Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner












  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

    agosto: 2009
    L M M G V S D
    « lug   set »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Cartoline dalla Cena Chic alla Locanda Solarola di Castel Guelfo (BO) | Home | Cartoline dal 58mo Meeting di Altissimo Ceto – Bagni Nettuno – Borgio Verezzi (SV) – Chef Massimo sola »

    Ristorante Il mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef Nino Di Costanzo

    By MdM | agosto 4, 2009

    Un giro per il Manzi Terme è un’esperienza un po’ particolare. Il suo stile architettonico onnicomprensivo vuole richiamare un po’ tutte le dominazioni che hanno influenzato la storia dell’isola di Ischia, ma alla fine ci si è spinti molto più in là. Passando sotto un arco moresco può capitare di imbattersi in un pacioso Buddha sorridente, in qualche aggressiva creatura della mitologia thailandese, ma anche in uno dei più sontuosi presepi napoletani che si possano ammirare. Viene da chiedersi se Nino Di Costanzo si sia ispirato all’accostamento di tutte queste tessere stilistiche per concepire il suo Mosaico, quattro tavoli quattro (più table du chef in cucina) per un numero di coperti volutamente limitato, necessario per poter proporre al massimo delle potenzialità la sua complessa idea di cucina. Il maestro di Nino è stato il grande Gaetano Trovato, e la sua voglia di raccontare i prodotti tramite composizioni è stato portato dall’allievo alle estreme conseguenze, lavorando nel microscopico, realizzando piatti nei piatti, assemblando minuscole opere di gastro-ingegneria, aumentando esponenzialmente il livello di difficoltà delle realizzazioni che lasciano quindi ancora più stupiti quando ci si rende conto della precisione con cui ogni elemento apparentemente accessorio viene fatto risaltare al palato, da solo o in rapporto alla portata “principale”: tanti tasselli sgargianti nei colori, precisi nell’incastro, i mosaici del Mosaico.

    Le guide cartacee
    Michelin assegna una stella al ristorante e quattro casette all’hotel
    Espresso assegna 15/20
    Gambero Rosso assegna 79 – cucina 55
    Touring Club assegna una medaglia e cinque forchette
    Veronelli assegna una stella

    La squadra del Mosaico

    Cucina
    Massimo La Rosa
    Sebastiano Lombardi
    Pasticceri
    Antonino Maresca
    Marco Mura

    Cuochi
    William Zonfa
    Antonio Palomba
    Gennaro Conte
    Alessio Rago,
    Antonio Martinelli
    Shozo
    Fabrizio Iadanza

    Sala
    Maitre
    Costantino Russo
    Assistente Maitre
    Umberto Di Costanzo

    Voi siete qui :-)

    Un giro tra i giardini e le piscine della struttura.

    Prima di noi, altri ospiti illustri ;-)

    Dal centro benessere ci dirigiamo verso la spa.

    La fonte che alimenta le terme del Manzi è quella del Gurgitiello. Conosciuta dai tempi dei romani ha ispirato l’architettura di quest’area.

    Il bar

    La sala del Mosaico

    Le table du chef

    La vista dal tavolo in cucina. Volendo partecipare alle preparazioni, basta chiedere!

    Mise en place

    Menù

    Come sempre vi riportiamo i menù degustazione e il menù alla carta.

    Cucina…..che bella parola
    Antonio de Curtis

    Ed è proprio accanto a questa bella parola del grande Totò che aggiungiamo:
    Amore e Passione, questi gli ingredienti che ci portano a ricercare e scegliere giorno dopo giorno la migliore materia prima dai nostri pescatori
    e contadini, per far si che ogni piatto che proponiamo esprima e rispecchi
    l’emozione di vivere la cucina e il piacere di stare a tavola.

    Lo staff di cucina
    Chef Nino di Costanzo

    La brigata di sala
    Maitre
    Costantino Russo

    Gentile ospite, saremo lieti se potesse fare a meno dell’uso del telefono per vivere la sola emozione della tavola Grazie

    I menù degustazione

    Viaggio negli assaggi

    Il Gambero Rosso
    Al frutto della passione e arance
    Con riso alla vaniglia e lime

    La palamita
    Scottata in cesar salad

    L’astice blu
    Coda in parmigiana di melanzane, provola e frisella

    Il risotto
    Mantecato ai piselli, taleggio di bufala, pesce bandiera lardellato e pomodoro datterino crudo

    I tortelli all’uovo
    Ripieni di Gamberi violetti e pesto di basilico, su verdure di stagione, ricotta affumicata ai sette legni ed aria di sedano

    I profumi di mare e sottobosco
    Branzino di lenza al fieno cotto al vapore con infusione di sottobosco. Il coniglio in cocotte all’acqua pazza.

    Il rombo e il pollo con insalata di rinforzo
    Scaloppa di rombo arrostita, ripiena di pomodori secchi ed olive nere.
    Pollo nostrano alla soia e agrumi, pinoli, salsa di scarola, fiori di zucca ripieni e croccanti.

    L’uovo all’occhio di bue
    Con bianco mangiare, crema e bacon dolce

    La sfera al cioccolato
    Con semifreddo allo zabaione e tartufo nero del Faito

    La delizia
    Con crema al limone

    Euro 130,00

    Dai nostri ricordi

    La Triglia e il Coniglio
    La Triglia in crosta di pane ed erbe
    Il coniglio arrosto con piselli e salsa al mandarino

    Il maiale nero casertano agli scampi
    Cotto lentamente al tè nero, mela annurca e friarielli
    Con crocchette di patate, sigari di pane ai peperoni imbottiti e scampi in stringata all’arancia

    Gli gnocchi di patate
    Al limone con vongole veraci, broccoli alla menta, calamaretti spillo e caprino.

    Gli spaghettoni di Gragnano
    Alla genovese, con pannocchie, carciofi crudi, cotti e croccanti

    L’agnello laticauda
    Lombo in croccante di mandorle e nocciole. Spalla in camicia di pinoli pane e latte. Coscia in panura di patate fritte e frisella. Salsa di tre peperoni e patate alle erbe

    La Dolce vita… napoletana
    Sfogliatella
    Pasticciotto napoletano
    Struffolo con gelato al miele
    Caprese al cioccolato e mandorle
    Croccante di babà con consistenza di rhum
    Gelato di pastiera
    Delizia al limone

    Euro 90,00

    Il menù alla carta

    GLI ANTIPASTI

    Il Gambero Rosso
    Al frutto della passione e arance. Con riso alla vaniglia e lime
    Al vapore con granita di agrumi e limoncina
    Con tramezzino, broccoli secchi e pomodoro
    In cotoletta, puntarelle, alici e burrata
    Euro 28,00

    La Triglia e il Coniglio
    La Triglia in crosta di pane ed erbe
    Il coniglio arrosto con piselli e salsa al mandarino
    Euro 25,00

    L’astice blu
    Braccia crude con ricotta di bufala, peperoni e clorofilla di prezzemolo
    Coda in parmigiana di melanzane, provola e frisella
    Chela arrosto con patata, mascarpone e caviale
    Euro 35,00

    La palamita
    Cruda con lime, mela verde, yogurt di bufala e kumquat
    Marinata in salsa di pizza e soffice di mozzarella
    Scottata in cesar salad
    Euro 22,00

    Il maiale nero Casertano agli scampi
    Cotto lentamente con mela annurca e friarielli
    Con crocchette di patate, sigari di pane ai peperoni imbottiti
    Scampi in stringata all’arancia
    Euro 25,00

    I PRIMI PIATTI

    Gli gnocchi di patate
    Al limone con vongole veraci, broccoli alla menta, calamaretti spillo e caprino.
    Euro 25,00

    I tortelli all’uovo
    Ripieni di Gamberi violetti e pesto di basilico, su nove verdure di stagione, ricotta affumicata ai sette legni e aria di sedano
    Euro 28,00

    I sigari
    Ripieni di stinco di vitello, astice arrosto, salsa di zucca e fagioli bianchi di Campagnano
    Euro 26,00

    Il risotto
    Mantecato ai piselli, taleggio di bufala, pesce bandiera lardellato e pomodoro datterino crudo
    Euro 22,00

    Gli spaghettoni di Gragnano
    Alla genovese, con pannocchie, carciofi crudi, cotti e croccanti
    Euro 18,00

    I SECONDI PIATTI

    Il merluzzo di coffa
    In crosta di grissini con burrata e pomodorini al fumo di barrique
    Avvolto nel pane croccante, melanzane marinate e salsa al podolico
    Mantecato al latte di bufala con lenticchie e spuma all’olio extra vergine d’oliva
    Euro 32,00

    I profumi di mare e sottobosco
    Branzino di lenza al fieno cotto al vapore con infusione di sottobosco.
    Il coniglio in cocotte all’acqua pazza.
    Euro 26,00

    Il rombo e il pollo con insalata di rinforzo
    Scaloppa di rombo arrostita ripiena di pomodori secchi ed olive nere
    Pollo nostrano alla soia e agrumi,pinoli, salsa di scarola, fiori di zucca ripieni e croccanti
    Euro 28,00

    La quaglia agli scampi
    Brodo di quaglia con tortello di grano saraceno allo stracotto
    Petto di quaglia rigorosamente rosa con orzo mantecato
    Coscia cotta lentamente
    Scampo arrosto al pane di limone,fave e tiramisù di zucca
    Euro 27,00

    L’agnello laticauda
    Lombo in croccante di mandorle e nocciole
    Spalla in camicia di pinoli pane e latte
    Coscia in panura di patate
    Salsa di tre peperoni e patate alle erbe
    Euro 25,00

    DESSERT

    Il dolce Gabrielle
    (Geometrie di cioccolati)
    Cubo al torrone, con falso pepe del Perù
    Sfera al tartufo nero Faito, con Pepe Cubebe del Canada
    Cono con melanzane e cacao, con pepe lungo del Indonesia
    Piramide al tabacco con pepe rosso scuro di Sarawak
    Euro 30,00

    Primavera
    (Sensazioni di colori profumi e freschezze)
    Tortino caldo di cioccolato e rose
    Crema cotta alla camomilla con croccante di spezie
    Morbido alla crema di latte con lavanda e mango
    Gelato al lemon grass profumato al tè
    Euro 28,00

    La colazione serale
    Cornetto e nastrine con marmellata di fichi, il gelato al burro, caffè al sambuco, cappuccino alla vaniglia, uovo all’occhio di bue, merendina all’arancia, yogurt, cereali e frutti di bosco.
    Euro 25,00

    La Dolce vita… napoletana
    Sfogliatella
    Pasticciotto napoletano
    Struffolo con gelato al miele
    Caprese al cioccolato e mandorle
    Croccante di babà con consistenza di rhum
    Gelato di pastiera
    Delizia al limone
    Euro 22,00

    Carta dei vini [00/20]

    Abbinamento Vini

    Come sempre optiamo per il servizio al calice.

    Acque

    Pane [+++++]

    In due servizi. I croccanti e i panini monodose, serviti in questa struttura in ottone disegnata dallo chef e realizzata su misura così come tutti i piatti in vetro che vedrete più avanti.

    I panini “a scomparsa”.

    Nascosti sotto la mini-cloche, i tarallini.

    Nell’antico baule di legno, i pani da taglio.

    I sali

    Aperitivo

    Franciacorta 2000 Brut – Azienda agricola Bersi Serlini

    Degustazione d’olio

    Il maitre Costantino Russo, appassionato esperto di oli, ne cura la selezione consultabile con l’apposita carta.

    L’arcangelo Olio Extravergine di oliva DOP Penisola Sorrentina – Azienda agricola Russo

    Prova di maniacale attenzione al dettaglio. Tutti gli oli ci saranno fatti testare all’olfatto con l’apposito oil taster, ed accompagnati da una fettina di pane bianco appena tostata su un solo lato.

    Piattooo!

    Stuzzichino: caprese al bicchiere, caponatina con aria di cipolla, parmigiana liquida, calamari con gelatina di mango, intreccio di zucchine alla menta con pesce azzurro, crostacei su zuppetta di melene [+++++]

    Qualche dettaglio di questi micro-mosaici, curati nei minimi particolare: la caprese al bicchiere

    I calamari con gelatina di mango e gelatina di nero di seppia a formare la “scacchiera”

    L’impressionante intreccio di zucchina farcito di tartare di pesce azzurro

    La brunoise di crostacei e melone

    Pithecusa Bianco Epomeo Igt 2007 – 50% Fiano 50% Biancolella – Tommasone

    Carpaccio di scampi allo yogurt, gelatina di Porto e mela verde [16,5/20]

    Come tutti i piatti del Mosaico, l’impatto visivo è impressionante, e l’imponente blocco di vetro blu da un effetto impagabile. Un crudo delicato e complesso in cui, tra consistenze ed acidità diverse, è la persistenza dello scampo a chiudere il palato. La si ripulirà con un sorso di zuppa di melone al lime e Porto, richiamo alla portata principale.

    Il Gambero Rosso al frutto della passione e arance con riso alla vaniglia e lime [17,5/20]

    Altro impiatto favoloso e meticoloso. Concetto simile al precedente, il sapore più marcato del gambero rispetto allo scampo permette l’uso di acidità più pungenti, oltre che la chiusura scoppiettante con il boccone al riso. Questo servizio è solo un quarto dell’antipasto dedicato al gambero rosso: è interessante quindi vedere come Nino abbia incastrato questo passaggio tra il primo crudo e il prossimo passaggio di pesce appena scottato.

    La palamita scottata in cesar salad [17/20]

    Prima uno sguardo alla meravigliosa foglia di vetro di Murano che accoglie l’insalata…

    Una composizione di tantissimi elementi ognuno ottimo a sé. Il pan brioche al nero è fragrante e saporito, le varie chips croccantissime, la palamita perfettamente modulata nella marinatura, le salse regolano con precisione grassezza e acidità: una ricetta della cucina internazionale esalta un pesce simbolo della tradizione campana.

    L’astice blu, coda in parmigiana di melanzane, provola e frisella [16,5/20]

    Il crescendo nel concerto di Nino sale armonico battuta dopo battuta. Si sale con la cottura, e la Campania cambia ruolo: da tocco finale a protagonista, impreziosita dal nobile crostaceo. Poveri ma belli, frisella e melanzana vengono estremizzati nella croccantezza e diventano utili strutture per allestire questo etereo paesaggio. Salsa di provola e bacon danno la spalla sapida all’astice.

    Il maiale nero Casertano agli scampi cotto lentamente con mela annurca e friarielli [16/20]

    L’abbinamento carne e pesce è un altro degli elementi portanti della filosofia di cucina di Nino.

    Ischia bianco superiore Villa Campagnano 2008 Doc – Cantine Antonio Mazzella

    I tortelli all’uovo ripieni di Gamberi violetti e pesto di basilico, su verdure di stagione, ricotta affumicata ai sette legni ed aria di sedano [16,5/20]

    Olio extra vergine di olive Cherubino – Terraliva

    Il risotto mantecato ai piselli, taleggio di bufala, pesce bandiera lardellato e pomodoro datterino crudo [18/20]

    Uno dei più buoni assaggiati quest’anno. Cottura tenace, mantecatura cremosissima e il dolce dei piselli mitigato dall’uso di un infuso dei loro baccelli, piuttosto che un loro passato. Tutti gli elementi quadrano (perdonate il gioco di parole), la salsa di taleggio è abbastanza equilibrata da non dare sapidità in eccesso abbinata al fondo del pesce bandiera lardellato, morbidissimo e gustoso a sua volta. Anche i fiorellini hanno un loro ruolo, arricchendo la gamma di sapori con un sorprendente amaro.

    Il maiale nero Casertano agli scampi con crocchette di patate, sigari di pane ai peperoni imbottiti, chela di astice blu  arrosto con patata e mascarpone [16,5/20]

    I profumi di mare e sottobosco: branzino di lenza al fieno cotto al vapore con infusione di sottobosco. Il coniglio in cocotte all’acqua pazza [17/20]

    Inno alla materia prima: un branzino da record e un coniglio ischitano di consistenza introvabile, proseguono la teoria degli abbinamenti carne/pesce scambiandoli di ruolo. Il branzino profuma di prato, il coniglio galleggia in un’acquapazza impreziosita dalla bisque.

    Il rombo e il pollo con insalata di rinforzo: scaloppa di rombo arrostita ripiena di pomodori secchi ed olive nere, pollo nostrano alla soia e agrumi,pinoli, salsa di scarola, fiori di zucca ripieni e croccanti [16,5/20]

    L’insalata di rinforzo è, nella tradizione napoletana, supporto al cenone della vigilia di Natale, e qui è elemento portante dell’ormai assodato gioco di equilibri di Nino. Preparata in un micro-assemblaggio con tutti suoi elementi tipici, dal cavolfiore alle fettine di papaccelle (il peperoncino dolce), gioca in casa con un pesce alla mediterranea, ai pomodori secchi, olive nere e scarola; in trasferta si gemella con l’ispirazione più orientaleggiante del pollo con soia e agrumi. L’ acidità da sott’aceto dell’insalata è rustica, ma a suo agio col rombo e doverosamente robusta col pennuto. E dà anche una mano sul fritto.

    Ischia Rosso 2004 dedicato a Mario D’Ambra- Guarnaccia 50% e Per ‘ ‘e Palummo 50% – Casa D’Ambra

    L’agnello laticauda: lombo in croccante di mandorle e nocciole, spalla in camicia di pinoli pane e latte, coscia in panura di patate, salsa di tre peperoni e patate alle erbe [18/20]

    Altro piatto tra i migliori assaggiati nella sua categoria. Tre cotture perfettamente calibrate sui diversi pezzi, panature golose, tutto cucito intorno ad una materia prima al top.

    Un giretto nel reparto pasticceria, dove vengono dati gli ultimi ritocchi alle composizioni dei dessert, se possibile le più complesse e ambiziose della carta del Mosaico.

    Nell’attesa, gli eleganti predessert.

    Gioiello di lampone: lampone farcito di gelato al lampone, limone salato, bolla di zucchero [+++++]

    In quanto concepito come gioiello, viene servito su un blocco di legno nero, tipo vetrina di swaroski. Si afferra per la cialdina e se ne fa un sol boccone.

    Cono di sorbetti alla frutta [+++++]

    Giardini Arimei – Azienda agricola Fratelli Muratori

    Primavera
    (Sensazioni di colori profumi e freschezze)
    Tortino caldo di cioccolato e rose
    Crema cotta alla camomilla con croccante di spezie
    Morbido alla crema di latte con lavanda e mango
    Gelato al lemon grass profumato al tè [17/20]

    In ogni elemento viene proposto un fiore o un’erba, in un crescendo di temperatura, consistenze, testure e intensità.

    Un assemblaggio che merita qualche macro in più

    La colazione serale
    Cornetto e nastrine con marmellata di fichi, il gelato al burro, caffè al sambuco, cappuccino alla vaniglia, uovo all’occhio di bue, merendina all’arancia, yogurt, cereali e frutti di bosco [18,5/20]

    Ingolosisce solo a vederlo allestire, e il realismo della riproduzione impressiona…

    Il bacon è caramellato, ma per l’uovo vi lascio la sorpresa.

    Abbiamo visto tanti dolci ispirati alle merende di gioventù, ma una cosa così mai. Una vera Fiesta d’autore!

    Piccola pasticceria [+++++]

    L’ultima occasione per stupire, sfruttata in pieno. Classici e non della pasticceria locale (sfogliatelle, babà, zeppole…) servite in questo splendido mobiletto, anche questo realizzato su misura.

    Note Positive

    Una grande cucina, tecnicamente ineccepibile, realizzata a partire da materie prime al top e decisamente “d’autore”. La firma di Nino è percepibile in ogni tocco, e niente è lasciato al caso. La sala lo supporta in questo, preoccupandosi (se l’ospite gradisce, ovvio) dell’assaggio degli oli, della carta delle acque, del sontuoso servizio dei pani e mantenendo in genere un altissimo livello di attenzioni.

    Note Negative

    Niente da segnalare

    Conclusioni

    La passione e l’impegno che lo chef profonde in questi pochi tavoli che costituiscono il suo Mosaico sono tali che possono preoccupare, e un giro nella sua cucina -enorme e strutturata secondo ferree logiche di produttività, tmperature, ecc- convince ancora di più della maniacalità con cui ogni cosa viene curata. Va detto, però, che il Manzi Terme ha scelto la persona giusta a cui affidare questo onere, essendosi dotato di uno dei ristoranti top della Campania, regione in cui è difficile primeggiare.

    La suite

    Le tariffe

    In alta stagione, questa suite è a 900€ a notte, ddeluxe e prestige a 290 e 330€.

    Viaggiatore Gourmet

    Ristorante Il mosaico dell’Hotel Manzi Terme
    80074 Casamicciola Terme Isola d’Ischia (NA)
    Piazza Bagni, 4
    Tel. 081.994722
    Fax 081.900311
    Il ristorante è chiuso il martedì a mezzogiorno.
    E-mail: info@manziterme.it
    Sito internet
    www.termemanzihotel.com

    Topics: Napoli e Provincia, Recensioni Campania, Reportage Ristoranti | 16 Comments »

    16 Responses to “Ristorante Il mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef Nino Di Costanzo”

    1. uvaeunquarto Says:
      agosto 4th, 2009 at 17:38

      Triplo gulp……

    2. kitch83 Says:
      agosto 4th, 2009 at 20:24

      Anche se non conosco personalmente lo chef, mi complimento in modo sincero e con grande ammirazione. Andrea Mainardi

    3. jajo68 Says:
      agosto 5th, 2009 at 00:11

      Stavolta mi hai veramente emozionato: un gioco strabiliante di colori e sapori, di cui Ischia sa fare tesoro. Una perla nel mare della ristorazione ischitana che sa toccare vette notevoli, anche se non necessariamente “stellate”, ma anche cadere in sprofondi notevoli…
      Ancora un reportage da sogno !
      Complimenti !!

    4. andrea Says:
      agosto 5th, 2009 at 01:29

      piatti esteticamente pazzeschi belli davvero!
      non conoscevo questo posto ma mi attira molto.
      Bisogna anche dire che quando si è in 11 in cucina per servire quattro tavoli puoi sfoderare qualsiasi cosa ti passa per la testa! Sono piccole fortune anche queste…

    5. Filippo82 Says:
      agosto 5th, 2009 at 07:27

      Piatti esteticamente a fondo scala… sarei molto curioso assaggiarli! Complimenti per il reportage, completo, accurato, competente!

    6. salcoz Says:
      agosto 29th, 2009 at 16:52

      Confermo l’ottima recensione. Oltre la cucina eccellente c’è altro. L’esperienza è da “American Psyco” del palato e Di Costanzo, non applicato ai fornelli, avrebbe fatto il serial killer in salsa ischitana. Uno straordinario Food Design in ambiente Russian dove tutto è estremo. Per la location immediata (Hotel Manzi) avrei preferito uno scenario minimal. Prevedo una futuro a 2 stelle per il vulcanico Chef. Complimenti!

    7. Guida Michelin 2010 – La Rossa è Arrivata! Eccovi i risultati…. Live su questo sito | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      novembre 25th, 2009 at 03:07

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Torre del Saracino – Vico Equense (NA) – Chef Gennaro Esposito Ristorante Osteria Nonna Rosa – Vico [...]

    8. Altissimo Ceto Awards Edizione 2009 – Puoi votare anche tu! Un sentito Grazie a tutti i compagni di viaggio e Buon Anno! | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      dicembre 31st, 2009 at 19:26

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Torre del Saracino – Vico Equense (NA) – Chef Gennaro Esposito Ristorante Osteria Nonna Rosa – Vico [...]

    9. Cene Premiazione AC Awards – Ristoranti Sotto le Stelle – Lunedì 28 e Martedì 29 Giugno – Verbania Pallanza (VB) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      giugno 22nd, 2010 at 08:40

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    10. Programma Dettagliato AC AWARDS 28/29 Giugno – Martedì 29 ore 20:00 Cena dell’anno IMPERDIBILE! | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      giugno 27th, 2010 at 22:41

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    11. Anteprima Cartoline dagli Altissimo Ceto Awards 2010 – Verbania Pallanza (VB) – 28-29 Giugno | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      luglio 1st, 2010 at 09:35

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    12. Cartoline dall’inaugurazione della nuova PizzAria La Notiza – Maestro Pizzaiolo Enzo Coccia | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      ottobre 18th, 2010 at 22:37

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    13. Altissimo Ceto Awards Edizione 2011 – Puoi votare anche tu! Un sentito grazie a tutti i compagni di viaggio e complimenti a tutti! | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      aprile 18th, 2011 at 17:12

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    14. Cartoline con le stelle: Andrea Aprea ospita Nino Di Costanzo @ VUN del Park Hyatt Hotel – Milano | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      aprile 11th, 2012 at 10:36

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    15. Cartoline dalla Cena di Gala e Presentazione del Libro per i trentanni delle Soste @ Grand Hotel Principe di Savoia – Milano | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      dicembre 4th, 2012 at 08:48

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Capo la Gala Hotel – Rist. Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Taverna Estia – [...]

    16. Le cene esclusive dell’Hotel Il Pellicano e dell’Hotel La Posta Vecchia – Gli chef Antonio Guida e Michelino Gioia ospitano le cantine più rinomate e i grandi chef | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      luglio 2nd, 2013 at 18:58

      [...] Ernesto Iaccarino Ristorante La Taverna Del Capitano – Massa Lubrense (NA) – Chef Alfonso Caputo Ristorante Il Mosaico dell’Hotel Manzi Terme – Casamicciola Terme Isola di Ischia (NA) – Chef … Ristorante Maxi – Vico Equense (NA) – Chef Danilo Di Vuolo Capo La Gala Hotel – Vico Equense [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.