezione di gelati e sorbetti
    Selezione di formaggi (£10 di supplemento)

    Due piatti a scelta £25.00 – Tre piatti a scelta £35.00

    Il menù alla carta

    Antipasti

    Razza con vinaigrette di capperi e pomodorini
    £17.00
    Terrina di vitello
    £18.00
    Astice, carciofi, fragole e asparagi
    £30.00
    Terrina di fegato grasso di anatra con mela affumicata e amaretti
    £25.00
    Crudo di pesce
    £30.00
    Scampi, finocchio e pompelmo
    £24.00
    Aggiunta di caviale Sturia Prestige
    £50.00

    Primi piatti

    Crema di piselli e astice
    £18.50
    Consommé di pomodoro con cappelletti di vegetali
    £15.50
    Fagottelli alla carbonara
    £18.50
    Spaghetti con scampi e granchio
    £17.50
    Tagliolini di astice e mandorle
    £22.00
    Risotto con rucola e tartara di tonno
    £21.00
    Prestige Sevruga Caviar
    £450.00

    Secondi

    Rombo in pasta di sale
    £36.00
    Sogliola, crosta di pane e ratatouille
    £29.00
    Maialino da latte
    £32.00
    Piccione, carciofi e salsa ai semi di senape
    £34.00
    Vitello con carciofi in agrodolce
    £35.00
    Filetto di manzo affogato al vino rosso
    £38.00

    Dolci

    Sogno…
    £12.50
    Mela e gianduia
    £12.50
    Flirt
    £12.50
    Gelatina di albicocca con gelato al rosmarino e zenzero
    £12.50
    Soufflé al cioccolato con vaniglia di Tahiti e lampone
    £15.50
    Selezione di formaggi
    £15.50

    I fornitori

    Per caviale Beluga e Asetra Sturia Prestige selection: Kings Cavial
    Per olio extravergine denocciolato personalizzato per Aspleys toscano: Giachi Alberto
    Per olio extravergine ligure: Galateo
    Per olio extravergine Laudemio Tenute Pierazzuoli: Linda Paci
    Per erbette: Oakleaf European, Wats Farm, Berardi
    Pesce dal Mediterraneo: Setramar Cristina
    Granchio, scampi, astice blu e capesante: Keltic Seafare
    Per frutta e verdura da Francia e Italia: Franco Natura
    Prodotti giapponesi: TK Trading
    Cereali, prodotti biologici, mais nero etc. : Planet Organic
    Per frutta e verdure: Feeling Fruity
    Carne fassona piemontese: Azienda Agricola La Granda
    Capretti, agnelli, selvaggina: presi localmente
    Carne dalla Francia (piccione Royal, anatra Barbary etc.): Classic Fine Food
    Azienda per tartufi: Urbani e San Piedro
    Tonno e prodotti giapponesi: T & S Enterprise
    Parmigiano: Scaglia d’Oro 36 mesi per Aspleys
    Aceto Balsamico: Tradizionale Bonini 18 e 40 anni
    Pasta: De Cecco per spaghetti trafilati in Bronzo Riserva per Apsleys
    Riso: Acquerello; Pila Vecia
    Cioccolato: Cecilia Amadei; Valrhona
    Frutta secca: Corrado Assenza Noto & Sicily in London
    Sali: Fleur de sel; soffi di sale di Trapani; sale Maldon; sale rosso caraibico; sale rosa dell’Himalaya

    Carta dei vini [17,5/20] (dettaglio)
    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Champagne Dom Pérignon OEnothèque 1969 Moët et Chandon; Champagne Clos d’Ambonnay 1995 Krug; Champagne Comtes de Champagne 1979 Tattinger. Tra i vini bianchi: Bâtard Montrachet Grand Cru 1995 Domaine Leflaive; Châteauneuf du Pape Vielles Vignes 1996 Château de Beaucastel; Chardonnay Rarità 1996 Cantina di Terlano. Tra i vini rossi: Costa Russi 1978 Gaja; Barolo Docg Monfortino 1964 Giacomo Conterno; Grand Cru La Tâche 1986 Domaine de la Romanée Conti. Tra i vini da dessert: Porto 1927 Cockburn imbottigliato da Corney & Barrow; Vintage Madeira 1874 Cossart Gordon & Co. Curiosità: la bottiglia meno cara è Soave Doc 2009 Pieropan (£ 20 mezza bottiglia), quella più costosa è Pomerol 1982 Château Petrus (£ 10.500).

    Abbinamento Vini
    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    Olio extravergine Galateo, olio extravergine Laudemio e olio extravergine denocciolato Giachi.

    Degustazione di olio e burro

    Olio extravergine Laudemio Marchesi de’ Frescobaldi.

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: a lievitazione naturale con semola rimacinata; a lievitazione naturale integrale con farina maltata; chips di tapioca; streghe; grissino con semola di grano duro; grissino al malto e sesamo; tarallo al pepe nero e finocchietto; gnocco fritto; coccoli di grano saraceno; focaccia al lardo, patate e rosmarino; schiacciata come da tradizione toscana.

    Amuse bouche [+++++]

    Tipologie: skate vinaigrette di capperi e pane croccante al limone; tonno Blue Fin con pomelo e caviale vegetale; albacore con piselli; tagliolini di grano saraceno e sgombro marinato; gazpacho con polvere di merluzzo e tempura croccante di rana pescatrice; coda di vitello alla romana panata e fritta con barbabietole; ostrica Belon con granita di pomodoro bianco e oyster leaf.

    Piattooo!

    Fegato grasso d’anatra con mele, mandorle, amaretti e tartufo nero [17,5/20]

    Se il foie gras si esalta sul dolce, allora questa è proprio la sua apoteosi. Marinato nel passito e farcito di mele croccanti, mandorle siciliane e panato con polvere di amaretto prodotta in casa. Mele e amaretto le ritroviamo anche in accompagnamento, rispettivamente nella purea e nella salsa.

    La ricetta

    Ingredienti

    400 gr. di fegato grasso d’anatra
    200 ml di Madeira ridotto a 50 ml
    200 ml di Porto ridotto a 50 ml
    50 ml di vino dolce passito
    Sale
    Pepe
    1 mela
    Olio di oliva
    Zafferano in pistilli
    1 mela a cubetti leggermente affumicata
    20 gr. di mandorle tritate
    40 ml di Amaretto di Saronno
    12 ml d’acqua
    1g di agar agar
    Amaretti, ridotti a granella
    Fiori eduli

    Procedimento

    Pulire e svenare il fegato. Fare una marinatura con sale, pepe, la riduzione di Madeira, la riduzione di Porto, il vino dolce e condire il fegato. Lasciare riposare per 2 ore in frigorifero. Scolare il fegato, sistemarlo in un sacchetto alimentare da foie gras.
    Sbucciare la mela, condirla con olio e zafferano e cuocerla sottovuoto in forno a vapore a 99°C per 20 minuti. Una volta cotta, frullarla per ottenere la purea. Scaldare l’acqua e sciogliervi la gelatina precedentemente ammorbidita in acqua fredda; aggiungere Amaretto di Saronno, amalgamare e versare in un contenitore rettangolare fino all’altezza di 1cm.
    Riporre in frigorifero. Una volta solidificato, tagliare a cubetti (1cmx1cm).
    Tagliare le fette di fegato grasso a un’altezza di 1 cm circa e ricavarne dei quadrati, aiutandosi con uno stampino. Formare un sandwich, intervallando il fegato grasso con la mela affimicata tagliata a cubetti e un trito di mandorla di Avola, tostata e tagliata a filetti. Collocare due cubi di foie gras per piatto, lasciando uno spazio centrale che verrà riempito con una quenelle di purea di mele. Decorare il piatto con la granella di amaretti, i dadini di gelatina di Amaretto di Saronno e fiori eduli.

    Soave Classico La Rocca 2009 – Pieropan

    Leonildo Pieropan è tra quelle persone che hanno portato massimo lustro al nome del Soave. La Rocca è un Soave fatto con sola Garganega, raccolta con elevata maturazione a fine vendemmia. Questo determina una concentrazione maggiore del frutto, irrobustito dalla fermentazione e dall’affinamento in legno per un anno. Un Soave “sui generis” per la sua autorevolezza.

    Tartare di spigola con papaya, cetriolo e caviale[+++++]

    Piatto all’insegna dell’equilibrio e dell’eleganza con una preparazione che si destreggia abilmente tra vari campi di gusto. Sul piano vegetale, tendenzialmente acido per la presenza dell’aceto di mele, si passa dal dolce della papaya fino al gusto opposto del cetriolo, con un accenno appena di amaro, mentre sul palcoscenico principale assistiamo al delicato duetto di spigola di lenza e caviale Osetra, condito da riduzione in Recioto. Quest’ultimo è sicuramente il più possente tra gli elementi in gioco e per ridimensionarlo si è pensato di utilizzare dei frammenti di tapioca, rinforzati da una passata in aceto balsamico.

    Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Stefano Antonucci Le Vaglie 2010 – Santa Barbara

    Stefano Antonucci è il protagonista indiscusso di questa sempre più emergente realtà marchigiana. La linea di vini che porta il suo nome è quella in cui maggiormente si sente la sua mano e la sua personalità e infatti questo Verdicchio mostra subito un piglio ben riconoscibile, con una struttura e un carattere rari in un vino di un solo anno. In parte determinante per questo è stata probabilmente la scelta di effettuare la fermentazione, oltre che l’affinamento, in legno.

    Astice, asparagi bianchi e fragole [+++++]

    Come logica l’abbinamento asparago – fragola non è dissimile dal precedente cetriolo – papaya ed entrambi presentano una certa continuità. Questo volta però si ha un punta di finezza in più che era necessaria per accostare una carne più delicata come quella dell’astice, i cui bocconi fanno capolino tra le insalatine di campo.

    Scampo, finocchio e pompelmo [+++++]

    Scampo ricoperto dalla buonissima, ma molto saporita, mollicata siciliana, doppiamente smorzata da una combinazione efficacissima di amaro-acido data dal pompelmo. Il crostaceo e il frutto vengono ottimamente legati sulla trama della freschezza dal finocchio.

    Capesanta in salsa chili dolce [17/20]

    Un singolo colpo ben assestato quello del chili, per forza di cose dolce onde non gravare troppo con il piccante, che mette a suo agio la capasanta irrobustendone lo spessore gustativo.

    Langhe Doc Chardonnay Rossj-Bass 2009 – Gaja

    Quando si parla di padri della Patria del vino, tra i quali naturalmente spicca Gaja, spesso la profusione di impegno si spreca in gran parte per i capolavori, lasciando un po’ in ombra i prodotti minori. La grandezza di Angelo Gaja è invece sicuramente trasversale a tutta la sua produzione, a partire da un figlio minore come il Rossj-Bass, Chardonnay ineccepibile con affinamento in legno e malolattica svolta, lavorato alla maniera francese, ma con uve forti dei terreni unici di Barbaresco e Serralunga. Un vino che sa coniugare il suo spessore con un’inaspettata freschezza, che gli conferisce un’ottima versatilità, talora superiore a quella del suo fratello maggiore, il più celebre Gaja & Rey.

    Fagottelli di carbonara e tartufo nero estivo [17/20]

    Ecco una versione piacevolmente innovativa della classica carbonara, decisamente ispirata dal maestro Heinz Beck. Il condimento classico della pasta, infatti, con uovo, pepe, pancetta e pecorino va a costituire la farcia dei morbidi fagottelli. Proprio per la cremosità del ripieno il massimo della goduria si ottiene mangiandoli in un sol boccone. La presenza considerevole dei tuorli giustifica infine la superfetazione del tartufo nero.

    Spaghetto con granchio, centrifuga di carota e scampi [17,5/20]

    Un piatto caro a Massimiliano, portato anche all’ultima edizione di Identità Golose di Londra. Certamente a dare un tocco unico a questi spaghetti è il centrifugato di carota, che lega molto bene con gli scampi, fatti cuocere in acqua di pomodoro. La polpa di granchio, appena più saporita, è il culmine di questi spaghetti.

    Risotto con ricciola e tonno Blue Fin [17,5/20]

    Risotto che mira a esaltare i profumi e i sapori ittici di ricciola e tonno, i quali si contraddistnguono rispettivamente per sapidità e grassezza. A lenire il protagonismo dei pesci ci pensa un leggero pesto di rucola, che alleggerisce l’atmosfera con la delicata amarezza.

    Tortellini di melanzana, coulis di pomodoro e basilico [17/20]

    Uno dei piatti dal gusto più stereotipicamente mediterraneo, che rievoca nel cuore di Londra i profumi e i sapori di terre più meridionali e un tempo esotiche. Davvero superbo per intensità degli aromi il coulis di pomodori, realizzato con varietà Camone.

    Sogliola croccante, capperi, olive e pomodoro [17/20]

    La sogliola s’innesta con continuità perfetta dopo i tortellini, ammorbidendo così lo stacco tra i primi e i secondi. Come prima il pomodoro ha un’importanza strategica nella creazione del gusto del piatto, stavolta però la varietà è San Marzano e la saporita purea è stata fatta utilizzando pomodori secchi passati al paco jet.

    Halibut con peperoni rossi arrosto e mollicata alla siciliana [17/20]

    Man mano che procediamo i gusti si fanno più intensi. L’halibut, noto anche come ippoglosso, a differenza di altri pesci che vivono in acque fredde, presenta sì un gusto leggermente grasso, però molto più raffinato, quasi come una sogliola molto gustosa. Questa spiega perché in accompagnamento abbiamo stavolta i peperoni arrosto e soprattutto la muddica, o mollicata siciliana, rinforzata con capperi, pomodori secchi, vino bianco, acciughe, peperoncino e colatura di alici. Dopo questo non possiamo che passare alle carni.

    Barbaresco Docg Asij 2000 – Ceretto

    Proveniente dai vigneti intorno alla sede principale di Ceretto, appena fuori da Alba, questo Barbaresco vinificato in parte in botte grande e in parte in fusti più piccoli, sembra già aver raggiunto uno stadio di maturità ottimale, con un invidiabile bouquet floreale appassito, che corona la struttura precisa.

    Vitello, carciofi, cipolla e funghi porcini [17,5/20]

    Piatto semplice negli ingredienti e vincente al gusto, dove cipolle e carciofi si compenetrano con equilibrio consentendo all’aroma dei porcini di dare il massimo sulla carne. Una nota di merito alla fantastiche patate di contorno insaporite con il grasso d’anatra.

    Maialino di cinta senese croccante con pressatina di melanzane e pomodori, purea di mele e pastinaca glassata [17/20]

    Maialino magistralmente gestito, con uno spunto in più in ogni direzione gustativa: ci si sposta un po’ sull’amaro con la pressata di melanzane, sul dolce con la purea di mele e su una live nota acidula strutturata con la pastinaca glassata. La sapidità è appannaggio della carne naturalmente.

    Piccione in pasta sfoglia e foie gras [17,5/20]

    Il piccione, affiancato dal foie gras, chiude trionfalmente i secondi. Il petto cotto al forno poggia su una base di cuori di carciofo e prima della pasta sfoglia è protetto da un sottile strato di mousse al prezzemolo. Piatto davvero esaustivo e appagante.

    Gelatina di albicocca servita con fiori eduli e gelato allo zenzero e rosmarino [17/20]

    Il primo dei sei dessert ha la funzione di alleggerire con dolcezza per predisporci al seguito. Compito eseguito in maniera impeccabile, grazie soprattutto a zenzero e rosmarino.

    Spuma di cocco e caffè esotico [17/20]

    Equazione sublime di dolce e amaro. Sotto la spuma al latte di cocco e banana grigliata e fiori, sopra il gelato al caffè con tapioca profumata al rosmarino.

    Soufflé di cioccolato, lamponi e doppio gelato [18/20]

    Il soufflé di cioccolato e lamponi poggia su un assioma gustativo indiscutibile, al quale si affiancano con discrezione due postulati gelatosi: uno alla vaniglia di Tahiti e l’altro al pistacchio di Bronte.

    Dream [18/20]

    Queste piatto ha fattezze alquanto astratte, ma le basi sono quanto mai concrete e bisogna riconoscere che le sensazioni dateci chiudendo gli occhi quasi sospendono per un attimo il legame con la realtà, come se ci fossimo assopiti in un sogno. La prorompente dolcezza della meringa viene ridimensionata dalla miscela con il lime, mentre il sorbetto all’ananas è testimone di un altro sodalizio come quello della barra di cioccolato con il gelato allo yogurt.

    Flirt [17,5/20]

    Il nome curioso di questo piatto si rifà proprio alla sua natura, ovvero irripetibile e occasionale come un flirt vero e proprio. Si tratta infatti di un dolce composto di diversi tipi di frutta che variano quotidianamente a seconda della disponibilità, rendendo questa preparazione in qualche modo sempre diversa. La frutta cotta e marinata è accompagnata da una salsa versata al momento di pesca e moscato.

    Cucciolone e crumble con cannolo bianco e nero [18/20]

    Una rêverie fanciullesca di Massimiliano e Marco, che ci propongono il più famoso gelato biscottato reinterpretato. Abbiamo quindi un biscotto di meliga al cacao farcito con tre perfetti: uno al cioccolato, uno allo zabaione e infine uno alla panna. Guarnisce il tutto un pralinato di cereali fatto in casa e l’autografo dei due chef. A lato un giardino di frutti di bosco, crumble bianchi e neri, un mikado panato all’amaretto e sorbetto al lampone. Perfetto piatto di commiato che appone un sigillo indelebile alla già indimenticabile esperienza.

    Selezione di formaggi [+++++]

    Tipologie: Robiola Rocchetta piemontese; Snow Flakes svizzero; Apres Soleil svizzero; Primo Sale al pepe siciliano; Gran blu di capra lombardo.

    Superba selezione di vini fortificati al calice, tra cui spicca un madera del 1874!

    Da buon ristorante italiano non mancano neanche le grappe

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: ricciarello senese; diamante con zabaione al lime; gianduiotto con mandorle tostate; cioccolatini (caffè, rhum, lampone e yogurt); tartufo al cioccolato Chuao Amadei; Bounty al cocco e cioccolato; ganache al miele; zuccherino fondente ai frutti rossi; tartalletta con fragoline di bosco; macaron con mandorle di avola e ganache al cioccolato; Marshmallow allo yogurt.

    Caffè [+++++]

    Per chiudere una ricetta esclusiva dello Chef Massimiliano Blasone

    Risotto acqua di pomodoro, rughetta e gioco sul tonno

    La ricetta

    Ingredienti

    90 gr. di tonno Bluefin
    90 gr. di tonno Albacore
    90 gr. di ricciola
    Sale
    Pepe
    Olio di oliva extra vergine
    1 spruzzo di succo di limone
    Fondo di pesce
    Acqua di pomodoro (Camone Sardo)
    Dragoncello
    300 gr. di rughetta
    20 dl fondo di pesce
    40 gr. di patate ratte
    300 gr. di riso Acquerello
    20 gr. di burro demi sel
    50 ml di champagne
    30 gr. di Parmigiano Reggiano

    Procedimento

    Sbollentare la rucola Frullarla nel mixer con il fondo di pesce e la patata precedentemente cotta. Correggere il gusto con 2 cucchiai di olio di oliva extra vergine, sale e un po’ di pepe. Passarla al setaccio e frullarla nuovamente.
    Tostare il riso in una padella con una noce di burro, bagnare con champagne e lasciare evaporare. Aggiungere poco per volta l’acqua di pomodoro calda, mescolando continuamente. Quando il riso sarà cotto al dente, mantecare con il Parmigiano Reggiano grattugiato. Mescolare e terminare la cottura, aggiungendo sale, se necessario, acqua di pomodoro, una punta di dragoncello, peperoncino di espelette e olio extravergine ligure. Presentare il risotto con una striscia sulla base del piatto di rughetta, il risotto mantecato sopra e infine la selezione di tonni fresca con aggiunta di polvere di capperi e basilico greco.

    Cucina

    Tanta Italia per una cucina dove una sola stella è decisamente limitativa.

    Servizio

    Esemplare!

    Accoglienza

    A oggi il nostro livello massimo di eccellenza, nessuno meglio di loro.

    Conclusioni

    Un soggiorno a Londra visto attraverso il ristorante Apsleys & The Lanesborough Hotel è qualcosa che vi abbiamo sì descritto, ma che va davvero vissuto… Buon viaggio e buon soggiorno dunque...

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – Location – Cantina – Coccole

    Altissimo Ceto!

    Viaggiatore Gourmet

    Apsleys, a Heinz Beck Restaurant dell’Hotel The Lanesborough
    Hyde Park Corner
    London, SW1X 7TA
    United Kingdom
    Tel. +44 (0)207 333
    E-mail: apsleys@lanesborough.com
    Sito internet:
    www.lanesborough.com


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Topics: Backstage Eventi Enogastronomici, Eventi Enogastronomici, Recensioni Regno Unito, Recensioni estero, Reportage Ristoranti | 1 Comment »

    One Response to “Apsleys, a Heinz Beck Restaurant dell’Hotel The Lanesborough – London (UK) – Chef Massimiliano Blasone”

    1. Massimo Restaurant @ The Corinthia Hotel – London (UK) – Chef Massimo Riccioli | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      gennaio 17th, 2012 at 16:56

      [...] Apsleys, a Heinz Beck Restaurant dell’Hotel The Lanesborough – London (UK) – Chef … [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.