Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner













  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline dal 140mo Meeting Amici Gourmet Ristorante Combal.Zero – Rivoli (TO) – Chef Davide Scabin | Home | Cartoline dalla Prima Lezione Didattica VG: Il Riso Perfetto – Teatro 7 Lab – Milano – Chef Gualtiero Villa »

    Ristorante La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari – Maître Pierluigi Portinari

    By ViaggiatoreGourmet | marzo 23, 2012

    La Peca a Lonigo è davvero un ristorante del cuore. I due fratelli Portinari tra cucina e sala mettono in campo tanto mestiere, talento, applicazione e attenzione. Un locale decisamente attuale per concept, che si posiziona ai vertici della ristorazione di eccellenza nazionale

    Archivio storico reportage:
    -> Reportage del 24 febbraio 2007
    -> Meeting del 15 ottobre 2009
    -> Meeting del 9 maggio 2012
    -> Meeting del 13 aprile 2013

    Il borsino delle guide cartacee 2012
    Michelin assegna due stelle e tre coperti
    Espresso assegna 18/20 (nel 2011 17,5)
    Gambero Rosso assegna 88 e 52 alla cucina

    La squadra

    Patron

    Fratelli Portinari

    Lo staff di cucina

    Executive chef: Nicola Portinari (classe ’64)
    Sous chef: Fabio Chilese (classe ’82)
    Capo partita antipasti: Marco Faedo (classe ’85)
    Capo partita pasticceria: Martina Gaspari (classe ’90)
    Capo partita primi piatti: Valeria Pegoraro (classe ’85)
    Commis di cucina: Angelica Lita

    Lo staff di sala

    Maître: Pierluigi Portinari (classe ’61)
    Accoglienza e art director: Cinzia Boggian (classe ’68)
    Chef de rang: Armando Vjerdha (classe ’85)
    Sommelier: Matteo Bressan (classe ’86)
    Commis di sala: Caterina Schiavo (classe ’89)
    Commis di sala: Alberto Faedo (classe ’88)

    Sala

    Tavoli e mise en place

    Ecco alcuni dei bellissimi centrotavola realizzati da Cinzia Boggian

    Slot Machine

    Menù

    Riportiamo, come sempre, il menù degustazione e quello alla carta.

    Pesce

    Estratto dal gioco di mare
    Dalla terra al mare…
    Scampetti rosolati con collosità di maialino, crema di castraure e clementine al tè affumicato
    Acquario dell’Adriatico: vari raviolini di pesci e crostacei con verdure e alghe
    Tagliolini di carruba mantecati al broccolo Fiolaro con ostriche, garusoli e limone marinato
    Pesci, crostacei, cefalopodi e molluschi in essenza di caciucco su pan bagnato e verdure croccanti al basilico e limone
    Fresco di mela con crema tiepida di sidro e anice stellato

    Menù completo € 120 – abbinamento vino a € 55 – per tutto il tavolo

    Classici

    Tartufi di crudità cremosa con capasanta e tartufo nero pregiato, pane biscotto in bagna di pomodoro spremuto all’olio verde
    Cotechino rosolato e cremoso con broccolo Fiolaro, cavoli amari, lenticchie rosse e croccante di germinati con emulsione di Parmigiano e cren
    Bigoli integrali con acciughe, alici marinate e gelato di cipolle rosse
    Ravioli verdi con ristretto di cappone e le cicche dei suoi durelli con crema acida alla noce moscata
    Quaglia in sarcofago al fegato grasso d’anatra con uva fragola e rosole all’olio extra vergine d’oliva
    Come una cassata ai mandarini con gelato ai pistacchi di Bronte e capperi disidratati

    Menù completo € 110 – abbinamento vino a € 45 – per tutto il tavolo

    Ore 12

    3 portate proposte verbalmente per il tavolo completo

    Menù completo a € 60 – per tutto il tavolo – esclusi giorni festivi e prefestivi

    Il menù alla carta

    Antipasti

    Battuto di fagioli Spagnolet con granella di Grana Padano, radicchietti di stagione e crema di cipolla all’aceto di vino rosso € 26,00
    Gioco di mare: sei interpretazioni di crudi di mare in vari abbinamenti € 44,00
    Gambero sardo, gel caldo di pomodoro e arance con verza in vinaigrette d’uva e rapa bianca € 34.00
    Ostrica in gelatina con roastbeef di cervo e crema di patata al cassis € 32,00
    Scampo in croccante di nocciole su zuppa spumosa di crostacei, capesante, burro d’olio extra vergine di oliva, avocado e aria di lime € 38,00
    Polenta di mais Marano, purea di cavolfiore, sugo e lingua di vitello alle spezie con sensazioni lattiche di bufala € 28,00
    Cotechino rosolato e cremoso con broccolo Fiolaro, cavoli amari, lenticchie rosse, croccante di germinati ed emulsione di Parmigiano e cren € 32,00
    Tartufi di crudità cremosa e capasante con tartufo nero pregiato e pane biscotto in bagna di pomodoro spremuto all’olio verde € 35,00
    Crescendo di fegato grasso d’anatra varie consistenze e temperature; 6 in versione media, 10 in versione grande € 40,00/€ 55,00

    Primi piatti

    Garganelli, porcini, astice del mediterraneo e tartufo nero € 38,00
    Risotto alla pescatora € 35,00 (minimo due persone)
    Tagliolini di carruba mantecati al broccolo Fiolaro con ostriche, garusoli e limone marinato € 30,00
    Capelli d’angelo in cassopipa ai frutti di mare € 32,00
    Bigoli integrali con acciughe, alici marinate e gelato di cipolle rosse € 27,00
    Soffici di zucca, in brodo-essenza di brasato con nocciole alla cannella ed estratto di tannini € 28,00
    Gnocchi di patate croccanti imbottiti di Taleggio con broccolo romano e bagna cauda € 27,00
    Ravioli verdi con ristretto di cappone e le cicche dei suoi durelli con crema acida alla noce moscata € 29,00

    Secondi

    Piccione di Serafino con salsa di americano, arancino dei suoi fegatelli e castraure veneziane all’aglio nero fermentato € 42,00
    Quaglie e fegato grasso d’anatra in sfoglia croccante con uva fragola e rosole all’olio extra vergine d’oliva € 45,00
    Ossobuco senz’osso di vitello; diversa la temperatura delle salse di accompagnamento € 38,00
    Costata di manzo su radicchio di Treviso con marshmallow di peperoni e pesto alla santoreggia € 42,00
    Pernice allo spiedo con polenta croccante e radicchietti invernali al lardo e aceto € 42,00
    Rombo nostrano ai vapori agrumati con purè soffice di patate al rafano, pesto di noci e olive € 42,00
    Anguilla arrostita su purea di topinambur affumicati con caviale di agrumi ed erbe balsamiche € 42,00
    Capesante, astice e merluzzo nero in diverse tempure su creme di ortaggi invernali e bonbon di mojito € 55,00
    Pesci, crostacei, cefalopodi e molluschi in essenza di caciucco su panbagnato e verdure croccanti al basilico limone € 45,00

    Formaggi e salumi

    Salumi Riserva Serafino con giardiniera agrodolce e pan biscotto € 24,00
    Degustazione di formaggi, confetture e mostarde € 12,00/€ 24,00

    Dolci

    Fresco di mela con crema tiepida di sidro e anice stellato € 17,00
    Millefoglie di crostoli, frittelle liquide e croccanti con succo di cotognata € 19,00
    Zuppa di cocco con ananas, guava e frutto della passione € 18,00
    Soufflé di cioccolato amaro e sorbetto al cacao e arancio € 24,00 (min 2 persone, 25 min. d’attesa)
    Come una cassata ai mandarini con gelato ai pistacchi di Bronte e capperi disidratati € 18,00
    Parfait al pepe verde di Sarawak con rapanelli, spinaci, arance e tartufo nero € 20,00
    L’uovo che ti tira su € 22,00
    Nocciola delle Langhe: cremino, mousse, semifreddo e tortino caldo € 19,00
    Ravioli croccanti alla crème brûlée in infusione di agrumi alla vaniglia € 18,00
    Crema fritta con sorbetto alle rose e gocce di arancia allo zenzero € 18,00
    Mousse di liquirizia con gelatina al lime e salsa di limone e menta € 16,00
    Sorbetti (latte di mandorle, nettare di fichi d’India e mosto cotto; limone verde, zenzero e cristalli di zucchero; sambuco; frutto della passione; cacao, cioccolato amaro e arancio) € 10,00
    Gelati (latte, fragole, meringhe e falso pepe; vaniglia e cioccolato fuso) € 11,00
    Degustazione di gelati e sorbetti € 15

    I fornitori

    Le Farine: Molino Quaglia, Vighizzolo D’Este (PD)
    Carni: Selezionate da vari fornitori locali
    Olio: selezionato ogni tre mesi, al momento Magia di Barbarano, Barbarano Vicentino (VI); Le Coste, Mezzane di Sopra (VR); Le Marsicane di Romeo Caraccio, San Giorgio La Molara (BN); Olio Colline di Marostica, Marostica (VI); Cucuzza Davide (Sicilia); Olio Verde Castelvetrano (TP); Brisighello, Brisighella (RA); Bardi, Toscana.
    Pesce: Pescheria Da Grazia, Montecchio Maggiore (VI); due arrivi settimanali dalla Sardegna
    Riso: De Tacchi Stagionato 2 Anni
    Pasta: Pastificio Benedetto Cavalieri; Pastificio Fabbri
    Specialità nazionali e straniere: Selecta; Longino & Cardenal
    Frutta e verdura: nella stagione estiva produzione propria; in inverno mercato ortofrutticolo di Vicenza
    Caffè: Torrefazione Giamaica Caffè

    Carta dei vini [18/20] (dettaglio)

    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Champagne Fût de Chêne Henry Giraud; Champagne Grand Cru Blanc de Noirs Egly-Ouriet; Champagne Grand Cru Doux Rosé Andrè Beaufort. Tra i vini bianchi: Rüdesheim Riesling Berg Schlossberg Gerog Breuer; Meursault Coche Dury; Trebbiano d’Abruzzo Doc Valentini. Tra i vini rossi: Refosco del Peduncolo Rosso Doc Vigna Calvari Miani; Brunello di Montalcino Docg Soldera; Barolo Docg Le Rocche del Faletto Bruno Giacosa. Tra i vini da dessert: Tokaji Aszú Essencia Royal Tokaji; Veneto Igt Passito Terra Crea Coffele. Curiosità: la bottiglia meno cara è Veneto Igt Syrah Pegoraro (€ 18), quella più costosa è Pomerol Petrus 1998 Château Petrus (€ 8450).

    Abbinamento Vini
    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: con lievito madre integrale; alla cipolla; panino integrale all’olio; pan biscotto; filoncino integrale; sfoglie croccanti al mais tostato; cialde croccanti ai semi; grissini di semola; grissini ai semi di papavero; sfarinata di farina macinata a pietra.

    Vsq Metodo Classico Bellaguardia Extra Brut – Bellaguardia

    Le bollicine di Romeo e Giulietta, dal momento che i vigneti di provenienza sono sulle pendici dei castelli di Montecchio Maggiore. Uvaggio di Pinot Nero e Pinot Bianco, con due anni di affinamento.

    Tramezzino di carciofi e alghe [+++++]

    Spuntino che traina letteralmente l’appetito, dove il vegetale marino dell’alga si aggancia in fase di persistenza al carciofo.

    Piattooo!

    Battuto di fagioli Spagnolet con granella di Grana Padano, radicchietti di stagione e crema di cipolla all’aceto di vino rosso [18/20]

    Apriamo con una sfilata di ricercatezze da vero ricercatore. La base è anzitutto il delizioso fagiolo Spagnolet, una varietà bellunese in cui la cuticola è sottilissima, a tutto vantaggio della delicatezza del legume. A lato abbiamo degli sbuffi cremosi di cipolla, aceto di vino rosso, ficazza, cuore e mosciame di ventresca, mentre a guarnire una saporita nevicata di Grana Padano Taglio Sartoriale 27 mesi.

    Auslese Schieferterrassen Riesling 2007 – Weingut Heymann-Löwenstein

    Certamente uno dei prodotti migliori che la valle della Mosella abbia da offrire. Reinhard Löwenstein, fondatore nel 1980 di questa cantina situata poco a Sud di Coblenza, ha scelto come motto aziendale “il suono dello scisto“. Questa espressione racchiude tutta la filosofia che sta dietro a questo vino, incentrata ovviamente sul terroir. Le vigne, infatti, crescono vigorose tra i lastroni di scisto, che ricoprono vistosamente tutta la proprietà. Le rese mantenute bassissime e la volontà di sviluppare su una minima parte dei grappoli la botrytis (ndr muffa nobile), danno al vino una personalità segnata dalla particolare mineralità acida del terreno e dall’aroma corposo e fruttato del Riesling.

    Ostrica in gelatina con roastbeef di cervo e crema di patata al cassis [18/20]

    Un accostamento che mette in campo due gusti certamente forti come la sapidità iodata dell’ostrica e quella più leggera e selvatica del cervo. Splendida la nota di cassis che personalizza la crema di patate e dà un elegante equilibrio al piatto.

    Scampo in croccante di nocciole su zuppa spumosa di crostacei, capesante, burro d’olio extra vergine di oliva, avocado e aria di lime [18/20]

    Nella saporita zuppetta lo scampo è sicuramente in primo piano, grazie all’evidenziatura datagli dalla nocciola, l’unico elemento a livello di consistenza contrastante nel piatto, tanto più vicino alla schiuma. Messe in chiaro le gerarchie, la struttura aromatica si sviluppa coerentemente allontanandosi dal mare: cominciando dalla capasanta, più delicata nel sapore, procedendo con l’avocado, il cui ingresso è favorito dall’olio cremoso e terminando con il lime.

    Gambero sardo, gel caldo di pomodoro e arance con verza in vinaigrette d’uva e rapa bianca [17,5/20]

    Il gambero è tutto lavorato su contrappunti aciduli che ne esaltano la freschezza, così come la temperatura calda del gel per opposizione. A chiudere è stavolta la lieve pungenza della rapa.

    Garganega del Veneto Igt Monte di Mezzo Pico 2009 – Biancara di Angiolino Maule

    Notevolissimo vino proveniente dalle colline di Gambellara, nel vicentino. Una Garganega in purezza a fermentazione naturale. L’affinamento è di un anno in botte grande e il processo di vinificazione procede con limitato intervento umano, in sintonia con la filosofia del movimento Vinnatur, a cui il bravissimo Angiolino aderisce con convinzione.

    Polenta di mais Marano, purea di cavolfiore, sugo e lingua di vitello alle spezie con sensazioni lattiche di bufala [18/20]

    Dedica a uno dei prodotti agricoli più apprezzati del vicentino, il rinomato mais Marano. La polenta si amalgama bene con la purea di cavolfiore, ammorbidendosi non solo a livello di consistenza, ma anche gustativo. Ad accompagnarla una classica lingua di vitello, di cui apprezziamo soprattutto il sughetto. La miscela di spezie evita di rendere il gusto complessivo troppo monolitico e altrettanto fa l’acidità accennata dal latte di bufala.

    Veneto Igt Pietro Bianco 2010 – Daniele Portinari

    Un altro prodotto di un bravo vignaiolo veneto che lavora il più possibile in sintonia con la natura tra le sue vigne qui vicino sui Colli Berici. È un uvaggio di Tai Bianco (ndr uno dei tanti nomi con cui si è deciso di chiamare il Tocai dopo il contenzioso tra Italia e Ungheria) e Pinot Bianco, vinificato in acciaio.

    Cotechino rosolato e cremoso con broccolo Fiolaro, cavoli amari, lenticchie rosse, croccante di germinati ed emulsione di Parmigiano e cren [18/20]

    Di strada se n’è fatta tanta dal classico cotechino con le lenticchie, un piatto non propiamente leggero, che qui però si presenta in forma più smagliante che mai, aiutato dal cavolo amaro e dall’emulsione compostamente decisa di Parmigiano e cren. Ottimo il croccante per assorbire la grassezza e sempre netta l’influenza del territorio attraverso il broccolo Fiolaro di Creazzo.

    Bourgogne Aligoté 2009 – Domaine De Moor

    Quando si pensa ai grandi bianchi di Borgogna si va dritti su altre cose in genere, ma l’Aligoté, che è il secondo vitigno bianco più coltivato, sa regalare belle soddisfazioni quando lo si lavora a dovere. Questo ne è un buon esempio, prodotto da un’azienda biologica di Courgis, presso Chablis.

    Risotto alla pescatora [18/20]

    Poche chiacchiere, un risotto dal gusto classico eseguito magistralmente e con quel quid di caratterizzazione, ovvero la spolverata di alghe, pomodorini datterini e bucce di melanzane per farlo restare ancora più impresso.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone

    300 g di riso Carnaroli
    8 canoce medie
    8 zotoli
    4 scampi medi sgusciati
    8 calamaretti spillo
    4 seppioline medie
    20 vongole sgusciate
    1,5 l di fumetto di pesce
    200 ml di fumetto concentrato a bassa temperatura
    Olio d’oliva extravergine
    70 ml vino bianco
    Pepe bianco
    Sale

    Per guarnire:

    Polvere di pomodori datterini
    Polvere di alga verde
    Polvere di buccia di melanzane
    Asparagi di mare
    Basilico
    Limone
    Origano fresco

    Procedimento

    Tostare il riso in un tegame con un filo d’olio extravergine d’oliva, sfumare con del vino bianco e cominciare la cottura bagnando con il fumetto di pesce. Scottare le seppioline, i calamaretti e gli zotoli in una padella antiaderente, marinare il resto dei pesci con un pizzico di sale e pepe. Verso la fine della cottura mantecare il risotto con il brodo concentrato di pesce, l’olio extravergine d’oliva e pepe bianco; stendere sul piatto il risotto e fare tre strisce con le tre polveri, mettere sopra il pesce e ultimare il piatto con le erbe e un filo d’olio extravergine di oliva.

    Igt Venezia Giulia Pinot Grigio Sialis – Franco Terpin

    Pinot Grigio del Collio dal carattere possente e accomodante, che affina per un anno in barrique e per altrettanto tempo in bottiglia. Come Angiolino Maule anche Franco Terpin è tra i membri di Vinnatur.

    Tagliolini di carruba mantecati al broccolo Fiolaro con ostriche, garusoli e limone marinato [18/20]

    Piatto veramente convincente, a partire dalla fattura superba delle tagliatelle a base di carruba, che conferisce loro una sfumatura appena dolce, luogo ideale per far fare faville all’ostrica, propiziata dai garusoli (ndr lumache di mare) e soprattutto al limone, incisivo, ma non ingombrante.

    La ricetta

    Per la pasta

    250 g di farina
    100 g di farina di carruba
    70 g di semola
    3 uova intere
    Sale
    Acqua

    Per lo sciroppo al limone

    350 g di zucchero
    110 g di glucosio
    165 g di acqua
    100 g di succo di limone

    Portare a 75° e aggiungere 18 g di cardamomo e 5 g di giallino verdino. Lasciare in infusione per un’ora.

    Per il limone candito

    800 g di sale grosso marino
    200 g di zucchero
    1 kg di limoni non trattati

    Bucherellare i limoni dopodiché tagliarli in 4 parti, mettere tutto sottovuoto e conservare in cella per almeno un mese. Passato questo tempo ricavare una piccola brunoise dalla buccia.

    Procedimento

    Una volta pulito il broccolo sbollentarlo in acqua salata per circa 3-4 min, dopodiché scolarlo e raffreddarlo. Frullare il broccolo con olio extravergine d’oliva, dell’acqua e aggiustare di sale pepe; passare al setaccio.
    Sbollentare i garusoli in brodo vegetale e toglierli dalla conchiglia. Procedere la cottura in una casseruola con del porro rosolato con aglio e basilico, bagnare con del vino bianco e proseguire la cottura con acqua di vongole e acqua normale.
    Aprire le ostriche avendo cura di raccogliere tutta l’acqua al loro interno e filtrarla. Mettere le ostriche e la loro acqua sottovuoto e immergerle in acqua a 90° per un minuto.
    In una padella mettere 40 g di crema di broccolo, un po’ di acqua di ostriche, qualche goccia di colatura di alici, sciroppo di limone e cardamomo, olio al peperoncino, sei garusoli, un cucchiaino di limoni canditi. Sbollentare i tagliolini e per trenta secondi mantecare la pasta con un po’ di Grana Padano, servire nel piatto e alla fine aggiungere l’ostrica intera a temperatura ambiente.

    Il rosso non poteva attenderci su un mobile più consono, fatto interamente di tappi di sughero!

    Rosso Conero Doc Cúmaro 1997 – Umani Ronchi

    Il logo di Umani Ronchi è una cometa, giustamente perché è un’azienda di riferimento per le Marche, nella fattispecie per le zone del Conero e di Jesi. Il Cúmaro è un superbo Montepulciano in purezza, proveniente dai vigneti di Osimo e affinato per un anno in barrique. Un vino davvero grandioso, completo e preciso in ogni aspetto. Una curiosità: il suo nome deriva da quello greco del Conero.

    Quaglie e fegato grasso d’anatra in sfoglia croccante con uva fragola e rosole all’olio evo [18/20]

    Prelibatissime quaglie rese più goduriose tanto dal foie gras, che conferisce golosità, quanto dalla sfoglia per il piacere del contrasto morbido-croccante. L’uva fragola alleggerisce la struttura rifinendola con un fruttato ben rivolto all’abbinamento con il vino e infine le rosole (ndr piante di papavero selvatico) chiosano con eleganza ogni boccone.

    Anguilla arrostita su purea di topinambur affumicati con caviale di agrumi ed erbe balsamiche [18/20]

    Un’anguilla che quasi fa tutto da sola, con una personalità da vero secondo di razza. Gli interventi acido-affumicati di agrumi e topinambur le cuciono su misura l’abito ideale per risaltare al meglio tra gli ammiccamenti balsamici delle erbette in accompagnamento.

    Piccione di Serafino con salsa di americano, arancino dei suoi fegatelli e castraure veneziane all’aglio nero fermentato [18/20]

    Piccione tronfio e spavaldo con la carica dell’americano a pomparlo per bene. I fegatini in forma di arancino sono una vera chicca, mentre le castraure venziane (ndr così si indicano i primi germogli del carciofo violetto sull’isola di Sant’Erasmo) sono un colpo di classe, che assieme alla nota speziata dell’aglio nero (ndr reso tale da una fermentazione di 30 giorni a temperatura controllata) creano un magnifico continuum con la salsa.

    Predessert [+++++]

    Un bicchiere corroborante di sorbetto ai mandarini con gel frizzante di chinotto.

    Fresco di mela con crema tiepida di sidro e anice stellato [18/20]

    Una retrospettiva completa sulla mela, che si sviluppa con piena coerenza, frastagliata dai profumi del’anice stellato.

    Ravioli croccanti alla crème brûlée in infusione di agrumi alla vaniglia [19/20]

    Stupendamente rinfrescanti, pur concedendo le voluttà massime da dolce conferite dalla crème brûlée.

    Veneto Passito Igt I Capitelli 2008 – Anselmi

    La celebre versione del Recioto di Soave secondo Roberto Anselmi. Garganega 100%, con fermentazione e successivo affinamento in barrique. Un marchio di fabbrica.

    Millefoglie di crostoli, frittelle liquide e croccanti con succo di cotognata [+++++]!!!

    Crostoli, bugie, chiacchiere, comunque li si chiami sono sempre i classici dolci carnascialeschi, accompagnati dalle altrettanto tipiche frittelle e dalla mela cotogna.

    Veneto Passito Igt Doro 2006 – Masari

    Altro eccellente passito veneto, stavolta proveniente dalla Val d’Agno. La Garganega c’entra sempre, ma come partner del Durello, uvaggio predominante di questo vino.

    L’uovo che ti tira su [18/20]

    Ovetto tanto dolce e “decadente” fuori quanto rinvigorente e stimolante dentro. Il guscio fondente è costituito da latte e cioccolato bianco, mentre all’interno è presente una crema di mascarpone, fave di cacao e schiuma amara al caffè. In guarnizione un memorabile zabaione al passito di Pignoletto (ndr vitigno a bacca piena particolarmente diffuso nel bolognese).

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: biscotti al caffè; zaleti; caprese al limone; budino di pistacchio e marasca; cotognata; conchiglia di caramello con mousse di cioccolato; pannacotta all’arancia avvolta nella pellicola di mela; cremino al gianduja; avena croccante con cioccolato, arancia e cumino; cioccolatino bianco con yogurt, pistacchio e lampone disidratato; macaron con ganache ai fiori di ibisco; macaron con ganache al limone; tartufo marroni e rhum.

    Caffè [+++++]

    Caffè Giamaica Torrefazione.

    Salottino per il dopo pranzo

    Lo staff di sala della Peca

    Il nostro conto

    Menu degustazione da € 150 a cui bisogna aggiungere € 50 di abbinamento al calice.

    Cucina

    Materie prime, tecnica sopraffina, territorio, gusto, davvero tanto gusto, un elemento davvero centrale e portante di questa cucina dal grande impatto emozionale.

    Servizio

    Regia e governo esemplari, attenzione ai dettagli, coccole e cortesia. Da manuale!

    Conclusioni

    Ai vertici della ristorazione nazionale, tappa imprescindibile certificata e consigliata (obbligata) per tutti i nostri Viaggiatori Gourmet.

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – Location – Cantina – Coccole

    Altissimo Ceto ai fratelli Portinari e a tutta la loro meravigliosa squadra!

    Viaggiatore Gourmet

    Ristorante La Peca
    36045 Lonigo (VI)
    Via Giovanelli, 2
    Tel. 0444.830214
    Chiuso domenica sera e lunedì, nei mesi estivi anche domenica a pranzo
    E-mail: info@lapeca.it
    Sito internet: www.lapeca.it


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Topics: Recensioni Veneto, Reportage Ristoranti, Vicenza e Provincia | 4 Comments »

    4 Responses to “Ristorante La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari – Maître Pierluigi Portinari”

    1. Ristorante LA PECA – Chef Nicola Portinari – Lonigo (VI) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      marzo 23rd, 2012 at 11:25

      [...] Ristorante La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari – Maître Pierluigi Porti… [...]

    2. Cartoline dal 214mo Meeting @ La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      ottobre 5th, 2012 at 00:47

      [...] La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari Ristorante El Coq – Marano Vicentino (VI) – Chef Lorenzo Cogo Verona città [...]

    3. Cartoline dal 63mo Meeting Amici Gourmet al Ristorante La Peca – Lonigo (VI) – Fratelli Portinari | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      ottobre 8th, 2012 at 17:56

      [...] La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari Ristorante El Coq – Marano Vicentino (VI) – Chef Lorenzo Cogo Verona città [...]

    4. Cartoline dal 290mo Meeting @ La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari – Maître Pierluigi Portinari | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      giugno 27th, 2013 at 18:57

      [...] La Peca – Lonigo (VI) – Chef Nicola Portinari Ristorante El Coq – Marano Vicentino (VI) – Chef Lorenzo Cogo Verona città [...]