Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner













  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

    dicembre: 2011
    L M M G V S D
    « nov   gen »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:




  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline dal 172mo Meeting di Altissimo Ceto Ristorante Uliassi – Senigallia (AN) – Chef Mauro Uliassi | Home | Ristorante La Frasca – Milano Marittima (RA) – Chef Marco Cavallucci »

    Ristorante Il Ritrovo – Carate Brianza (MB) – Chef Roberto Pirelli

    By ViaggiatoreGourmet | dicembre 20, 2011

    La Sicilia in Brianza. Uno dei locali e uno degli chef più sottovalutati, che noi andiamo a raccontarvi nel dettaglio come d’abitudine e sempre con grande entusiasmo

    N.B. Il locale l’avevamo conosciuto come “osteria“. Per qualche cliente risultava fuorviante come definizione, così Roberto e Paola hanno deciso di cambiare il nome in “Ristorante Il Ritrovo”, modificando anche il sito internet e l’indirizzo email.

    Archivio storico reportage:

    -> Reportage del 13 Giugno 2008
    -> Reportage dell’11 Settembre 2010

    Il borsino delle guide cartacee 2012
    Michelin assegna un coperto
    Espresso assegna 14 (novità)
    Gambero Rosso assegna 79 e 46 (novità)

    La squadra

    Patron

    Roberto Pirelli e Paola Tosi

    Lo staff di cucina

    Chef: Roberto Pirelli (classe ’74)
    Aiuto cuoco: Andrea Vergani (classe ’91)
    Aiuto cuoco: Silvia Rossi (classe ’75)

    Lo staff di sala

    Sommelier: Paola Tosi (classe ’72)
    Responsabile di sala: Emmanuela De Fazio (classe ’80)
    Chef de rang: Monia Cabiddu (classe ’80)

    Sale e mise en place

    Menu

    Riportiamo, come sempre, il menu degustazione e quello alla carta

    La mia tradizione

    Arancino di riso farcito con ragù di cernia alla ghiotta e salsa al caciocavallo ragusano
    Spaghetto di grano duro con sarde, uvetta, pinoli, pomodorino secco e pane fritto
    Cotoletta di pesce spada alla palermitana, insalatina di agrumi, finocchi, capperi di Trapani e cipolla in agrodolce
    I tradizionali cannoli siciliani

    Menu completo € 55 – Solo per tutto il tavolo

    Conosciamoci di più

    Filetti di pesce sugarello in carpione leggero di cipolle, uvetta e pinoli
    Gnocchetti di calamari arrostiti, passatina di cavolfiore verde siciliano, pesto di pomodorino secco, capperi e origano
    Rigatoni con amatriciana bianca di pescatrice, guanciale croccante e zeste di arancio
    Risotto mantecato con zucca, salvia e Formai de Mut stagionato 18 mesi
    Baccalà cotto al forno con rosmarino, zuppetta di cipolle dolci e gnocco di semolino arrostito
    Gelo al mandarino

    Menu completo € 75 – Solo per tutto il tavolo

    Il menu alla carta

    Antipasti

    La nostra scatola di vetro con “pesci fuor d’acqua” tiepidi, misticanza novella e salsa tartara
    € 20
    Carpaccio di gambero rosso di Mazara del Vallo, insalatina di germogli e salsa di limone femminiello
    € 24
    Filetti di pesce sugarello in carpione leggero di cipolle, uvetta e pinoli
    € 15
    Arancino di riso farcito con ragù di cernia alla ghiotta e salsa al caciocavallo ragusano
    € 15
    Gnocchetti di calamari arrostiti, passatina di cavolfiore verde siciliano, pesto di pomodorino secco, capperi e origano
    € 18
    Tartelletta di brisée ripiena di porri e taleggio su vellutata di patate
    € 15

    Primi piatti

    Spaghetto di grano duro con sarde, uvetta, pinoli, pomodorino secco e pane fritto
    € 15
    Linguine con vongole, carciofi, rosmarino e bottarga di tonno
    € 18
    Rigatoni con amatriciana bianca di pescatrice, guanciale croccante e zeste di arancio
    € 18
    Mezzi paccheri con mazzancolle, olive taggiasche, finocchietto selvatico e salsa ai crostacei
    € 18
    Risotto mantecato con zucca, salvia e Formai de Mut stagionato 18 mesi
    € 15

    Secondi

    Zuppa di pesce di scoglio, cozze e gamberi e granelli di couscous al pistacchio
    € 28
    Baccalà cotto al forno con rosmarino, zuppetta di cipolle dolci e gnocco di semolino arrostito
    € 27
    Guanciotta di vitello brasata al marsala Florio e polentina rustica
    € 22
    Il nostro fritto in tempura di gamberoni, calamari e verdure
    € 28
    Cotoletta di pesce spada alla palermitana, insalatina di agrumi, finocchi, capperi di Trapani e cipolla in agrodolce
    € 28
    Pescato del giorno al sale, salsa salmoriglio, patate e carciofi alla carbonella
    € 28

    Dolci

    Tortino caldo di cioccolato fondente e salsa alla vaniglia (cioccolato 70% Cuba)
    € 10
    I tipici cannoli siciliani fatti da noi
    € 10
    Semifreddo al pistacchio di Bronte, ricotta e salsa allo zafferano
    € 10
    Crème brûlée alla vaniglia e ananas
    € 10
    Degustazione di sorbetti alla frutta di nostra produzione
    € 10
    Torta di pere, cioccolato e mandorle di Noto
    € 10
    “Gelo” al mandarino siciliano
    € 10

    I fornitori

    Pesce: Ittica Spe.Al
    Carne: Supercarni Brianza di Rovagnate (MB)
    Farina: Mulino Marino di Cossano Belbo (CN)
    Varie (pesce e carne): Jolanda de Colò; Longino & Cardenal; Campisi
    Pasta: Pastificio Gentile di Gragnano; Pastificio Verrigni di Roseto degli Abruzzi; Pastificio Vicidomini (SA)
    Riso: Cascina Veneria (VC)
    Olio: Azienda Agricola Valentini; 0,2 di Gabriele Alberto di Valderice (TP); Az. Agr. Comincioli; olio Pianogrillo; Az. Agricola Gulfi
    Verdura: Fumagalli Danilo e il nostro orto…
    Birra: Birra del Convento del Carrobiolo di Monza

    Carta dei vini [15,5/20] (dettaglio) Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Champagne Egly-Ouriet Blanc de Noir Grand Cru Egly-Ouriet; Franciacorta Cuvée Annamaria Clementi 2002 Ca’ del Bosco; Excellent Brut Rosé Az. Agr. Milazzo. Tra i vini bianchi: Toscana Igt Giovin Re 2008 Michele Satta; Campania Igt Giallo d’Arles 2009 Quinto Decimo; Etna Bianco Outis 2009 Vini Biondi. Tra i vini rossi: Barbaresco Vigneto Gallina 2005 La Spinetta; Sicilia Igt NeroSanlorè 2004 Gulfi; Bordeaux Pomerol Superieur Château Clinet 2003 Château Clinet. Tra i vini da dessert: Sicilia Igt Rodio 1997 Barone Nicolo La Lumia; Malvasia delle Lipari Hauner. Curiosità: la bottiglia meno cara è Falanghina dei Campi Flegrei 2009 La Sibilla (€ 22,00), quella più costosa è Amarone Classico della Valpolicella 2000 Dal Forno (€ 380,00).

    Abbinamento Vini

    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    Pane [+++++]

    Tipologie del pane: quadrotti di focaccia di patate biologiche; pizzette di grano duro; pane alle olive del Belice; pane al pomodorino secco di pachino; panino al burro e sesamo; pane ai cinque cereali; pane rustico; crostini di pane.

    Il vassoio dei condimenti

    Olio Extra Vergine d’Oliva – Valentini

    Valentini è l’azienda più antica dell’Abruzzo e l’olio che produce è un monumento alla grandezza della sua storia e alla coltura dell’olivo, realizzata attraverso pratiche biologiche rigorose. La varietà è autoctona e caratteristica del pescarese, la dritta, che ci regala un olio intenso e corposo.

    Olio d’Oliva Extravergine 0.2 – Gabriele Pietro

    Un olio siciliano stavolta, del trapanese per la precisione, che ha insita nel nome la garanzia della sua qualità. 0.2 si riferisce infatti al livello massimo di acidità libera contenuta nel prodotto, uno dei parametri misurabili più significativi per dedurre la bontà di un olio.

    Olio d’Oliva Extravergine Denocciolato N°1 – Comincioli

    La bottiglia ricorda più un profumo che un olio, proprio per comunicare la preziosità di questo nettare di olive denocciolate, provenienti dalle sponde lombarde del Lago di Garda. Due la varietà principali, il leccino e la casaliva, tagliate con altre otto cultivar minori, che insieme danno esito a un prodotto bello strutturato con un profilo fruttato medio.

    Ecco le tre tipologie a confronto, a ogni pane quella più adatto

    Metodo Classico Brut – Azienda Agricola Milazzo

    Giustamente anche la bollicine sono siciliane, grazie a questo blend di chardonnay e inzolia verde proveniente da Campobello di Licata. È uno spumante dotato di una certa forza, che completa bene le polpette di sarde.

    Piattooo!

    Polpettine di sarde al sugo di pomodoro e piselli e ovetto di quaglia [+++++]

    Il bocconcino è un concentrato sferico di sapori e profumi, che vanno dal sapido deciso della sarda e del pecorino fino al dolce aromatico dell’uvetta e quello intenso dell’aglio. Non manca nemmeno la pregevole comparsa balsamica della menta, riproposta anche a fresco nel sugo, che per completare bene il piatto non poteva che avere una base acida, quella del pomodoro. Arbitri delle convergenze di gusto differenti sono i due elementi neutri del piatto: l’uovo di quaglia e i piselli.

    La ricetta

    Ingredienti per quattro persone

    gr 500 di sarde fresche
    Pangrattato
    Prezzemolo
    100 gr di pecorino grattugiato
    2 spicchi di aglio
    1 limone non trattato (buccia)
    1 uovo
    1 uovo di quaglia (sodo)
    gr 20 uvetta sultanina
    gr 300 salsa di pomodoro
    gr 150 piselli freschi (sgranati e sbianchiti)
    5 foglie di menta fresca
    Olio extravergine d’oliva
    Sale e pepe
    ½ bicchiere di marsala secco

    Procedimento

    Squamare ed eviscerare le sarde. Eliminare testa e spina centrale. Tritarle grossolanamente a coltello in modo da ottenere una purea. Metterle in una ciotola e unire pangrattato, prezzemolo, aglio trito, uovo, la buccia del limone, la menta e l’uvetta precedentemente ammollata nel marsala tiepido. Regolare di gusto e formare delle polpette piccole. Scaldare l’olio in una padella di ferro e friggerle. Riservare. In una padella soffriggere con poco olio l’aglio. Aggiungere la salsa di pomodoro e l’uvetta. Far sobbollire a fiamma alta per 5 minuti. Regolare di gusto. Versare le polpette nel sugo. Far riposare per 5 minuti.

    Assemblaggio

    Posizionare in una fondina le polpette e il loro sugo di piselli. Adagiarvi sopra mezzo uovo di quaglia sodo. Decorare con una foglia di menta e un filo d’olio.

    Arancino farcito con ragù di cernia alla ghiotta e crema di caciocavallo ragusano [15,5/20]

    Per stupirci con il tradizionale quanto sempre gustoso arancino, Roberto ha pensato di utilizzare un ripieno tutto nuovo, ma sempre legato alle origini della sua terra, come il sugo alla ghiotta, a base di pomodoro, cipolle e olive. Invece del più classico pescestocco troviamo una carne ancora più saporita come quella della cernia. Per addolcire il tutto e renderlo più vellutato è stata usata la crema del delicato caciocavallo ragusano.

    Sicila Igt Carlo Hauner Salina – Carlo Hauner

    Carlo Hauner è un artista e designer bresciano che da decenni ha eletto la splendida isola di Salina a sua casa. Questo vino, che porta il suo nome, è un bianco riserva realizzato con quattro uve tipiche: Insolia, Catarratto, Grecanico e Grillo, che effettuano un passaggio in barrique prima dell’imbottigliamento. Un prodotto decisamente pieno e ricco, con le sfumature di agrumi che si mischiano con le note marine e quelle sapide, quasi dei capperi, altro vanto dell’Isola. Questo profilo lo rende ideale con la sicilianità dei piatti propostici, su tutti certamente il polpo.

    Baccalà arrostito al rosmarino, gnocco di semolino e zuppetta di cipolle di Giarratana [15,5/20]

    Un’accoppiata perfetta, proprio perché un membro completa con le sue differenze il profilo dell’altro. Il sapore del piatto è nel complesso intenso e contraddistinto dalla componente sapida del baccalà e quella dolce delle cipolle di Giarratana, un presidio Slow Food del ragusano.

    Polpo verace cotto alla carbonella, cremoso di patate di Giarre e marmellata di limone siracusano [15,5/20]

    Il delicato sapore del polpo si arricchisce di una vena marcata, velatamente amara, datagli dalla cottura alla carbonella, che viene subito bilanciata dalla crema di patate di Giarre, un comune del catanese rinomato per la produzione di questi prelibati tuberi. Il piatto si sublima nella profumata marmellata di limoni siracusani, che dà anche qualche punto in più nell’abbinamento con il bianco di Hauner.

    Bocconcino d’astice in pastella di Birra del Convento del Carrobiolo e insalatina di peperoni all’aceto balsamico tradizionale [15/20]

    In questo piatto si ha un’integrazione brianzola, data dalla Birra del Carrobiolo, che costituisce in pastella il rivestimento aromatico dell’astice. Il bocconcino subisce poi una doppia sgrassatura, prima a carico dei peperoni e poi a carico dell’aceto balsamico, che regalano al piatto un’insperata leggerezza.

    Fiore di zucca farcito con mozzarella di bufala e acciughe di Sciacca su guazzetto di vongole veraci e pimiento [15,5/20]

    L’abbinamento della acciughe con la mozzarella di bufala è di efficacia risaputa. In quest’ultimo antipasto abbiamo un’estensione in due sensi, che porta da un lato verso l’involucro di fiore di zucca, bella base di appoggio, e dall’altro verso il gustoso guazzetto di vongole, che riverbera l’acciuga. I sapori tradizionali sono estrosamente esaltati dalla nota esotica del peperoncino pimiento, che per il suo gusto dolce non va a smontare l’equilibrio del piatto.

    Sicilia Igt Chardonnay Laudàri 2007 – Baglio del Cristo di Campobello

    Come per il precedente spumante le vigne sono tutte nel comune di Campobello di Licata, nella campagna agrigentina e gli interventi esterni sono limitati al minimo. La volontà della famiglia Bonetta è, infatti, quella di preservare e comunicare il più possibile un’idea di sicilianità. In cantina è da segnalare la consulenza dell’espertissimo Riccardo Cotarella. Uno chardonnay in purezza dal carattere deciso. L’affinamento avviene in barrique, ma il legno non è invasivo e le note più fresche di agrumi e floreali sono ancore nette. Bene con tutti i primi, soprattutto con le linguine alla palina.

    Fettuccelle di grano duro con porcini, midollo di bue e tartare di gambero rosso di Mazara del Vallo [16/20]

    Una pasta sicuramente fascinosa in cui si mischiano dei gusti più nordici come quelli del midollo e dei porcini, peraltro meraviglioso connubio, e altri più mediterranei, come il gusto verace dei rinomati gamberi di Mazara del Vallo, la cui freschezza è molto apprezzata. Tutti e tre gli ingredienti, nella loro diversità, sono accomunati dalla gentilezza e dalla delicatezza dei sapori, che insieme regalano una finezza incredibile al piatto.

    Risotto giallo mantecato con salsiccia di maialino dei Nebrodi e crudo di ricci di mare [16/20]

    Ecco come si può trasformare un semplice e spesso banale risotto giallo sfruttando il gusto deciso della salsiccia del maiale siciliano dei Nebrodi, una delle varietà migliori in assoluto, e la verve leggiadra del riccio. Proprio perché la base è un risotto allo zafferano, anche qui possiamo notare quella sfumatura della cucina sicula di Roberto influenzata però dal territorio in cui opera.

    La cucina italiana: spaghettoro Verrigni al pomodoro fai-da-te [16/20]

    Gli spaghetti biologici e trafilati in oro del pastificio abruzzese Verrigni costituiscono uno dei tre cardini che regge il piatto e anche, più in generale, la cucina italiana o quantomeno una sua famosa epitome. Gli altri due sono pomodoro e formaggio. Questa pasta è talmente introietta nella nostra cultura alimentare che nessuno dovrebbe rivendicarne un primato nella fattura ed è per questo che Roberto ci fornisce in tavolo gli ingredienti già pronti e lascia ai suoi ospiti il compito dell’assemblaggio, sottolineando così l’unicità che il singolo dà sempre a questo piatto.

    Linguine alla palina [15,5/20]

    Questa volta il primo è siciliano senza alcuna contaminazione di genere. La tipica pasta alla palina prevede un saporito sugo di pomodoro e acciughe condito dal pangrattato e arricchito da Roberto con una personale rifinitura speziata di cannella e chiodo di garofano, appena percepibile e presente il giusto.

    La ricetta

    Ingredienti per quattro persone

    gr 280 linguine
    gr 600 pomodoro ramato maturo
    2 spicchi d’aglio
    5 foglie di basilico
    Sale e pepe
    Olio extravergine d’oliva
    8 acciughe salate
    2 chiodo di garofano
    1 pizzico di cannella
    Pangrattato fritto

    Procedimento

    Sbianchire in acqua bollente i pomodori. Raffreddarli in acqua e ghiaccio. Pelarli, tagliarli a falde ed eliminare i semi, quindi tagliarli a concassé. In una casseruola far soffriggere per qualche minuto l’aglio trito con l’olio, le foglie di basilico spezzettate, le acciughe precedentemente dissalate e spinate. Aggiungere il pomodoro e far sobbollire per 5 minuti a fiamma alta. Aggiungere un pizzico di cannella e chiodo di garofano pestato. Amalgamare bene la salsa. Cuocere le linguine e mantecarle con la salsa ben calda.

    Assemblaggio

    Sistemare un turbante di pasta in una fondina e spolverare con pan grattato fritto.

    Faro Doc Oblì 2009 – Tenuta Enza Le Fauci

    Seguendo le scelte precedenti, un rosso tipico e inimitabile della Sicilia come il Faro è d’obbligo. Ne proviamo una bella interpretazione proveniente da Venetico Marina, vicino a Messina. Le uve utilizzate sono nerello mascalese, nocera, nerello cappuccio e nero d’Avola, affinate per un anno in barrique. Un vino intenso e carico di profumi isolani.

    Cotoletta di spada alla palermitana con insalatina di agrumi, finocchi, capperi e cipolla in agrodolce [15,5/20]

    Difficilmente si può valorizzare meglio un bel trancio di spada: l’acido dell’insalata di agrumi, il fresco erbaceo del finocchio, il salino dei capperi e l’agrodolce delle cipolle. Un’esplosione sensoriale che s’ingigantisce in presenza del Faro.

    Triglia di scoglio farcita con cucuzza e bottarga, il suo sugo ristretto e galletta di riso arrostita [15,5/20]

    Anche per questo secondo c’è grande bilanciamento dei sapori, con la dolcezza della cucuzza (ndr zucca) in opposizione alla sapidità della bottarga. La galletta di riso è ideale per assorbire bene e non perdersi totalmente il delizioso ristretto della triglia.

    Sorbetto ai gelsi neri [+++++]

    La leggera acidità delle bacche di gelso pulisce bene la bocca e la prepara ai dolci.

    Malvasia delle Lipari Doc 2007 – Carlo Hauner

    Il prodotto più rappresentativo dell’azienda di Hauner, quello in cui è maggiormente infusa la sua passione. La malvasia delle Lipari è vendemmiata tardivamente insieme a una piccola percentuale di uva corinto nero. L’affinamento complessivo di due anni, tra serbatoio e bottiglia, ci regala un vino fortemente aromatico, in cui la frutta e le erbe dominano di sicuro. Perfetto insieme a semifreddo.

    Sauternes 2005 – Carmes de Riuessec

    Forse non molti conoscono questa tenuta, ma senza dubbio tutti hanno sentito almeno una volta il nome dei facoltosi proprietari, i baroni Rothschild, noti nel mondo del vino soprattutto per la loro storica domaine, Château Lafite. Un sauternes a base sémillion, con una dose inferiore di sauvignon e muscadelle. Con il malvasia ha in comune la nota agrumata, qui decisamente più sul citrico, che lo rende particolarmente piacevole insieme alla crème brûlée.

    Semifreddo ai pistacchi di Bronte e ricotta di pecora delle Madonie su salsa allo zafferano [15/20]

    Un patrio tributo per il dessert con la presenza dei migliori pistacchi di Bronte e della tipica ricotta di pecora delle Madonie, quella a base anche della cassata e dei cannoli. Dopo aver fatto la sua comparsa nel risotto, lo zafferano si ritrova reinterpretato in chiave dolce. Chiude molto bene il piatto la nota acidula spiccata dell’alchechengio.

    Crème brûlée agli agrumi [15/20]

    Un dessert gustativamente molto sfaccettato, in cui si fondono il dolce della crema, l’amaro della caramellatura e l’acidulo puntiglioso già provato prima dell’alchechengi.

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: frolle viennesi al burro; piccola biscotteria da forno mista: alla marmellata di lamponi, al cioccolato, ai pinoli, integrali, al caffè, dolce-salata alla mandorla di Noto, baci di dama.

    Cannoli siciliani [+++++]

    Per chi li ama la perfezione non ha parole, solo sapori.

    Caffè [+++++]

    Caffè Speciale Milani Santos Cerea Madura (Brasile).

    Oggi Paola non ha potuto essere con noi per la nascita del piccolo Diego! Auguri!

    Il nostro conto

    Menu degustazione da 100€ a cui bisogna aggiungere 30€ di abbinamento al calice.

    Cucina

    Cucina di grande mestiere e concretezza. Davvero la Sicilia in Brianza.

    Servizio

    Ottimamente inquadrato, premuroso, cordiale.

    Conclusioni

    La nostra PRIMA tappa consigliata in Brianza, davvero un perla preziosa, che merita un pieno riconoscimento dalla rossa. Arrighiiiii!

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – Location – Cantina – Coccole

    Viaggiatore Gourmet

    Ristorante il Ritrovo
    20048 Carate Brianza (MB)
    Via U. Bassi, 1/bis
    Tel/Fax. 0362 902287
    Chiuso domenica sera e lunedì
    E-mail: info@osteriadelritrovo.it
    Sito internet:
    www.ristoranteilritrovo.mb.it


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Vi segnaliamo che questo Ristorante è convenzionato con il Circuito Amici Gourmet e quindi i titolari della nostra esclusiva Card riservando con il proprio codice personale possono ottenere una serie di condizioni di privilegio (es: Miglior Tavolo, Aperitivo di Benvenuto, Piatto in più, NO costo Coperto e Servizio).

    Sei un appassionato Gourmet? Un addetto ai lavori? Un nostro affezionato lettore? E non sei ancora titolare della Nostra Card esclusiva Viaggiatore Gourmet? Sostieni la nostra Guida e in cambio ricevi coccole e privilegi scopri come… QUI. Ti aspettiamo!

    Topics: Backstage Eventi Enogastronomici, Convenzionato Viaggiatore Gourmet, Monza - Brianza provincia, Recensioni Lombardia, Reportage Ristoranti | 1 Comment »

    One Response to “Ristorante Il Ritrovo – Carate Brianza (MB) – Chef Roberto Pirelli”

    1. Osteria del ritrovo – Carate Brianza (MI) – Chef Roberto Pirelli | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      dicembre 23rd, 2011 at 18:56

      [...] Ristorante Il Ritrovo – Carate Brianza (MB) – Chef Roberto Pirelli [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.