Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Eventi Media Partner

    Evento: World Pastry Stars

    img1

    Location: Four Seasons Hotel Milano

    Date: 18 e 19 Maggio 2014

    Per info: Clicca qui

    Evento: Io Bevo Così

    img1

    Location: Monastero del Lavello (LC)

    Date: 25 e 26 Maggio 2014

    Per info: Clicca qui

  • Premium Partner










  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Ristorante Il Palagio del Four Seasons Hotel Firenze – Firenze – GM Patrizio Cipollini, Chef Vito Mollica | Home | Cartoline Champagne Marguerite Guyot @ Ristorante Sadler – Milano – Chef Claudio Sadler »

    Cartoline dal 196mo Meeting Amici Gourmet VG@Ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia – Milano – Patron Aimo Moroni, Chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani

    By ViaggiatoreGourmet | maggio 25, 2012

    Sono cinquant’anni (50) che Aimo e Nadia Moroni fanno la storia della cucina italiana, sono cinquant’anni che diffondono la cultura della buona tavola a Milano e non solo. Ogni volta che entriamo in questo luogo viviamo un’esperienza conoscitiva davvero unica. Di seguito la cronaca del nostro pranzo con gli Amici Gourmet

    Archivio storico reportage:

    -> Reportage del 1° marzo 2007
    -> Meeting del 2 marzo 2011

    Il borsino delle guide cartacee 2012
    Michelin assegna due stelle e tre coperti
    Espresso assegna 17,5/20
    Gambero Rosso assegna 88 e 53 alla cucina

    La squadra

    Patron

    Aimo e Nadia Moroni

    Lo staff di cucina

    Chef: Fabio Pisani (classe ‘78)
    Chef: Alessandro Negrini (classe ‘78)

    Lo staff di sala

    Maître: Nicola Dell’Agnolo
    Sommelier: Federico Graziani

    La sala

    Aimo-d: un progetto di sensibilizzazione nei confronti dei giovani

    Mise en place

    Il tavolo Amici Gourmet

    Menù

    Riportiamo, come sempre, il menù degustazione e quello alla carta.

    Menù degustazione

    Un piccolo assaggio: il prologo
    Verdure (da) amare: radicchio rosso tardivo, puntarelle, sedano, lampascioni, rape rosse, Taleggio a latte crudo e rafano
    Cavatelli di semola Senatore Cappelli e fave di cacao con cozze pelose tarantine, puntarelle e succo di carote
    Triglie di scoglio croccanti farcite di ricotta ovina e mentuccia fresca in crosta di semola con morbido di verdure e mandorle di Bari
    Controfiletto di vitello sanato cotto al giusto rosa con leggera panure di cipollo di Tropea, fichi e pinoli di San Rossore al profumo di salvia
    Degustazione di formaggi italiani
    Predessert
    Dolci ortaggi: tuberi e tartufi

    Menù completo € 120

    I classici di Aimo e Nadia

    Anatra muta tiepida al fumo di zucchero di canna con melone giallo d’inverno, cous cous di semola e salsa di melograno e zenzero
    Vermicelli di grano duro Cavalieri al cipollotto e peperoncino fresco al filo d’olio e basilico ligure
    Fantasia di pesci alle erbe aromatiche su passatina di fagioli di Controne profumati all’alloro fresco
    Trippa di bue di Carrù con ceci delle Murge al profumo di finocchio selvatico
    Bacio croccante alle nocciole Tonda Gentile delle Langhe farcito con creme ai marroni di Cuneo e gianduja

    Menù completo € 90

    Il menù alla carta

    Menù Del Territorio

    Antipasti

    Guancetta croccante di maialetto di cinta senese al pepe rosa di Ayacucho con fagioli di Sorana cotti in tegame di terracotta e bottarga di muggine € 30,00
    Verdure (da) amare: radicchio rosso tardivo, puntarelle, sedano, lampascioni, rape rosse, Taleggio a latte crudo e rafano € 28,00
    Pagello del Mare Ligure marinato ai soffi di sale di Mothia e limoni della Costiera con crema di pistacchi di Bronte all’olio nuovo da olive Frantoio € 35,00
    Scampi di Molfetta leggermente scottati nel loro brodetto all’erba lippia di Vendicari e farina tostata di ceci delle Murge € 50,00
    Paté di fegatini di piccione e anatra alla crema di tartufo bianco di Grazioli e pan brioche caldo € 37,00

    Primi piatti

    Fusilli di semola Senatore Cappelli cotti in fumetto di mare con tartufi di mare, cozze pelose tarantine, carciofi liguri e peperoni croccanti di Senise € 40,00
    Tortelli farciti di ossobuco di vitella piemontese e midollo con ristretto allo zafferano sardo e tarufo nero di Norcia € 43,00
    Risotto Carnaroli mantecato all’olio con seppioline nostrane, pomodori al filo, cime di rapa, finocchietto marino e capperi di Scauri € 74,00 (per due persone)
    Zuppa etrusca con cavolo nero, cavolo verza, ortaggi, legumi e farro della Garfagnana alle erbe aromatiche € 30,00
    Spaghettoni di grano duro con olive Nolche, pomodorini canditi e origano di Vendicari all’olio Affiorato di Mancianti € 30,00

    Secondi

    Pesce spada cotto al giusto rosa con pesto di pomodori di Pachino essiccati, agrumi al sale di Mothia e carciofi liguri € 42,00
    Seppia farcita di baccalà e olive Nolche cotta sulla piöda con rapa bianca caramellata e succo di carote al cardamomo € 38,00
    Triglie, dentice, calamari e scampi su passatina di fagioli di Sorana profumata all’alloro € 45,00
    Maialetto di cinta senese croccante al miele e al rosmarino con cotognata e finocchio ai capperi di Pantelleria € 42,00
    Coda di bue di Carrù al Barolo Chinato di Cappellano e tartufo nero di Norcia con purea di patate Bintia € 37,00
    Piccione di Filippo Parisi: petto in tegame di terracotta alla liquirizia Amarelli, mirto e verbena – cosce cotte farcite di salvia e il suo fegatino € 50,00
    Controfiletto di vitello Sanato cotto al giusto rosa con leggera panure di cipolla di Tropea, fichi e pinoli di San Rossore € 38,00
    Animelle di vitello Sanato croccanti in semola di grano Senatore Cappelli € 35,00

    Dolci

    Soufflé alla liquirizia pura Amarelli con gelato alla nocciola Tonda Gentile delle Langhe e verbena € 21,00
    Dolci ortaggi: tuberi e tartufi € 28,00
    Soffice ai limoni della Costiera con biscotto di mandorle di Noto, crema al limone e mandarini all’olio affiorato e basilico € 22,00
    I ghiacciati: composta di frutta fresca con sorbetto; gelato alla vaniglia thaitiana con brioche; mojito al cioccolato, lime e verbena € 18,00
    Ravioli di rabarbaro farciti di crema allo yogurt e zenzero in succo di melagrana e litchi con grissini di pasta frolla alla cannella € 25,00
    Tirami-sud: crema allo yogurt e mascarpone, biscotto al caffè ricotta al bergamotto e capperi di Pantelleria canditi al miele € 21,00

    I fornitori

    Carni: Marco Martini; Bruno Rebuffi
    Farine: Mulino Marino
    Olio: Frantoio Faliero Mancianti
    Pesce: Gaudenzio Pedol; Sanremo Pesca

    Carta dei vini [17,5/20]
    La carta dei vini è stata ideata e realizzata da Federico Graziani. Il risultato è una carta inconsueta, che classifica i vini secondo criteri nuovi. Oltre al dato puramente geografico, è stato tenuto conto del terreno in cui vengono allevate le viti, le peculiarità dei vitigni, i metodi di vinificazione e di affinamento dei vini e le storie dei produttori che li producono.

    Abbinamento Vini
    Nei meeting utilizziamo i vini messi a disposizione dai nostri Partner.

    L’esclusivo menù del meeting

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: di grano integrale con grano spezzato e semi di lino; di semola di grano duro Senatore Cappelli con semi misti; con farina Pan di Sempre dei fratelli Marino; grissini; taralli.

    Aperitivo

    Franciacorta Docg Gran Cuvée Satèn Brut – Bellavista

    Cuvée blanc de blancs franciacortina tutta a base di Chardonnay, proveniente dai vigneti più vecchi dell’azienda a Erbusco. Uno dei vini dotati di maggior grazia e femminilità prodotti da Bellavista.

    Piattooo!

    Amuse bouche: salsiccia di Bra leggermente caramellata con oliva pugliese nostrana Pasola farcita di panzanella [+++++]

    La famosa salsiccia di Bra, presidio Slow Food, è caratterizzata dall’alta percentuale di carne magra bovina nella composizione, che le conferisce un gusto assolutamente caratteristico, oltre che una maggiore eleganza. Il dolce accennato dalla caramellatura viene bilanciato efficacemente dal sapido-acido dell’oliva con la panzanella in cui si scorge lo zampino pugliese dello chef Fabio Pisani.

    Amuse bouche: crema di favette secche cotte nel coccio e radicchio in aspretto di lamponi e olio extra vergine Mancianti [+++++]

    Il gusto della fava è stato incentivato alla grande, mantenendosi concentrato e inteso tra le sfumature acide e amare del contesto.

    Lo chef Fabio Pisani spiega ai presenti le prime portate servite

    Franciacorta Docg Gran Cuvée 2006 – Bellavista

    Uno spumante di grande complessità, non a caso un terzo delle cuvée che lo compongono fanno almeno 7 mesi d’affinamento in barrique. Composto per il 75% da Chardonnay, questo vino spicca per la sua sapidità e la sua struttura.

    Pagello del Mar Ligure marinato al sale di Mothia e limoni della Costiera con maionese di pistacchi di Bronte all’olio nuovo da olive Frantoio [17,5/20]

    Un’estasi di sapori freschi e mediterranei che percorrono tutta la Penisola, dalla provenienza del pagello sino al sale e ai pistacchi della Sicilia, passando per gli inconfondibili limoni della Costiera Amalfitana.

    Franciacorta Docg Gran Cuvée Pas Operé 2005 – Bellavista

    Maestoso Franciacorta a base Chardonnay, con un 38% di Pinot Nero, entrambi provenienti da vigneti ventennali. La fermentazione delle uve avviene in piccole botti e l’affinamento a cui viene sottoposto il vino è di 6 anni. Come suggerisce il nome, ovviamente non viene aggiunto nessun dosaggio. Se il satèn bevuto in precedenza aveva caratteri alquanto femminili e aggraziati, questa cuvée è contraddistinta da una personalità diversa, più decisa e maschile.

    Cozze pelose tarantine con ricotta di bufala all’erba lippia e farina di ceci tostati delle Murge [17,5/20]

    Piatto di spiccata connotazione pugliese, dove al gusto delle eccezionali materie è stato dato pieno risalto. Interessante la ricotta di bufala per esaltare la lieve sapidità della cozze e decisamente azzeccata la presenza dell’erba lippia, che rinfresca la struttura con il suo intenso profumo di limone.

    Vermicelli di grano duro con olive Nolche, pomodorini pugliesi al filo canditi e origano di Vendicari [18/20]

    Pomodori, origano, olive e pasta di qualità assoluta, tanto basta a fare grande il piatto.

    Franciacorta Docg Vittorio Moretti 2004 – Bellavista

    Uno dei Franciacorta più eleganti in assoluto, che non a caso porta il nome del patron di Bellavista. Cuvée millesimata di Chardonnay e Pinot Nero con un invecchiamento base di ben sette anni. La vera punta di diamante della Maison.

    Il mitico Nicola Dell’Agnolo

    Zuppa etrusca con cavolo nero, cavolo verza, ortaggi, legumi e farro della Garfagnana alle erbe aromatiche [18/20]

    Raggiungere e comunicare perfetto equilibrio in un piatto come una zuppa di verdure non è cosa da tutti dato l’alto numero di ingredienti e il gusto molto delicato della maggior parte di essi, che è facile smarrire nell’insieme. Proposta costruita magistralmente dove ogni singola parte è avvertibile nel tutto.

    La ricetta

    Ingredienti per 6 persone

    300 g di foglie di cavolo nero senza nervature
    200 g di foglie di cavolo verza senza nervature
    4 foglie di bietole
    6 cipollotti freschi
    2 porri medi (usare solo il bianco)
    3 carote medie
    4 zucchine piccole e sode, possibilmente la varietà “striata di Napoli” verde chiaro
    2 patate medie a pasta bianca
    2 gambi di sedano verde (preferibilmente quello piccolo molto profumato)
    2 spicchi d’aglio
    1 mazzetto guarnito di rosmarino, salvia, alloro, timo
    1 cucchiaino di semi di finocchio selvatico
    1 cucchiaio di foglie di prezzemolo e basilico spezzettate grossolanamente
    40 g di olio extra vergine di oliva
    4 fette di pane toscano bigio cotto in forno a legna

    Per i fagioli:

    150 g di fagioli bianchi di Sorana
    150 g di fagioli dall’occhio
    1 spicchio di aglio diviso a metà
    2 foglie di salvia

    Per il farro:

    60 g di farro della Garfagnana
    15 g cipolla tritata
    1 cucchiaio di vino bianco secco
    200 g di brodo vegetale
    6 g di olio extra vergine di oliva
    Sale marino
    Pepe nero

    Procedimento

    Per i fagioli: mettere a bagno separatamente in acqua oligominerale i fagioli per 12 ore. Scolarli e cuocerli in 2 pentole diverse coperti da acqua oligominerale (circa 1 litro per pentola) con mezzo spicchio di aglio e 1 foglia di salvia. Farli sobbollire circa un’ora e mezzo, avendo cura di salare 10 minuti prima di togliere dal fuoco. Scolarli tenendo da parte la loro acqua di cottura, metterli in un unico recipiente, eliminare la salvia e passarne metà con un passaverdura; unire la passata ai fagioli interi e mantenere il tutto in caldo.
    Per il farro: appassire la cipolla nell’olio, unire il farro, farlo insaporire 3-4 minuti a fuoco dolce, bagnarlo con il vino bianco, far evaporare a fuoco vivace, quindi cuocerlo per 30 minuti bagnando con poco brodo vegetale per volta. Cinque minuti prima che sia completata la cottura aggiustare di sale.
    Pulire e lavare tutte le verdure. Tritare grossolanamente il cipollotto, l’aglio e il porro; tagliare a cubetti il sedano, le carote, le zucchine e le patate; spezzettare tutte le altre verdure a foglia (cavolo verza, cavolo nero toscano e bietola). In un tegame mettere 30 g di olio, tutte le verdure, il mazzetto guarnito, il prezzemolo e basilico, i semi di finocchio. A fuoco dolce far insaporire per circa 10 minuti mescolando frequentemente; unire l’acqua di cottura dei fagioli, salare poco e lasciar sobbollire per circa 20-25 minuti. Unire quindi i fagioli interi, quelli passati e continuare la cottura altri 10 minuti. Aggiustare di sale e a piacere di pepe.
    Essiccare il pane in forno a bassa temperatura. Metterne 2 fette sul fondo di una zuppiera, versarvi sopra metà della zuppa ben calda, quindi ripetere l’operazione con il resto del pane e il resto della zuppa. Lasciare riposare alcuni minuti, quindi servire aggiungendo l’olio rimasto a filo.

    Chianti Classico Riserva Docg 2005 – Capannelle

    Chianti prodotto dall’azienda di James B. Sherwood, patron dell’esclusiva catena alberghiera Orient-Express. Completano il Sangiovese i vitigni autoctoni Colorino e Canaiolo. L’affinamento è di 18 mesi in botte grande, per un’espressione limpida e fedele di questo vino.

    Alessandro a completare il piatto in sala

    Capretto della Val Bisalta: rollé di lombata agli aromi e profumo di carvi, le sue frattaglie cotte su pietra serpentino, con carciofi di Albenga [18/20]

    Interpretazione raffinatissima di una carne saporita come quella del capretto, alleggerita, ma non sovrastata nel gusto, da ingredienti potenti nella loro delicatezza, come i carvi e gli squisiti carciofi di Albenga.

    Curtefranca Doc Uccellanda 2008 – Bellavista

    L’essenza vera e propria dello Chardonnay Bellavista, la cui fattura è ispirata ai grandi bianchi borgognoni: affinamento in botte piccola e poi in bottiglia. Noi proviamo l’ultima annata uscita, il 2008, già pronta ad avvolgere armoniosamente la bocca.

    Selezione di formaggi [+++++]

    Predessert: granite di arancia, mandarino e mandorla di Bari [+++++]

    Deciso e tonificante, con la fragranza aggiuntiva dell’olio che smussa le spigolature degli agrumi.

    Olio Extra Vergine di Oliva Affiorato – Mancianti

    Olio umbro, fruttato delicato, composto da: Leccino, Frantoio, Moraiola, Raggiola e Agogia.

    Moscato d’Asti Docg 2010 - G.D. Vajra

    Un Moscato d’Asti molto fascinoso e dall’insolito carattere, con una robustezza che supera la media. Scommessa vincente, come tutte quelle dell’azienda Vajra.

    Meringa caramellata con Sanguinelle candite e il loro ristretto [17,5/20]

    Un omaggio a Davide Scabin, che unisce la dolcezza della meringa con l’acidità delle squisite arance Sanguinelle.

    Tirami-sud: crema allo yogurt e mascarpone, biscotto al caffè, ricotta al bergamotto e capperi di Pantelleria canditi al miele [18/20]

    Una trovata geniale, che unisce insieme quattro sapori in uno confronto alla pari: la piccola vena acida della crema di yogurt, l’amaro del caffè, il salino del cappero e il dolce di fondo. Altrettanto profondo è l’impalco aromatico, trainato dal bergamotto.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone

    Per il biscotto:
    20 g di zucchero
    20 g di farina 00
    5 g di fecola
    25 g di albume
    13 g di tuorlo

    Per la crema alla ricotta:
    20 g di zucchero
    10 g di maizena
    Poca scorza di limone
    55 g latte
    20 g di acqua

    Per la crema chantilly allo yogurt e mascarpone:

    70 g di mascarpone fresco
    70 g di yogurt greco
    80 g di panna fresca
    20 g di zucchero semolato
    20 g tuorlo
    1/2 baccello di vaniglia
    2 g di colla di pesce (1/3 di un foglio)

    Per la cialda:

    100 g di zucchero semolato
    7 g di burro a temperatura ambiente
    10 g di cacao

    Per i capperi:

    20 g di capperi di Pantelleria dissalati
    10 g di miele di erica
    10 g di acqua

    Per la composizione:

    2 caffè espressi
    5 g di bergamotto candito tagliato a cubetti piccoli
    Alcune foglioline di menta

    Procedimento

    Per il biscotto: montare gli albumi con lo zucchero. Aggiungere i tuorli, la farina e la fecola e lavorare delicatamente fino a ottenere un composto omogeneo. Stendere su una teglia coperta di carta da forno con uno spessore di circa 5 mm. Infornare in forno preriscaldato a 180°C e cuocere per 5 minuti. Far raffreddare. Ricavare 4 dischi coppando con anello cilindrico di 4 cm di diametro.
    Per la crema chantilly allo yogurt e mascarpone: in un tegame unire panna, zucchero, tuorlo e portarli a una temperatura di 65°C. Aggiungere la colla di pesce già ammorbidita in acqua e ben strizzata e farla sciogliere. Lasciare raffreddare. Aggiungere lo yogurt, il mascarpone e la vaniglia e mescolare delicatamente. Conservare in frigorifero.
    Per la crema alla ricotta: scaldare in un tegame il latte con lo zucchero e la scorza di limone. Aggiungere la maizena e l’acqua e far addensare a calore moderato. Lasciare raffreddare, quindi unire la ricotta e lavorare l’impasto per 2 minuti con una frusta a bassa velocità.
    Per la cialda: portare lo zucchero a 140°C, togliere dal fuoco, unire il cacao, farlo sciogliere, quindi aggiungere il burro amalgamando bene il tutto. Far raffreddare stendendo su un silpat (o carta forno), quindi polverizzare in un frullatore. Disporre 4 anelli di metallo sul silpat e coprire la base degli anelli con uno strato sottile di cialda polverizzata. Scaldare leggermente in forno, far raffreddare e sformare le 4 cialde dagli anelli.
    Per i capperi: in un tegame unire acqua, miele e i capperi, portare a 45°C e cuocere mantenendo costante la temperatura per 1 ora.
    Per la composizione: montare il dolce disponendo nel seguente ordine: il biscotto bagnato con il caffè, su ogni biscotto disporre distanziati tra loro 4 capperi, coprire il biscotto con la crema allo yogurt e mascarpone, la crema alla ricotta, altri 3 capperi e 2 foglioline di menta, al centro qualche cubetto di bergamotto. Completare con la cialda di zucchero.

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: cremoso di nocciola con riduzione di orzo e biscotto di grano saraceno; ganache di cioccolato sur del lago e bisquit al pistacchio (senza farina); mousse di cioccolato Arriba, sale di Mothia e lamponi con biscotto a base di cioccolato e olio d’oliva; marshmallow alla liquirizia Amarelli.

    Caffè [+++++]

    Caffè Giamaica Caffè di Gianni Frasi Verona. Servito doppio ristretto in tazza piccola.

    Fabio e Alessandro ci raggiungono al tavolo per rispondere alle curiosità degli Amici Gourmet

    Un brindisi al patron

    Cucina

    Il valtellinese Alessandro Negrini e il pugliese Fabio Pisani riescono a mischiare con mano sapiente i sapori unici della cucina italiana, da Nord a Sud, sfornando portate dai sapori ben marcati e sempre convincenti. Di livello anche la pasticceria curata da Mario Peqini.

    Servizio

    Sotto la regia di Nicola Dell’Agnolo e Federico Graziani tutto funziona bene e al cliente non resta che rilassarsi.

    Conclusioni

    Un grandissimo ristorante, dove assaporare la cucina italiana ai massimi livelli.

    Valutazioni: [* * * * *]

    CucinaServizio – Location – CantinaCoccole

    Un grande grazie ad Aimo e Nadia, a Stefania e a tutto il loro staff. Bravi!!!

    Viaggiatore Gourmet

    Partner della centonovantaseiesima edizione Meeting di Altissimo Ceto

    Ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia
    Via Montecuccoli, 6
    20146 Milano (MI)
    Tel. 02.416886
    Chiuso domenica tutto il giorno e sabato a pranzo
    E-mail: info@aimoenadia.com
    Sito internet: www.aimoenadia.com


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    I prossimi meeting di Altissimo Ceto:

    www.altissimoceto.it/eventi/

    Un ripasso… per chi non ha mai partecipato. Vengono organizzati (per PRANZO ore 13:00 di un giorno infrasettimanale) per un numero di partecipanti tendenzialmente mai superiore a 15 (per avere un unico tavolo reale e facilitare la conoscenza tra tutti i presenti). Si tratta di una mezza giornata APERTA ESCLUSIVAMENTE ai nostri lettori più fedeli che supportano concretamente il nostro progetto di Guida Gourmet indipendente, ovvero i TITOLARI della nostra CARD “Amici Gourmet”Sei un appassionato Gourmet??? E non sei ancora TITOLARE della nostra ESCLUSIVA Card Amici Gourmet??? Cosa Aspetti? Clicca QUI per informazioni, per poi entrare in un mondo di infinite coccole e attenzioni, con condizioni esclusive nei migliori ristoranti in Italia, per accedere a degustazioni esclusive nelle migliori Cantine e poter soggiornare a condizioni agevolate nelle migliori strutture di accoglienza (Hotel, Resort, Relais).

    Breaking News – Eventi Enogastronomici esclusivi. (Media Partner) Sponsored By Amici Gourmet - Network esclusivo di appassionati Gourmet.

    Topics: Eventi Enogastronomici, Milano e provincia, Recensioni Lombardia, Reportage Ristoranti | 5 Comments »

    5 Responses to “Cartoline dal 196mo Meeting Amici Gourmet VG@Ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia – Milano – Patron Aimo Moroni, Chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani”

    1. Cartoline dal 122mo Meeting Amici Gourmet Ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia – Milano – Chef Aimo Moroni | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      maggio 28th, 2012 at 10:45

      [...] -> Meeting del 5 marzo 2012 [...]

    2. Cartoline Cena di Gala e Presentazione del Libro trentanni delle Soste @ Grand Hotel Principe di Savoia – Milano | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      dicembre 4th, 2012 at 10:05

      [...] Milano – Chef Pietro Penna Carlo Cracco Ristorante in Milano (MI) – Milano – Chef Carlo Cracco Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni Ristorante VUN del Park Hyatt Hotel – Milano – Chef Andrea Aprea, GM Claudio Ceccherelli [...]

    3. Cartoline da 100 Mani di Questa Terra 2013 VG @ Antica Corte Pallavicina – Polesine Parmense (PR) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      aprile 30th, 2013 at 17:42

      [...] Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef Matteo Baronetto, Chef/Patron Carlo Cracco Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni Ristorante VUN del Park Hyatt Hotel – Milano – Chef Andrea Aprea, GM Claudio Ceccherelli [...]

    4. Cartoline dall’Assemblea annuale dell’Associazione Le Soste presso l’Az. Agr. Martinenga delle Tenute Cisa Asinari dei Marchese di Grésy – Barbaresco (CN) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      agosto 1st, 2013 at 16:52

      [...] Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef Matteo Baronetto, Chef/Patron Carlo Cracco Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni Ristorante VUN del Park Hyatt Hotel – Milano – Chef Andrea Aprea, GM Claudio Ceccherelli [...]

    5. Cartoline dal 300mo Meeting Amici Gourmet VG@Ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia – Milano – Patron Aimo Moroni, Chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      marzo 17th, 2014 at 17:36

      [...] Chef Pietro Penna Cracco Ristorante in Milano – Chef Matteo Baronetto, Chef/Patron Carlo Cracco Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni Ristorante VUN del Park Hyatt Hotel – Milano – Chef Andrea Aprea, GM Claudio Ceccherelli Acanto [...]