Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner












  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

    novembre: 2012
    L M M G V S D
    « ott   dic »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline Grandi Annate Duca di Salaparuta e Florio @ Acanto G. H. Principe di Savoia – Milano – Chef Fabrizio Cadei | Home | Cartoline dal 70mo Meeting Amici Gourmet Ristorante Miramonti l’Altro – Concesio (BS) – Chef Philippe Léveillé »

    Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco

    By ViaggiatoreGourmet | novembre 9, 2012

    Dopo l’arrivo in piazza della Scala della coppia Cracco-Taglienti, nelle vesti rispettivamente di consulente gestionale e di executive chef, abbiamo lasciato volutamente passare alcuni mesi prima di tornare al Ristorante del Trussardi alla Scala. Un periodo necessario per il nuovo staff di cucina per trovare i giusti sincronismi, creare l’amalgama tra le varie figure professionali e iniziare a impostare la nuova linea di cucina. Di seguito il nostro abituale (e atteso) reportage di dettaglio…

    Archivio storico reportage:

    -> Reportage del 17 giugno 2006
    -> Reportage del 13 marzo 2007
    -> Meeting del 22 ottobre 2008
    -> Reportage del 21 ottobre 2009
    -> Reportage del 1° febbraio 2011
    -> Meeting del 23 febbraio 2011
    -> Reportage del 17 gennaio 2012
    -> Meeting del 1° febbraio 2012
    -> Meeting del 21 novembre 2012

    Il borsino delle guide cartacee 2012 (riferito alla gestione in cucina di Andrea Berton)
    Michelin assegna due stelle e quattro coperti (nel 2011 due stelle e tre coperti)
    Espresso assegna 18/20 (nel 2011 17,5)
    Gambero Rosso assegna 91 e 54 alla cucina (nel 2011 90 e 54)

    La squadra

    Lo staff di cucina

    Executive Chef: Luigi Taglienti (classe ‘79)
    Sous Chef: Roberto Conti (classe ‘83)

    Lo staff di sala

    Maître: Davide Franco (classe ‘86)
    Sommelier: Marco Curcio (classe ‘84)

    La sala del Trussardi

    Menù

    Riportiamo, come sempre, i menù degustazione e quello alla carta.

    Menù degustazione

    Coniglio grigio in porchetta di gamberi bianchi, pinoli e insalata di mare
    Musetto di vitello allo spumante, sgombro, cetriolo e tartufo nero
    Risotto “alla milanese” con lacrima di midollo alla brace
    Controfiletto di vitello impanato alla milanese, spinacio e semi di pomodoro
    Cioccolato liquido, cacao, caffè e mascarpone

    Menù completo € 130 – per tutto il tavolo

    Menù degustazione

    Acqua, olio, limone e liquirizia
    Bianco e nero di seppia
    Cetriolo, acciuga, testina di vitello e acqua tonica
    Ostrica, diaframma e granita alle rose
    Fegato grasso all’italiana
    Maccheroni, colatura di alici, trippa e fagioli
    Ravioli di coriandolo, burro caramellato e lattume di tonno
    Un soffio di Liguria, merluzzo e pinoli
    Carpaccio di rognone, cozze e senape
    Coca-Cola e pop corn
    Cioccolato bianco, lenticchie nere, sedano e oro

    Menù completo € 150 – per tutto il tavolo

    Il menù alla carta

    Antipasti

    Verdure e verdure in trasparenza di un consommé profumato al bergamotto € 36,00
    Una zucchina ligure in fiore, capasanta arrosto e anice € 38,00
    Totano ai ferri, condimenti di un totano ripieno, umore e salsa diavola € 35,00
    Orata, oro, ginger e zafferano € 45,00
    Musetto di vitello allo spumante, sgombro, cetriolo e tartufo nero € 32,00

    Primi piatti

    Risotto “alla milanese” con lacrima di midollo alla brace € 35,00
    Riso al limone, pepe bianco di Penja e cozze alla marinara € 40,00
    Raviolo clorofilla con acqua di finferli e noce di Macadamia € 35,00
    Pasta fresca all’italiana, ricotta di bufala, pomodoro e olio allo spinacio € 30,00
    Spaghetto tiepido, ostrica, prezzemolo e caviale Kaluga Amur € 55,00

    Secondi

    Triglia di scoglio e pomodoro € 40,00
    Rombo chiodato al vapore, pesto soffiato, fagiolini e pinoli caramellati € 45,00
    Astice al burro d’astice, patata viola, pesca bianca e sorbetto alla sangria € 55,00
    Pescatrice alla piastra, latte di cocco e cipollotto al pompelmo rosa € 40,00
    Controfiletto di vitello impanato alla milanese, spinacio e semi di pomodoro € 40,00
    Filetto di sella di agnello al forno, rosso peperone, aglio al miele e panissa fritta € 45,00
    Primo taglio di fassona piemontese arrosto, multicolore di un’insalata Nizzarda € 50,00
    Petto di piccione alla coque, okra, kakavia e frittura di calamari € 45,00

    Formaggi al piatto € 20,00

    Dessert

    Ibisco, pompelmo rosa al dragoncello e barbabietola € 20,00
    Lime, lemongrass e coriandolo € 20,00
    Cioccolato liquido, cacao, caffè e mascarpone € 25,00
    Minestra di cioccolato bianco, ananas, cetriolo, ricci di mare e noce moscata € 22,00
    Soufflé alla vaniglia con tartufo bianco € 55,00

    I fornitori

    Carni: Macelleria Martini, Boves (CN)
    Prodotti ovicoli e piumati: Fattoria Moncucco
    Frutta e verdura: Frutteto Casagrande
    Pesce: Ge-ge Pesca; Demar

    In questo periodo sono presenti anche piatti sul tema stagionale del tartufo

    Patate e topinambur in parmentier, capasanta arrosto, carpaccio di funghi porcini e tartufo bianco € 95,00
    Uovo in cocotte, crema al Parmigiano, fegato grasso e tartufo bianco € 90,00
    Cappellacci di pasta fresca al Bra tenero con tartufo bianco € 95,00
    Riso cotto nel brodo di gallina e mantecato al Parmigiano giovane con tartufo bianco € 95,00

    Ecco un notevole esemplare di Tuber Magnatum Pico, il tartufo bianco appunto

    Carta dei vini (dettaglio)
    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Trento Doc Riserva del Fondatore Giulio Ferrari 2000 Cantine Ferrari; Champagne Cuvée Dom Pérignon OEnothèque 1971 Moët & Chandon; Champagne Vieilles Vignes Françaises 1999 Bollinger. Tra i vini bianchi: Langhe Doc Gaia & Rey 2001 Gaja; Meursault 1995 Domaine Coche-Dury; Mosel-Saar-Ruwer Riesling Trabener Kräuterhaus 1989 Markus Molitor. Tra i vini rossi: Barolo Docg Monfortino 2000 Giacomo Conterno; Brunello di Montalcino Riserva Il Greppo 1997 Biondi Santi; Graves Premier Grand Cru Classé Château Haut-Brion 1945 Château Haut-Brion. Tra i vini da dessert: Recioto della Valpolicella Classico Superiore Doc 1993 Giuseppe Quintarelli; Sauternes Premier Cru Classé Supérieur 1983 Château d’Yquem. Curiosità: la bottiglia meno cara è Colli Orientali del Friuli Doc Ribolla Gialla 2011 I Clivi (€ 50), quella più costosa è Champagne Brut Blanc de Noirs Krug Clos d’Ambonnay 1995 Krug (€ 6500).

    Abbinamento Vini
    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    L’ottimo maître Davide Franco ci illustra le varie tipologie di pane

    Tipologie del pane: libro al sale Maldon; panino al burro; baguette ai cereali; sfoglia; focaccina Ligure; grissini; chips.

    Aperitivo

    Franciacorta Docg Cuvée Annamaria Clementi 2004 – Ca’ Del Bosco

    L’Annamaria Clementi non ha molto da invidiare ai grandi champagne, grazie soprattutto alla costante volontà di mantenere qualità assoluta dalla vigna alla bottiglia. Provenienti da piante di quasi quarant’anni, le uve dei migliori cru, una volta vinificate, affinano sui loro lieviti per sette anni e ci regalano un prodotto davvero unico per profondità e spessore, frutto delle uve che hanno fatto la fortuna della Franciacorta: Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero. Non a caso è stato intitolato alla madre dal patron di Ca’ Del Bosco, Maurizio Zanella, che con questo prodotto porta alta la bandiera dell’intera territorio.

    Tipologie degli stuzzichini: green chocolate, topinambur e curry; fegato grasso al carbone e giuggiole.

    Bombolone alla ligure con bottarga di tonno

    Crodino di crostacei e fava tonka

    Il nuovo Executive Chef Luigi Taglienti viene subito in sala a illustrare la sua prima creazione

    Altissimo.. ;-)

    Piattooo!

    Amuse bouche: acqua, olio, limone e liquirizia

    Proemio minimalista di grande effetto, tanto più interessante per la semplicità della sua composizione: acqua, crema di limone, polvere di liquirizia e scaglie d’olio d’oliva ghiacciato. La base neutra mette in risalto freschezza, balsamicità e acidità, una triade perfetta per stimolare il palato.

    Il sommelier Marco Curcio ci ha deliziato con un percorso ampio e convincente

    Colli Bolognesi Doc Pignoletto Rifermentazione Ancestrale 2009 – Bellei

    L’azienda Bellei si è specializzata sin dai suoi inizi, nel 1920, nella produzione di vini con metodo classico, diversi dei quali, come l’autoctono Pignoletto in questione, vengono prodotti con la rifermentazione in bottiglia delle fecce naturali del vino.

    Orata, oro, ginger e zafferano

    Il contrasto sapido-dolce tra l’orata e il ginger viene sviluppato da una classica sinestesia del giallo: alla vista l’oro colpisce subito in maniera quasi ipnotica e si ha l’impressione che profumi, per associazione cromatica, di zafferano.

    Martinborough Sauvignon Blanc 2010 – Palliser Estate

    Ci catapultiamo in Nuova Zelanda con un Sauvignon Blanc particolarmente opulento nei suoi sentori tropicali e di agrumi. Un esempio molto gradevole di come questo vitigno possa maturare una tipicità agli antipodi rispetto alla sua zona natale.

    Ostrica, diaframma e granita all’acqua di rose

    Stavolta il gioco è anzitutto sull’equivoco testurale, tra l’altro perfettamente inscenato, ostrica-diaframma. L’intensità dei due sapori principali viene ingentilita dall’elegante effluvio di rosa, ben suggerito anche a livello visivo dal petalo deposto sul boccone.

    Musetto di vitello allo spumante, sgombro, cetriolo e tartufo nero

    L’incontro tra i sentori marini e quelli della carne, che abbiamo provato prima con ostrica e diaframma, viene riproposto, ma in chiave diversa e con una complessità sicuramente maggiore. Il musetto, tenerissimo e arricchito dal sentore del Franciacorta con cui è stato cotto, crea uno stacco netto con lo sgombro, rinvigorito nella freschezza e alleggerito nel gusto dal sorbetto di cetriolo. Ottima la finitura di tartufo, incastonata nel mix di sapori.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone

    Per il musetto:

    500 g di musetto di vitello rasato
    2 bottiglie di spumante Franciacorta
    2 l di fondo bianco di vitello (ricetta classica)
    1 carota di piccola dimensione tagliata in mirepoix regolare
    1 trancio di sedano bianco tagliato in mirepoix regolare
    1 spicchio d’aglio
    1 foglia di lauro fresco
    ½ cipolla bianca tagliata in mirepoix regolare

    Per lo sgombro:

    1 sgombro di media dimensione sfilettato e privato dalle spine

    Per il sorbetto al cetriolo:

    300 g di sciroppo tpt
    1 kg polpa e buccia di cetriolo
    Succo e zeste di un lime

    Procedimento

    Per il musetto: in una casseruola di media dimensione con un filo di olio lasciar cucinare dolcemente le verdure, sfumare con lo spumante e lasciar ridurre di 1/3, aggiungere il fondo bianco e lasciar cucinare per almeno 10 minuti. Adagiare il musetto in una teglia da forno a bordi alti, versarvi il liquido di cottura e cucinare in forno misto a 190° per 4 ore. A cottura ultimata, filtrare il liquido di cottura e lasciar ridurre sino a consistenza.
    Per lo sgombro: ricavare 4 piccoli tranci regolari tagliati per lungo e lasciarli marinare per un minuto con il succo di un limone verde.
    Per il sorbetto: frullare gli elementi e abbattere. Emulsionare sino a ottenere la consistenza di un sorbetto.
    Finitura e presentazione: adagiare il musetto sul piatto, aggiungere il trancio di sgombro marinato e terminare con il sorbetto al cetriolo e qualche lamella di tartufo nero.

    Champagne Grand Rosé Brut – Paul Bara

    Espressione in purezza di Pinot Noir proveniente dal Grand Cru di Bouzy. Un rosé di eccezionale equilibrio e finezza, seducente e voluttuoso nel suo profilo aromatico.

    Fegatello anni ‘80

    Una reinterpretazione strepitosa del foie gras in chiave tutta italica. Anzitutto non si tratta di fegato grasso, ma di una royale di fegatini di pollo, accompagnata da aceto balsamico, che con la sua componente agro, oltre che dolce, si pone in maniera del tutto complementare. Al connubio, già così riuscitissimo, viene anche dato uno spunto di contrasto molto stimolante con del gelato all’acciuga. Resta un punto fermo il pan brioche.

    Alto Adige Doc Gewürztraminer 2010 – Franz Haas

    Forte di un’esperienza di sette generazioni, Franz Haas è uno dei viticoltori altoatesini più conosciuti per capacità e serietà. Le sue vigne sono collocate nel comune di Montagna e sono coltivate con una mentalità veramente rispettosa del suolo e della natura. Impeccabile questo Traminer Aromatico, che arricchisce l’esuberante bouquet varietale con piacevoli velature speziate.

    Riso al limone, pepe bianco di Penja e cozze alla marinara

    Questo risotto merita certamente un posto d’onore per equilibrio, composizione e precisione. Bellissima idea di fondo, che ripropone nella maniera più raffinata possibile, un piatto popolare e gustosissimo come l’impepata di cozze.

    Beneventano Igt Falanghina Poggi Reali 2010 – Guido Marsella

    Falanghina prodotta a Summonte, nei vigneti a quasi 800 m di altitudine. L’affinamento minimo per questo e per gli altri bianchi dell’azienda è di minimo 18 mesi, in modo da assicurare al vino un certo spessore caratteriale non appena immesso sul mercato.

    Pasta fresca all’italiana

    Cannellone farcito di ricotta di bufala con salsa di pomodoro e olio di spinaci. Un omaggio tricolore eseguito in maniera ineccepibile.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone

    Per la pasta fresca all’uovo:

    150 g di farina “00”
    6 tuorli d’uovo
    1 uovo intero
    2 g di olio extra vergine monocultivar di oliva Taggiasca

    Per il ripieno di ricotta di bufala:

    280 g di ricotta di bufala setacciata
    15 g di olio extra vergine monocultivar di oliva Taggiasca

    Per la salsa di pomodoro:

    300 g di pomodori San Marzano privati della pelle e dei semi
    30 g carota tagliata in brunoise regolare
    30 g sedano bianco tagliato in brunoise regolare
    20 g cipolla bianca tagliata in brunoise regolare
    1 spicchio d’aglio rosa
    1 foglia di lauro fresco
    Pepe bianco di Penja
    Noce moscata

    Per l’olio di spinaci:

    200 g di spinaci freschi ben lavati e privati della costa
    80 g di olio extravergine monocultivar di oliva Taggiasca

    Procedimento

    Per la pasta: con l’ausilio di un apparecchio cutter lavorare gli elementi sino a ottenere un impasto asciutto e omogeneo. Lasciar riposare l’impasto per almeno 4 ore a una temperatura di 6°. Stendere la pasta nello spessore desiderato e formare rettangoli larghi 10 cm. Sbianchire in abbondante acqua bollente salata in ragione di 4 g/l e raffreddare.
    Per la farcia: unire gli elementi e lasciar riposare in una tasca da pasticceria usa e getta per un’ora a 6°
    Per la salsa: in una casseruola di media dimensione con un filo di olio lasciar cuocere lentamente la garniture aromatica, aggiungere la polpa dei pomodori e lasciar cucinare lentamente per almeno 3 ore sino a ottenere la consistenza di una composta. Aggiustare di sapore con le spezie.
    Per l’olio di spinaci: lessare in abbondante acqua salata in ragione di 12 g/l le foglie di spinacio e raffreddare. Con l’ausilio di un frullatore a immersione emulsionare le foglie di spinacio sbianchite con l’olio sino a ottenere una crema di un bel colore verde bandiera.
    Finitura e presentazione: dopo avere confezionato i cannelloni rigenerarli in forno vapore alla temperature di 85° per 8 minuti. Adagiare sulla base del piatto l’olio allo spinacio, la composta di pomodoro e infine i cannelloni.

    Collio Doc Friulano 2011 – Doro Princic

    Friulano dalla carismatica mineralità, prodotto in vigneti presso Pradis. Alessandro Princic continua, sulla scia tracciata dal padre Doro, a sfoderare prodotti di notevole fattura.

    Pescatrice alla piastra, latte di cocco e cipollotto al pompelmo rosa

    Si conferma l’abilità di Luigi nello scegliere e mixare gli ingredienti: in questo caso la pescatrice poggia su un piedistallo dolce-amaro costituito dalla coppia latte di cocco e cipollotto a cui si aggiunge il pompelmo.

    Bourgogne Chardonnay 2010 – François Mikulski

    François Mikulski, polacco di origine, ma borgognone ormai a tutti gli effetti, ha fondato la sua azienda nel 1992 a Meursault, dopo una serie di esperienze internazionali. Lo Chardonnay che ci viene servito è stato coltivato ai margini della zona del Meursault e come stile si avvicina proprio a questo. L’affinamento è di circa 16 mesi in barrique e il vino mostra un’interessante complessità a dimostrazione che in Borgogna si possono trovare prodotti eccellenti anche al di fuori delle grandi denominazioni.

    Côtes du Jura Cuvée Julien Pinot Noir 2009 – J.F. Ganevat

    Restiamo in Francia con un altro produttore non legato a una denominazione altisonante. Siamo nello Jura, a Rotalier e questo Pinot Noir proviene da vigneti piantati negli anni ‘50, che hanno ricevuto, come tutti i vitigni appartenenti all’azienda, la certificazione biodinamica. Jean-François è uno dei viticoltori più illuminati della Regione e questo vino, intitolato al nonno, ne dà testimonianza con la sua personalità.

    Petto di piccione alla coque, okra, kakavia e frittura di calamari

    Accostamento ardito tra un superbo piccione e i sentori marini caratterizzati da intriganti reminiscenze balcaniche, tra il sapore sottile dell’okra e quello intenso della kakavia.

    Mosel Riesling Alte Reben 2001 – Markus Molitor

    Questo Riesling proviene dal cru Herrenberg, presso Niedermenniger lungo la Saar, il più antico dell’azienda, con vigneti che arrivano a 80 anni di età. L’uva viene vendemmiata a inizio novembre, la fermentazione avviene in legno, mentre l’affinamento è in acciaio. Complesso ed equilibrato in tutte le sue componenti.

    Rigaglie di vitello in salsa rouille

    Curioso l’accostamento tra interiora e la provenzale salsa rouille, che con la sua vivacità stempera perfettamente il sapore delle rigaglie.

    Carpaccio di rognone, cozze e senape

    Una tela di rognone magistralmente tessuta con l’aiuto della senape. Le cozze rinnovano la fusione della carne con i sapori marini, anche in questo caso calibrati con giustezza.

    Eucalipto, ginepro, rabarbaro e caviale

    Oltre a svolgere al meglio la sua funzione tonificante, anche il predessert è caratterizzato da un’opposizione di gusti, in questo caso dolci e sapidi, che prefigurano al meglio il finale.

    Sauternes Deuxième Cru Château Lamothe Guignard 2009 – Château Lamothe Guignard

    Sauternes proveniente da uno dei punti più alti della denominazione, nella Vallée du Ciron. La complessità del suo bouquet trova un’avvincente sfida sul dessert finale.

    Minestra di cioccolato e tartufo bianco, ananas, cetriolo, ricci di mare e noce moscata

    “Ti piace vincere facile” non è una affermazione che si addice particolarmente bene a Luigi, che non rinuncia a mettersi in gioco neanche sul dessert attraverso una proposta difficile e complessa, ma sicuramente appagante. Un affascinante caleidoscopio di impressioni agli antipodi, che si risolvono in una sensazione complessiva di straniante piacevolezza.

    Coccole finali

    Tipologie della piccola pasticceria: cremino alla nocciola di Langa; nacardi caramellati allo zucchero vanigliato; tartufo al pepe nero di Sarawak e cacao amaro; canelé alla vaniglia e rhum con marmellata di arancia amara; gelatina di pompelmo rosa e Campari; cannoncino di pasta sfoglia al caffè; macaron alla farina di castagne con crema alla birra.

    Caffè

    Caffè Haiti Komet Extra Superiore Giamaica Caffè.

    Gin Tonic Finale a chiudere!

    In bocca al lupo a Luigi e alla sua equipe per questa nuova avventura!

    Cucina – Valutazione [17/20]

    Luigi Taglienti sta mantenendo con bravura una continuità con lo stile Trussardi, uno stile con cui aveva già avuto a che fare nella sua esperienza semestrale al fianco di Andrea Berton nel 2011. Sta dimostrando di avere le idee chiare e di essere in grado di ricoprire un ruolo non semplice, portando avanti la propria idea di cucina con la supervisione autorevole di Carlo Cracco. Il suo è un talento limpido, che già avevamo avuto modo di raccontare in tempi non sospetti. È in grado di giocare in modo elegante con l’originalità e l’equilibrio degli accostamenti. Una cucina che punta su un impatto emozionale visivo oltre che di riscontro al palato.

    Servizio

    Altissimo livello, grazie alla professionalità di Davide Franco e Marco Curcio, che erano già presenti nello staff del Trussardi alla Scala e dunque conoscono la casa.

    Conclusioni

    Il livello qualitativo eccellente della gestione Berton nell’insieme ci sembra mantenuto, quindi il passo più delicato è stato fatto. La sfida del futuro per Luigi e per tutto lo staff del Trussardi sarà quella di migliorarlo. Sicuramente la voglia e l’entusiasmo non mancano a questa nuova “gestione”. Davvero un grande in bocca al lupo!

    Valutazioni: [* * * * *]

    CucinaServizioLocationCantinaCoccole

    Viaggiatore Gourmet

    Ristorante Trussardi alla Scala
    20121 Milano (MI)
    Piazza della Scala, 5
    Tel. 0280688201
    Chiuso sabato a pranzo e domenica
    E-mail: ristorante@trussardiallascala.com
    Sito internet:
    www.trussardiallascala.com


    Visualizzazione ingrandita della mappa


    Vi segnaliamo, che questo Ristorante Ë convenzionato con il Circuito Amici Gourmet e quindi i titolari della nostra esclusiva Card riservando con il proprio codice personale possono ottenere una serie di condizioni di privilegio (es: Miglior Tavolo, Aperitivo di Benvenuto, Piatto in più, NO costo Coperto e Servizio).

    Sei un appassionato Gourmet? Un addetto ai lavori? Un nostro affezionato lettore? E non sei ancora titolare della Nostra Card esclusiva Viaggiatore Gourmet? Sostieni la nostra Guida e in cambio ricevi coccole e privilegi scopri come… QUI. Ti aspettiamo!

    Topics: Convenzionato Viaggiatore Gourmet, Eventi Enogastronomici, Milano e provincia, Recensioni Lombardia, Reportage Ristoranti | 7 Comments »

    7 Responses to “Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco”

    1. Ristorante al V Piano del Grand Visconti Palace – Milano – Chef Matteo Torretta | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      febbraio 8th, 2013 at 11:34

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Carlo Cracco Ristorante in Milano [...]

    2. Pagina non trovata. | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      febbraio 14th, 2013 at 17:31

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Carlo Cracco Ristorante in Milano [...]

    3. Reed Gourmet Party @ Hotel Four Seasons Milano – Milano | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      febbraio 20th, 2013 at 13:11

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Carlo Cracco Ristorante in Milano [...]

    4. Cartoline dal 257mo Meeting VG @ Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      settembre 9th, 2013 at 09:58

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef [...]

    5. Il Ristorante Trussardi alla Scala – Milano (MI) – Chef Andrea Berton | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      settembre 18th, 2013 at 10:53

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef [...]

    6. Guida Michelin 2014 – Breaking News @ Milano Martedì 5/11 Presentazione Ufficiale | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      novembre 5th, 2013 at 15:41

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef [...]

    7. 324mo Meeting VG @ Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      gennaio 10th, 2014 at 14:32

      [...] Hotel – Milano – Chef Sergio Mei Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi alla Scala Il Ristorante – Milano – Chef Luigi Taglienti, Consulente Carlo Cracco Ristorante Piazza Repubblica – Milano – Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef [...]