Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner












  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

    novembre: 2011
    L M M G V S D
    « ott   dic »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  
  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Tributo a Massimo Bottura 3 Stelle Michelin 2012 Altissimo Ceto presso Osteria La Francescana – Modena | Home | “Your Special Beef” Master Class dello Chef Andrea Berton by Eblex »

    Ristorante La Siriola dell’Hotel Ciasa Salares – San Cassiano (BZ) – Chef Fabio Cucchelli, Patron Stefan Wieser

    By ViaggiatoreGourmet | novembre 17, 2011

    N.B. Lo chef Fabio Cucchelli ha lasciato la struttura pertanto questo reportage è da intendersi come semplice memoria storica.

    Conoscere le nuove stelle Michelin prima della presentazione aiuta (anche se qualcuno ce ne fa una colpa), dunque che dire… Nostradamus VG “casualmente” aveva previsto anche questa e altre che verranno… Onore e Merito al gruppo della Siriola!

    Contributo VG-TV: Le interviste di VG: il Patron Stefan Wieser – Hotel Ciasa Salares – San Cassiano (BZ)

    Le guide cartacee
    Michelin assegna tre casette all’hotel e una stella e tre coperti al Ristorante La Siriola (nel 2011 tre coperti)
    Espresso assegna 15,50 (non assegnato punteggio nel 2011)
    Gambero Rosso assegna 88 – 49 alla cucina (non assegnato punteggio nel 2011)

    Famiglia Wieser

    Patron Stefan Wieser
    Wilma Wieser
    Paoli e Hilda Wieser
    Jan Clemens Wieser

    Le principali figure

    Fabio Cucchelli – Executive chef
    Terry Giacomello – Chef
    Paolo Casti – Maître La Siriola
    Eliana Rudi – Segretaria di direzione

    Il Ciasa Salares

    L’ingresso indipendente della Siriola

    La hall

    Le nuove suite

    Risorse download:

    - Tariffe delle camere inverno 2011/2012

    Bag Beauty Spa Vives

    Salottino

    Minibar

    Terrazzino

    La sala da bagno

    Amenities

    Altra suite

    Iniziamo il nostro tour dell’hotel dal Wine Bar

    area esterna

    Smorting Room: smoking and flirting room

    L’area baby

    La SPA

    Risorse download:

    - Trattamenti e tariffe 2011 della Spa

    L’area fitness

    La piscina con vista sulla Dolomiti collegata con il giardino esterno.

    … nella bella stagione è possibile rilassarsi al sole

    Ristorante La Siriola

    Sala e mise en place

    La cantina… davvero una chicca del Ciasa Salares.

    Recentemente sono stati fatti degl iampliamenti per permettere ai clienti di fare degustazioni all’interno della cantina

    Lo chef Fabio Cucchelli ci mostra la zona di affinamento e stagionatura dei salumi

    Una sbirciatina in cucina, dove troviamo lo chef Terry Giacomello all’opera…

    Menu
    Riportiamo, come sempre, il menu degustazione e quello alla carta.

    Menu degustazione

    Cremoso di mais con pane al malto tostato, erba cipollina, cardamomo e fiori eduli
    - Grüner Veltliner ’10 “Freiheit” Nigl -
    Trancio di fegato grasso laccato alla soia, maionese di bufala, polline e toni di spezie forti
    - Gewürztraminer ’09 Praepositus Abbazia di Novacella -
    Il risotto mantecato ai fiori di cartamo, curry rosso, praline di arachidi tostate e polvere di semi di anice verde
    - Gewürztraminer ’09 Praepositus Abbazia di Novacella -
    Purea di rapa rossa con calamaretti spillo alla plancia e spuma soffice di Parmigiano
    - Chassagne Montrachet ’08 Philippe Colin –
    Astice blu arrostito in padella, il suo succo affumicato, roccia di pomodoro e aceto
    - Chassagne Montrachet ’08 Philippe Colin -
    Piccione di Greppi, crumble di semi di acacia australiana, ibisco e radici profumate alla cenere… la sua essenza!
    - Barbaresco ’00 Valeirano Giuseppe Rivetti -
    Frappè di ciliegia, gelato al cocco e carpaccio di noce cotta
    - Alto Adige Moscato Rosa ’09 Franz Haas -

    € 98,00 senza vini
    € 148,00 con vini abbinati

    Il menu alla carta

    Antipasti

    L’orto d’estate, aromi, sapori e profumi… € 20,00
    Composizione di uova di seppia, funghi porcini e albicocca in umeboshi e germogli € 20,00
    Crema di burrata di bufala, olive nere taggiasche, cipollotto variegato fondente e semi di senape reidratati € 20,00
    Code di scampi scozzesi come in natura, asparagi e gelato all’olio di semi di papavero € 28,00
    Carpaccio di cervo con insalata di melone e Parmigiano Reggiano 36 mesi € 24,00
    Crema di lattuga, lumache brasate, purea di pane, aglio dolce e fiori eduli € 24,00

    Primi piatti

    Risotto al burro bruciato, piselli novelli e purea di pelle di limone (min. 2 persone) € 19,00
    Raviolo di farina di malto tostata con melanzana perlina, latte e brodo di guanciale affumicato € 19,00
    Ricordando il gazpacho: crema di cetriolo, gelatina stracciata di zenzero, pomodoro, cipolla rossa in salamoia e gamberi rossi di Sicilia € 19,00
    Chitarrucci alla carbonara 2011 € 16,00
    Maccheroncino in salsa di acciughe, radici di prezzemolo e mollica di pane tostata € 19,00
    Le due versioni di gnocchi di patate “secondo noi” con sfumatura di brodo di prosciutto crudo € 19,00

    Secondi piatti

    Il maialino iberico croccante con finferli e limoni baby alla brace € 32,00
    Lombo di agnello arrostito in padella, crema di crostacei leggermente piccante, fiori di sambuco in agrodolce e noci di Macadamia € 32,00
    Guancia di vitello cotta piano nel vino aromatico, cipolla estiva glassata e lamine di miele al sale € 28,00
    Petto di beccaccia scottato con salsa di sedano rapa, pan di spezie, rabarbaro candito e olio di eucalipto € 38,00
    Trancio di branzino d’amo alla plancia con semi di fagiolino verde e il succo delle sue spine, contrasti acidi e piccanti € 36,00
    Gran selezione di formaggi con miele e mostarde € 28,00 (tre vini in abbinamento: Gewürztraminer Alsace, Amarone e Sauternes € 26,00)

    Desserts

    Provence
    Cioccolato dark 66%, sorbetto all’albicocca, miele alla lavanda e frutta € 21,00

    Notti egiziane
    Crema di caffè bianco gratinata, sorbetto di arancio e timo, insalatina di fragole € 19,00

    Sun city
    Sorbetto all’ananas, insalata di papaya, noci marinate e frutto della passione € 21,00

    Alpine delight
    Mousse al fieno e fiori, spuma al cioccolato e frutti di bosco € 21,00

    Sorbetti di casa € 12,00

    I fornitori

    Carni, selvaggina, formaggi, burro Normandia, altre primizie: Selecta
    Piccioni: Greppi
    Riso: Selezione Carnaroli
    Olio: Incoronati Società Agricola Carbona
    Pasta secca: Gerardo di Nola
    Farine: Rieper
    Pesce: De Nardo
    Campoccia La Perla del Sud: pomodorini vesuviani, picadilly, melanzane perline, concentrato di pomodoro
    Frutta e verdura: L’ortofrutticola Marcantoni
    Cioccolato: Barry

    Carta dei vini [17,5/20] (dettaglio)
    Tra le bollicine più rappresentative segnaliamo: Puro Rosè 2003 Movia; Champagne Cuvée Sir Winston Churchill Pol Roger; Malvasia dei colli di Parma di Camillo Donati. Tra i vini bianchi: Riesling 2002 Spätlese Markus Molitor; Chardonnay 1994 Gauer Vineyard Marcassin; Montrachet 1993 Marc Colin. Tra i vini rossi: Barolo 1979 Monfortino Giacomo Conterno; Saumur Champigny 2004 Clos Rougeard ; Brunello di Montalcino 1990 Risserva Case Basse Gianfranco Soldera. Tra i vini da dessert: Nikolauswein Trockenbeerenauslese 1977 Nikolaihof; Sauternes 1959 Château Gilette. Curiosità: la bottiglia meno cara è St. Magdalena 2010 Waldgries (€ 28,00), quella più costosa è Recioto della Valpantena 1928 Cav. G. Bertani (€ 9.800,00).

    Abbinamento Vini
    Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

    Prima dell’aperitivo viene servito un consommé

    Consommé di pollo aromatizzato alla pasta di curry e allo zenzero [+++++]

    Un po’ di brodo caldo è sempre ben accettato per iniziare una disfida a tavola, soprattutto se dà una carica gustativa energizzata da curry e zenzero, veramente propedeutica.

    Aperitivo

    Champagne Millésime 2005 – Benoît Lahaye

    Superbo grand cru dal terroir di Bouzy, realizzato in maggior parte da pinot nero con una minor percentuale di chardonnay. Benoit Lahaye è diventato produttore a tutti gli effetti da una quindicina d’anni (prima coltivava solo l’uva) e ora ha adottato in pieno la filosofia biodinamica sia in vigna che in cantina. Prevalgono soprattutto, com’è logico che sia in un prodotto simile, la mineralità e le sfumature riconducibili al terreno. Una bella sorpresa!

    Stuzzichini iniziali: noci di Macadamia caramellate con senape e zafferano; raviolo di céllophane con menta, arancia amara candita e parmigiano; “Indocina” (sedanini di riso fritto farciti con spaghetti cinesi e polvere di spezie – cumino, aglio grigliato, foglie di curry e di limone); “ostia” alle olive nere; alga-nori con riso soffiato, polvere di yuzu e shiso [+++++]

    Cosce di rana fritta con polvere di liquirizia e salsa di mango [+++++]

    A una carne delicata qual è la rana, una veste quanto mai elegante e bilanciata, come quella cucita dall’incontro dell’amaro della liquirizia con il dolce del mango. Un bocconcino prelibatissimo che fa sperare molto in bene per il proseguo.

    Pane [+++++]

    Tipologie di pane: focaccia, baguette, filone rustico, paninetto integrale, lamina con sale alla vaniglia, grissini stesi.

    Olio extra vergine di oliva Bertani

    Certo Bertani è un’azienda conosciuta da tutti per il vino, ma in Valpantena, la valle a est della Valpolicella, produce anche dell’ottimo olio. Questo extra vergine è un blend di cinque varietà diverse (Grignano, Pendolino, Frantoio, Leccino e Favarol) ed è un olio estremamente gradevole, dal corpo agile e al contempo deciso.

    Piattooo!

    Cremoso di mais con pane al malto tostato, erba cipollina, cardamomo e fiori eduli [15,5/20]

    Interessante proposta costituita da due parti fondamentali: una è la sostanza dei cereali (mais, grano e orzo) e l’altra è la sfera aromatica di erba cipollina, cardamomo e fiori. Sei componenti ben bilanciate che si compenetrano vicendevolemente.

    Grüner Veltliner 2010 Kremser Freiheit - Nigl

    Un vino all’insegna dello stretto legame territoriale tra Alto Adige e Austria. Il Veltliner è infatti un vitigno autoctono in comune che dà esiti ovviamente differenti a seconda del terreno. Questo che beviamo, prodotto da Martin Nigl, si fa notare in paricolare per alcuni sentori palatali speziati che sono in sintonia con il cardamomo del piatto precedente, oltre ovviamente che con i fiori, data la cospicua componente aromatica.

    Gewürztraminer 2010 Praepositus – Abbazia di Novacella

    La splendida Abbazia di Novacella, presso Varna in Valle Isarco, oltre a essere una meta spirituale e culturale, è anche una tappa importante per gli amanti del vino, che l’abbazia di fatto produce, con tutte le differenze del caso, dal suo anno di fondazione nel 1142. La linea Praepositus identifica i vini prodotti con le uve selezionate e l’intensità e freschezza di questo traminer ne sono un’evidente attestazione. Anche la struttura è notevole e sufficiente a trattare con il fegato grasso.

    Trancio di fegato grasso laccato alla soia, maionese di bufala, polline e toni di spezie forti [15,5/20]

    Bella prova di fusione culinaria questo foie gras alla teriyaki. La lacca di soia si armonizza così bene che sembra quasi l’ipotetica crosta naturale del fegato. Il trancio così composto è certamente molto opulento e laddove la lieve sapidità della maionese di bufala non arriva, ci pensa la miscela di spezie a mettere in linea tutto.

    Il risotto mantecato ai fiori di cartamo, curry rosso, praline di arachidi tostate e polvere di semi di anice verde [15,5/20]

    La prova del risotto è superata in questo trionfo di profumi dosati con perizia certosina. La delicatezza accennata del cartamo, responsabile primo anche del colore, la sfiziosità del curry e infine la rinfrescante nota dell’anice verde, regalano tutte le emozioni del caso. Le arachidi infine rifiniscono la struttura gustativa con una punta di salinità, data parzialmente anche dal formaggio usato in mantecatura.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone:

    Riso 280 gr.
    64 fiori di cartamo (cercare in erboristeria)
    300 gr. yogurt naturale
    0,4 gr. agar agar (cercare nei negozi etnici)
    50 gr. arachidi crude
    5 gr. pasta di curry rosso Thai
    8 gr. anice verde in polvere
    80 gr. formaggio salato Travesio
    30 gr. panna fresca
    Brodo di pollo q.b.
    Sale q.b.
    60 gr. burro
    25 gr. Parmigiano reggiano
    Olio di arachidi q.b.

    Per la guarnizione:

    50 gr. riso
    10 gr. fiori di cartamo

    Procedimento:

    Per la cottura del riso tostarlo con un cubetto di burro e un pizzico di sale, poi bagnare con il brodo di pollo e continuare la cottura; a metà cottura aggiungere i fiori di cartamo. Una volta terminata la cottura mantecare con burro e formaggio. Fare riposare un minuto e preparare il piatto.

    Per la guarnizione bollire il riso fino a stracuocerlo, frullare con un goccio della sua acqua di cottura, stendere il composto su di un foglio di carta da forno, cospargere con i fiori e essiccare in forno a 50 gradi. Una volta che il composto è secco spezzare delle lamine e posarle sul risotto, facendo in modo che stiano in piedi. La guarnizione va preparata prima.

    Zuppa di cetriolo con una gelatina di zenzero stracciata e cipolla rossa di Tropea in salamoia [15/20]

    Per chi ama il cetriolo questo è un vero e proprio invito a nozze. Il gusto è intenso, ma molto fine e in questo una buona dose di merito ce l’ha lo zenzero, interlocutore privilegiato del cetriolo. Buona intuizione l’utilizzo della cipolla di Tropea in salamoia, che in questo modo si mantiene in sintonia con l’ambiente gustativo senza tirarlo su punte troppo dolci.

    Purea di rapa rossa con calamaretti spillo alla plancia e spuma soffice di Parmigiano [15,5/20]

    Un trittico studiato attentamente e ben riuscito: il calamaro spillo, la varietà più piccola e delicata, viene messo in mezzo a due elementi che possono metterlo in risalto con la loro interazione. La dolce e delicata purea di rape e l’altrettanto leggera, ma più sapida, spuma di parmigiano, creano infatti il palco più adatto per il calamaro, che beneficia degli aromi di due elementi in più senza che questi ne pregiudichino la sua interezza gustativa.

    Chassagne-Montrachet 2008 – Philippe Colin

    È dalla Côte de Beaune che lo chardonnay probabilmente dà suo il meglio, nella sua declinazione chiamata Montrachet. Philippe Colin è un piccolo e nuovo produttore, che realizza già vini dalla grande personalità. Il 2008 mantiene ancora in prima linea gli aromi dati dal legno, ma dietro questi presenta note mielate e anche minerali. L’invecchimento di due anni è ideale con il nostro astice, visto che il vino sfoggia già una struttura di tutto rispetto.

    Astice blu arrostito in padella, il suo succo affumicato, roccia di pomodoro e aceto [15,5/20]

    L’astice blu è la varietà più pregiata e gustosa di questo decapode e per questa ragione va trattato con cura. Molto saggia la scelta di Fabio di affumicare solo il succo, per non invadere troppo il gusto della carne. La doppia acidità data dall’aceto e dal pomodoro aiuta a dilatare la persistenza del piatto, preservando il più a lungo possibile il sapore eccezionale dell’astice.

    Merlot 2002 Venezia Giulia Igt – Radikon

    Stanko Radikon è uno dei principali esponenti della viticoltura dell’Isonzo e ispirato dal suo amico e vicino Josko Gravner è un fautore dell’espressività piena e incontaminata della natura nel vino. Niente prodotti chimici né in vigna né in cantina (neanche solfiti) e macerazioni lunghissime, per dei prodotti che sono sempre unici ed emozionanti. Cinque anni d’invecchiamento in legno per questo possente merlot, ancora freschissimo, ma con l’eleganza datagli dal tempo. Decisamente perfetto con il piccione. Un’ultima curiosità: le bottiglie di Radikon, come si può apprezzare in foto, oltre a essere solo in formato da mezzo litro o litro, presentano un collo molto più stretto della norma per poter utilizzare i sugheri più piccoli e di qualità superiore; una trovata realizzata con la collaborazione di un altro grande personaggio della zona, Edi Kante.

    Piccione di Greppi, crumble di semi di acacia australiana, ibisco e radici profumate alla cenere… la sua essenza! [15,5/20]

    Buono il piccione, tenero e soffice in bocca, in contrasto con il crumble. La vera sorpresa del piatto è però il gusto ricchissimo del fiore d’ibisco, che neanche a farlo apposta possiede sentori dolci di lampone che aiutano ancora di più a integrare il piatto con il vino, così come le radici spolverate di cenere, che vanno in un senso opposto dal punto di vista gustativo e asciugano anche la bocca dalla succulenza della carne.

    La ricetta

    Ingredienti per 4 persone:

    4 petti di piccione
    25 gr. di semi di acacia
    25 gr. di burro
    15 gr. di farina
    10 gr. di zucchero a velo
    10 gr. di ibisco
    50 gr. di acqua
    8 radici di prezzemolo
    60 gr. di fondo di piccione
    20 gr. di olio alla cenere
    10 gr. di glucosio
    Foglie di acetosa q.b.
    Germogli misti q.b.
    Sale q.b.
    Cenere in polvere q.b.

    Procedimento

    Mescolare il burro con farina, zucchero a velo e i semi di acacia, sino a ottenere una massa granulosa. Stendere su un foglio di carta da forno e cuocere in forno per 10 minuti a 170 gradi.
    Nel frattempo sbollentare in acqua bollente le radici di prezzemolo per qualche minuto, una volta sbollentate ripassarle in padella con del burro e poi nella cenere.
    Per l’infusione di ibisco mescolare il glucosio con l’ibisco, scaldarlo sino a densità voluta.
    A questo punto ripassare i petti di piccione in padella e rosolarli da ambo le parti, per poi terminare la cottura dei petti in forno per 6 minuti a 180 gradi.
    Adagiare il piccione sul piatto desiderato con il crumble di acacia, le radici di prezzemolo, il fondo del piccione, terminare con la riduzione di ibisco e guarnire i piatto a piacere.

    Predessert: meringa morbida gratinata con un cuore al frutto della passione [+++++]

    Se qualcuno non fosse in vena di dolci certo questa meringa dal cuore passionale è nata per stimolare la golosità!

    Moscato rosa 2009 – Franz Haas

    Il moscato rosa è una varietà autoctona altoatesina dell’uva moscato e di conseguenza presenta naturalmente una carica zuccherina ideale per accompagnare i dolci. In questo caso però il colore è rosso rubino e i sentori, sempre dolci, hanno una natura più speziata e agrumata.

    Frappè di ciliegia, gelato al cocco e carpaccio di noce cotta [15/20]

    Difficile superare la goduriosità della meringa, ma pare proprio che qui ci siamo arrivati. Inoltre è un dessert che nonostante la sua dolcissima squisitezza non appesantisce per nulla e si fa mangiare volentieri fino all’ultimo cucchiaio.

    Coccole finali [+++++]

    Tipologie della piccola pasticceria: tartelletta di frolla al burro di Normandia, con panna, fragola e cialdina al cioccolato; lampone all’aceto balsamico; macaron al cioccolato 65%; pralina con semifreddo al Grand Marnier e more.

    Caffè [+++++]

    Caffè Torrefazione Giamaica Verona di Gianni Frasi. In macchina al momento hanno 2 qualità: Chickmagalur Karnataka  e Afribon.

    Il nostro conto

    Costo del menu (per persona) vini esclusi 98,00 €; vini inclusi 152,00

    La colazione

    Cappuccino

    Crêpe con marmellata di fragole preparata al momento

    Come non trovare lo spaziato per questo coccoloso commiato?!

    Cucina

    Neostellata. Dunque complimenti sinceri!  Ottimo mestiere, coerenza, impegno. Sicuramente di ottime prospettive anche in termini di crescita.

    Servizio

    Premuroso e cordiale sotto la regia attenta del Patron Stefan Wieser

    Accoglienza

    Tutto molto curato dalle camere alla colazione, davvero consigliato ai nostri Viaggiatori Gourmet.

    Conclusioni

    Una bella squadra, un bel gruppo quello della Siriola. Arrivederci a presto!

    Valutazioni: [* * * * *]

    Cucina – Servizio – Location – Cantina – Coccole

    Viaggiatore Gourmet

    N.B. Lo chef Fabio Cucchelli ha lasciato la struttura pertanto questo reportage è da intendersi come semplice memoria storica.

    Hotel Ciasa Salares – Ristorante La Siriola
    Località Armentarola
    39030 S. Cassiano (BZ)
    Strada Prè de Vì, 31
    Tel. +39 0471 84 94 45
    Fax +39 0471 84 93 69
    E-mail: info@siriolagroup.it
    Sito internet:
    www.siriolagroup.it


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Topics: Bolzano e provincia, Recensioni Trentino-AltoAdige, Relais&Hotel, Reportage Ristoranti | 1 Comment »

    One Response to “Ristorante La Siriola dell’Hotel Ciasa Salares – San Cassiano (BZ) – Chef Fabio Cucchelli, Patron Stefan Wieser”

    1. Breaking News: Cartoline dal PicNic 2012 con i DoloMitici – Norbert Niederkofler – Arturo Spicocchi – Fabio Cucchelli | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      agosto 15th, 2012 at 02:07

      [...] Grand Hotel 5* – Gourmet & Spa – Selva Alta Val Gardena (BZ) – Chef Felice Lo Basso Ristorante La Siriola dell’Hotel Ciasa Salares – San Cassiano (BZ) – Chef Fabio Cucchelli, Pat… EMILIA ROMAGNA Provincia di [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.