Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)
Diario di esperienze e momenti enogastronomici
per appassionati viaggiatori esigenti e golosi
Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-)

  • Twitter Ufficiale!



  • Diventa anche tu un Viaggiatore Gourmet! ; Accoglienza speciale, coccole, privilegi, inviti ad eventi esclusivi…

    VG Card - Tipologie e Quote Annuali / Rinnovi
  • Premium Partner











  • I RISULTATI degli Altissimo Ceto Awards 2011 ! Clicca Sotto


  • Calendario

    maggio: 2007
    L M M G V S D
    « apr   giu »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Partner Editore

  • Partner Education


  • VG Sponsored By








  • Sottottoscrivi il FEED per essere aggiornato ad ogni modifica.


  • Selected Web Link:


  • LETTURE CONSIGLIATE


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 8879288598
    Titolo: Il perfezionista. Vita e morte di un grande chef
    Autore: Chelminski Rudolph


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: La mia cucina pop. L'arte di caramellare i sogni.
    Autore: Oldani Davide


    Book

    Ordina da IBS Italia

    ISBN: 9788836543274
    Titolo: Cuoco andata e ritorno. Viaggi , sogni , ricette di un uomo che voleva cucinare
    Autore: Oldani Davide


  • La Guida dei Vini on-line di Altissimo Ceto:

  • Indice Geografico delle Cantine aderenti:

    PIEMONTE

    Albino Rocca

    Antica Casa Vinicola Scarpa

    Azelia

    Borgogno

    Braida

    Bricco Giubellini

    Bruna Grimaldi

    Cà di Cairè-Emanuele Rolfo

    Casa Vinicola Bruno Giacosa ed Az. Agr. Falletto

    Cascina Bruciata

    Cascina Ca' Rossa

    Cascina Garitina

    Cascina I Carpini

    Cascina La Ghersa

    Cascina Nuova-Elio Altare

    Cascina Val del Prete

    Castello di Neive

    Cogno

    Comm. G.B. Burlotto

    Conterno-Fantino

    Conterno Giacomo

    Coppo

    Corino

    Damilano

    Deltetto

    Domenico Clerico

    Deltetto

    Edoardo Sobrino

    Elio Perrone

    Enzo Boglietti

    E. Pira & Figli - Chiara Boschis

    Eraldo Viberti

    Ettore Germano

    Flavio Roddolo

    F.lli Cigliuti

    Fontanafredda

    Forti del Vento

    Gagliasso

    Gaja

    G.D. Vajra

    Giacomo Grimaldi

    Giacomo Vico

    Gianni Gagliardo

    Icardi

    Iuli

    Josetta Saffirio

    La Spinetta

    Luciano Sandrone

    Luigi Baudana

    Malabaila

    Malvirà

    Manzone

    Marchesi Alfieri

    Mascarello Giuseppe e figlio

    Massolino

    Matteo Correggia

    Mauro Molino

    Mauro Veglio

    Merenda con corvi

    Michele Taliano

    Moccagatta

    Montaribaldi

    Monti

    Nada Fiorenzo

    Negro Angelo

    Oddero

    Parusso

    Pelissero

    Pescaja

    Piero Busso

    Pio Cesare

    Podere Rocche dei Manzoni

    Poderi A. Bertelli

    Poderi Aldo Conterno

    Poderi Luigi Einaudi

    Principiano Ferdinando

    Produttori del Barbaresco

    Prunotto

    Raineri Gianmatteo

    Roberto Voerzio

    Rinaldi

    Rivetto

    Rizzi

    Schiavenza

    Sottimano

    Tenuta Rocca

    Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy

    Ugo Lequio

    Vietti

    Villa Giada

    LOMBARDIA

    Barone Pizzini

    Bellavista

    Berlucchi

    Ca' del Bosco

    Camossi

    Cascina San Pietro

    Cavalleri

    Colline della Stella

    Contadi Castaldi

    Ferghettina

    Gatti Enrico

    La Montina

    Le Marchesine

    Majolini

    Mirabella

    Il Mosnel

    Montedelma

    Montenisa

    Monte Rossa

    Quadra

    Ricci Curbastro

    Ronco Calino

    Togni-Rebaioli (Enrico Togni)

    Uberti

    Villa

    VENETO

    Accordini Stefano

    Aldegheri

    Allegrini

    Anselmi

    Bertani

    Brigaldara

    Ca' Rugate

    Castellani Michele & Figli

    Coffele

    Dal Forno Romano

    David Sterza

    Fabiano

    Fasoli Gino

    Filippi

    F.lli Tedeschi

    Gini

    Inama

    I Stefanini

    Le Battistelle

    Le Ragose

    Maculan

    Masari

    Montecariano

    Monte dall'Ora

    Nardello

    Novaia

    Pieropan

    Portinari

    Prà

    Roccolo Grassi

    Sandro de Bruno

    Serafini & Vidotto

    Speri Viticoltori

    Tamellini

    Tenuta Bastia

    Tenuta L'Armonia

    Tenuta Sant'Antonio

    T.E.S.S.A.R.I.

    Tommaso Bussola

    Trabucchi d'Illasi

    Vigneto Due Santi

    Zenato

    Zymé

    TRENTINO-ALTO ADIGE

    Abbazia di Novacella

    Alois Lageder

    Arunda

    Balter

    Baron di Pauli

    Cantina di San Michele Appiano

    Cantina di Terlano

    Cantina Produttori di Bolzano

    Castelfeder

    Cesconi

    Dorigati

    Elena Walch

    Endrizzi

    Ferrari

    Foradori

    Franz Haas

    Hofstatter

    Letrari

    Lunelli

    Kurtatsch - Cortaccia

    Manincor

    Nals-Margreid

    Peter Dipoli

    Peter Sölva & Söhne

    Pojer & Sandri

    Strasserhof

    Tenuta San Leonardo

    Tiefenbrunner

    Tramin

    Weingut Niklas

    FRIULI VENEZIA-GIULIA

    Borgo del Tiglio

    Borgo San Daniele

    Castello di Spessa

    Colle Duga

    Colmello di Grotta

    Drius

    Ermacora

    Giovanni Dri

    Grillo

    Jermann

    La Viarte

    Le Due Terre

    Le Vigne di Zamo'

    Lis Neris

    Livio Felluga

    Livon

    Marco Felluga

    Picech

    Renato Keber

    Roberto Scubla

    Rocca Bernarda

    Ronchi di Manzano

    Ronco dei Tassi

    Ronco del Gelso

    Russiz Superiore

    Schiopetto

    Toros

    Tenuta di Blasig

    Venica & Venica

    Vie di Romans

    Vigna del Lauro

    Villa Russiz

    Volpe Pasini

    Zuani

    EMILIA-ROMAGNA

    Albinea Canali

    Bartolini

    Ca' di Sopra

    Calonga

    Cà Lunga

    Cantina della Volta

    Casetto dei Mandorli

    Castelluccio

    Cavicchioli

    Ceci

    Cleto Chiarli

    Drei Donà-Tenuta La Palazza

    Fattoria Monticino Rosso

    Fattoria Moretto

    Fattoria Paradiso

    Fattoria Zerbina

    Ferrucci

    Fiorentini

    Fondo San Giuseppe

    Gallegati

    Giovanna Madonia

    La Pandolfa

    La Stoppa

    La Tosa

    Le Barbaterre

    Lini 910

    Lusenti

    Medici Ermete

    Monte delle Vigne

    Paltrinieri

    Poderi Morini

    Rinaldini-Moro

    Rontana

    San Patrignano

    San Valentino

    Stefano Berti

    Tenuta La Viola

    Tenuta Pederzana

    Terre della Pieve

    Torre Fornello

    Tre Monti

    Tre Re'

    Villa Bagnolo

    Villa Papiano

    Villa di Corlo

    TOSCANA

    Agostina Pieri

    Amantis

    Antinori

    Avignonesi

    Baracchi

    Barone Ricasoli

    Bindella

    Biondi-Santi

    Boscarelli

    Brancaia

    Bulichella

    Caiarossa

    Ca' Marcanda

    Canalicchio di Sopra

    Canneto

    Capanna

    Capannelle

    Caparzo

    Capua

    Carlo Gentili

    Casanova di Neri

    Case Basse-Gianfranco Soldera

    Castell'in Villa

    Castello dei Rampolla

    Castello del Terriccio

    Castello di Ama

    Castello di Cacchiano

    Castello di Fonterutoli

    Castello di Gabbiano

    Castello di Querceto

    Castello di Volpaia

    Castello Monsanto

    Castel Pietraio

    Castelvecchio

    Castiglion del Bosco

    Cecchi

    Cinelli Colombini

    Col d'Orcia

    Colle Massari-Grattamacco

    Cupano

    Dei

    Donna Olga

    Duemani

    Enrico Fossi

    Fanti-San Filippo

    Fattoria Ambra

    Fattoria Casa Sola

    Fattoria La Torre

    Fattoria Le Pupille

    Fattoria Lornano

    Fattoria Poggio di Sotto

    Fattoria San Giusto a Rentennano

    Felsina

    Fontodi

    Fuligni

    Giuliano Tiberi

    Godiolo

    Gualdo del Re

    I Balzini

    Icario

    Il Borro

    Il Marroneto

    Il Paradiso di Manfredi

    Isole e Olena

    La Cerbaiola-Giulio Salvioni

    La Gerla

    Lanciola

    La Porta di Vertine

    La Rasina

    Le Macioche

    Le Potazzine-Gorelli

    Le Ragnaie

    Lisini

    Lornano

    Mastrojanni

    Michele Satta

    Monteraponi

    Montevertine

    Moris

    Nittardi

    Ormanni

    Petra

    Petrolo

    Pieve di Santa Restituta

    Podere Brizio-Roberto Bellini

    Podere Casanova

    Podere Il Palazzino

    Podere Sapaio

    Poggio Antico

    Poggio Argentiera

    Poggio Mandorlo

    Poggio Salvi

    Poggio Scalette

    Poliziano

    Prelius-Castelprile

    Querciabella

    Rignana

    Rocca di Montegrossi

    Ruffino

    San Fabiano Calcinaia

    Salustri

    Sanguineto

    Serpaia

    Scopone

    Stella di Campalto

    Tenimenti Angelini

    Tenuta Argentiera

    Tenuta Belguardo

    Tenuta degli Dei

    Tenuta dell'Ornellaia

    Tenuta di Ghizzano

    Tenuta di Trinoro

    Tenuta di Sesta

    Tenuta La Badiola

    Tenuta PoggioVerrano

    Tenuta San Guido

    Tenuta Sette Ponti

    Tenuta Vecchie Terre di Montefili

    Tenuta Villa Rosa

    Tenute Folonari

    Tenute Silvio Nardi

    Tolaini

    Varramista

    Villa I Cipressi

    Villa S. Anna

    UMBRIA

    Adanti

    Antonelli San Marco

    Arnaldo Caprai

    Bocale di Valentini

    Cantina Novelli

    Casale Triocco

    Castello della Sala

    Castello delle Regine

    Castello di Corbara

    Cesarini Sartori

    Colpetrone

    Fattoria Colleallodole

    Goretti

    Lamborghini

    Lungarotti

    Perticaia

    Scacciadiavoli

    Tabarrini

    Terre de la Custodia

    MARCHE

    Allevi Maria Letizia

    Belisario

    Bisci

    Boccadigabbia

    Brunori

    Bucci

    Clara Marcelli

    Colonnara

    Conti di Buscareto

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Coroncino

    Fattoria Dezi

    Fattoria Laila

    Fattoria La Monacesca

    Fattoria Le Terrazze

    Fattoria San Lorenzo

    Fattoria Serra San Martino

    Fazi Battaglia

    Garofoli

    Lanari

    Moncaro

    Monteschiavo

    Moroder

    Oasi degli Angeli

    Santa Barbara

    Sartarelli

    Silvano Strologo

    Tenuta di Tavignano

    Umani Ronchi

    Vallerosa-Bonci

    Valter Mattoni

    Valturio

    Velenosi

    Veneranda Vite

    Vignamato

    ABRUZZO

    Anfra

    Barba

    Buccicatino

    Cataldi Madonna

    Col del Mondo

    Collefrisio

    Fattoria La Valentina

    Emidio Pepe

    Illuminati

    Lepore

    Masciarelli

    Montori

    Nestore Bosco

    Orlandi Contucci Ponno

    Pasetti

    Strappelli

    Torre dei Beati

    Valentini

    Zaccagnini

    BASILICATA

    Eleano

    Terra dei Re

    CAMPANIA

    Benito Ferrara

    Caggiano

    Colle di San Domenico

    Colli di Lapio

    Contrade di Taurasi

    De Conciliis

    Di Meo

    Donna Chiara

    Feudi di San Gregorio

    Fratelli Urciuolo

    Guastaferro

    Marisa Cuomo

    Mastroberardino

    Montevetrano

    Qintodecimo

    Torricino

    Terredora

    Villa Diamante

    Villa Matilde

    Villa Raiano

    Viticoltori del Casavecchia

    CALABRIA

    Cantine Viola

    SICILIA

    Baglio del Cristo di Campobello

    Baglio di Pianetto

    Benanti

    Cottanera

    Donnafugata

    Duca di Salaparuta

    Feudo Maccari

    Feudo Principi di Butera

    Graci

    Gulfi

    Masseria del Feudo

    Miceli

    Morgante

    Occhipinti

    Palari

    Passopisciaro

    Planeta

    Sallier de La Tour

    Tasca d'Almerita

    Tenuta delle Terre Nere

    Vini Biondi

  • « Ristorante Prestige – Novara (NO) – Chef/Patron Corrado Lombardo | Home | Ristorante Delle Antiche Contrade – Cuneo (CN) – Chef Marc Lanteri »

    Carlo Cracco Ristorante in Milano (MI)

    By ViaggiatoreGourmet | maggio 21, 2007

    Provato a Pranzo Mercoledì 9 maggio 2007

    Archivio Storico Reportage:

    -> Reportage Cracco-Peck del 28 giugno 2006
    -> Reportage del 20 gennaio 2009
    -> Reportage del 07 ottobre 2009
    -> Meeting del 2 dicembre 2009
    -> Meeting del 17 novembre 2010
    -> Reportage del 4 marzo 2013

    Per le altre guide; Michelin assegna due stelle, Espresso 18/20 , Gambero Rosso 92 (Cucina 54)


    Mise en place
    Elegante e di tono.

    Menù

    La mia scelta andrà su un percorso a Mano Libera, lasciando “scatenare” il giovane e talentuoso Luca Gardini negli abbinamenti.

    La Carta Primavera duemilasette

    Due percorsi degustazione;

    Musetto di maiale fondente con scampi e pomodori verdi
    Risotto allo zafferano con midollo alla piastra
    Vitello impanato alla milanese con petali di pomodoro e melanzane
    Selezione di formaggi al carrello
    Nuvola di mascarpone fragole e pistacchio
    Barbajada

    euro 90

    Aspatagi verdi, piselli e prosciutto caramellati
    “Marinara” in foglie con verdure croccanti
    Ostrica tiepida in crosta di sale e liquirizia
    Granchio reale, brodo di bottarga con ostia
    Spaghetti d’uovo , pomodoro e semi di basilico
    Risotto al pepe di sechuan, zenzero e acciuga
    Rognone di vitello al forno con ricci di mare e spugnole bianche
    Petto di piccione allo spiedo, zucchine farcite, pomodoro e rosmarino
    Midollo alla piastra con fave di cioccolato
    Meringa ghiacciata con rabarbaro e cedrata

    euro 130

    Selezione di formaggi del carrello 22€

    Musetto di maiale fondente con scampi e pomodori verdi 32€
    Fegato grasso allo spiedo con pane al cacao e nespole (per due persone) 76€
    Noci di capesante e alici con insalata agrodolce e ostia 34€
    Tuorlo d’uovo marinato con asparagi bianchi e mandorle 30€
    “Marinara” in foglie con verdure croccanti 34€

    Risotto al pepe di Schuan , zenzero e acciuga 26€
    Risotto con olio d’acciuga , limone e cacao 26€
    Risotto allo zafferano con midollo alla piastra 26€
    Spaghetti ricci di mare e caffè 28€
    Ravioli di maionese, garusoli e fagiolini 26€

    Rombo chiodato al forno in crosta di cacao con piselli , fave e rabarbaro (per due persone) 76€
    Trancio di spigola dorato con verdure al sale 36€
    Astice blu allo spiedo con barbabietola e porri 46€
    Zuppa di semi di basilico con filetti di triglia, pesto e lattuga 36€

    Vitello impanato alla milanese , con petali di pomodoro e melanzane 33€
    Rognone di vitello con ricci di mare e spugnole bianche 32€
    Petto di piccione allo spiedo , zucchine farcite, pomodoro al rosmarino 33€
    Agnello da latte allo spiedo involtino di melanzane e limone 33€
    Germano reale allo spiedo con patate soffiate e bruscandoli (per due persone) 76€

    Nuvola di mascarpone fragole e pistacchio 20€
    Crocchette di cioccolato fondente , chinotto e caviale 40€
    Frutta fresca caramellata alla menta 20€
    Bignè fritto cioccolato bianco e nespole 20€
    Crema di cioccolato al latte, frutto della passione e banana 20€

    Carta dei vini;
    Decisamente Ampia ed articolata.
    (voto 18/20)

    Abbinamento Vini; (scelgo di farmi accompagnare al calice)


    Champagne De Sousa Rosè Brut – Avize

    90% Pinot Nero – Sboccatura 2005 , grande prodotto.


    Pane di varie tipologie, viene proposto al vassoio.

    Si parte!



    Stuzzichini, freschissimi e intriganti.


    Asparagi verdi , piselli e prosciutto caramellati.
    Come istruisce Davide Ostorero da mangiare con le mani più verso il piatto che verso la camicia.
    (18/20)

    In arrivo 3 Piccoli assaggi , Luca a preparare i tre rispettivi abbinamenti.


    Due crocchette di latte disidratato una con pesca e una con salmone marinato, pastafilo nero di seppia, cozza / pomodoro confit.
    (+++)
    abbinamenti…
    Rispettivamente con Birra (Floreffe Tripel) , Vitovska Vodopivec 2003, per la cozza finale bevi (Theresianer) 4 goccie dalla provetta e poi mangi…

    Balciana 2004 – Sartarelli
    Un Verdicchio “minerale” davvero gradevole.

    Salvia fritta e ricciola.
    (++)

    Per il piatto successivo un thè in abbinamento (Tarry Lapsang Souchong Crocodile)

    Gelatina di melanzane, musetto e fiori di sambuco.

    Piatto piccante, grasso, pungente, dolce e profumato.
    Abbinamento geniale.
    (18/20)

    Carbonnieux 1999 – Pessac Leognan

    Ostrica tiepida in crosta di sale e Liquirizia
    (18/20)

    Albert Mann Tokay Pinot Gris 1996 AltenBourg

    Zucchina con maionese, alice leggermente marinata , mandorla e bottarga.
    (18/20)

    Davide presenta il libro con i fogli di pesce cotto, nello specifico vedete il Polipo e il nero di seppia.

    “Marinara” in foglie con verdure croccanti, olio, basilico, cozze e ostriche.
    (19/20)

    Kante Malvasia 2002


    Zuppa di crostacei, bottarga di muggine, gamberi rossi
    (18/20)

    Fontalloro 1985 Giuseppe Mazzocolin Fattoria di Felsina

    Ravioli di pasta fresca con maionese, salsa verde e cappero essiccato, semi di basilico, ricci di mare crudi.

    (18/20)

    Pasta di riso, filoni di vitello e bruscandoli fritti.
    (18,5/20)

    Pelago – Umani Ronchi 1997

    Piccolo trancio di Manzo gratinato all’origano , pomodori , spinaci.
    (17,5/20)

    Midollo alla piastra con fave e cioccolato.
    (18/20)


    Questa volta l’abbinamento (Whisky Scozzese SpringBank Bourbon Wood, 12 anni single malt) direttamente nel piatto…

    Ravioli di fragola e fragoline.
    (18/20)

    Nuvola di mascarpone con torroncino.
    (18/20)


    Come in apertura anche sul finale, un grande Champagne a chiudere un grande pranzo.
    Una sequenza tributo a Luca Gardini veramente un fuoriclasse.

    Denti-Fresh ;-)

    Un ottimo caffè con piccole coccole finali.

    Il Conto;

    Ci si diverte con Percorsi Degustazione a partire da 90€
    E Percorsi Abbinamento al calice 30€


    in foto da sinistra con Luca Gardini (Sommelier) , VG, Davide Ostorero (Direttore di Cracco Peck).
    Qualcuno.. ci ha definiti sempre da sinistra… il buono, il brutto.. il cattivo ;-)

    Note Positive;
    Considerata la location “strategica” del Ristorante a parte queste mie tre visite ravvicinate in 10 giorni, nell’ultimo anno sono passato spesso da Carlo Cracco. Sto iniziando a comprendere che anche tre visite ad un Ristorante sono poche. Perchè spesso trovi dei locali che da un anno con l’altro ripropongono quasi gli stessi piatti, da Carlo troverete viceversa un grande laboratorio artigianale del gusto che “sforna” nuovi piatti prodigio ogni settimana… Ed anche questo è un elemento di differenziale competitivo da tenere in grande considerazione.

    Note Negative; Dettagli
    Nulla da segnalare.

    Conclusioni;
    Sulla piazza di Milano il numero UNO indiscusso, quattro grandi talenti; Carlo Cracco e Matteo Baronetto in cucina, Luca Gardini e Davide Ostorero in Sala si dividono ruoli e responsabilità per offrire al cliente un momento indimenticabile , ricco di attenzioni , piatti geniali, coccole e grande professionalità.

    Altissimo Ceto per Carlo, Matteo, Luca, Davide e tutte le loro squadre di sala e cucina!

    Carlo Cracco Ristorante in Milano
    Via Victor Hugo, 4
    20123 MIlano (MI)
    Tel. 02.876774
    Chiusura: Sabato a Pranzo (dal primo Giugno anche Sabato sera) e domenica.
    Apertura: Pranzo e Cena

    Topics: Milano e provincia, Recensioni Lombardia | 18 Comments »

    18 Responses to “Carlo Cracco Ristorante in Milano (MI)”

    1. Benny Says:
      maggio 21st, 2007 at 16:17

      Caro Claudio, anch’io se Cracco Peck mi fosse di passaggio, ci andrei spesso. Sono rimasto colpito delle varie pietanze ed anche degli abbinamenti del giovane Gardini. In particolare la Marinara in foglie e la Gelatina di melanzane, mi sono sembrate pietanze sbalorditive. Non è che ti faresti passare le ricette.. magari quando le sostituirà con altre.. Complimenti e continua così.

    2. GUIDO55 Says:
      maggio 22nd, 2007 at 19:01

      Di solito le tue recensiosi coincidono perfettamente con le mie sensazioni, ma questa volta non sono del tuo stesso parere. Sono stato da Cracco lo scorso 15/5 alla sera e il menù da te decantato non esisteva.
      Vi erano soltanto i due menu degustazione e la carta. Devo dire che ho trovato, tranne per i risotti, gli stessi piatti di un anno fa e l’ambiente mi ha dato l’impressione di essere ormai appagato.
      Piatti eseguiti correttamente e senz’altro ottimi ma secondo me senza anima. Sono stato poco tempo fa da Alajmo e ho avuto tutt’altre sensazioni!!!!!
      Unico dato che concordo la bravura del giovane e preparatissimo sommelier.

    3. Jean Says:
      agosto 23rd, 2007 at 00:37

      sono stato da Cracco un anno fa (mi pento di essere ritornato…. ) ma i piatti che elenchi mi sono sembrati gli stessi… a parte la bravura di Luca (o meglio : chi conosce i sommelier è sempre ben servito – se mi servono un calice da oltre 20 euro mi aspetto che il sommelier non sbagli.. ma questo è un altro discorso… comunque lui ne sa…)
      JM

    4. Anonymous Says:
      settembre 3rd, 2007 at 19:04

      Posso dissentire?
      Sono stata da Cracco con amici, eravamo in 6. Siamo usciti molto delusi e anche un po’ irritati.
      Delle portate che tu illustri non ne ho vista neanche mezza tranne una, la marinara in fogli. E non è certo stata la migliore.
      Per il resto, delusione totale.
      Il menu comprendeva solo due scelte e neppure molto ampie.
      Alcune portate sono arrivate fredde, i suoi tre bocconi microscopici di cotoletta immangiabili.
      Il piccione è arrivato completamente crudo, la pelle era appena appena scottata, e tutti e 6 l’abbiamo rimandato indietro. Nessuno si è degnato di venire a chiederci come mai.
      Ecco, è l’atteggiamento che non mi è piaciuto. In sala c’erano più camerieri e sommelier che clienti, e si intralciavno fra di loro. Un servizio assolutamente freddo e impersonale.
      Per non parlare poi della cucina all’azoto.
      Desserts completamente insapori e inconsistenti…
      Può andare bene per stupire, ma fino a quando?

      Sicuramente cancellato dalla mia lista di stellati….

      Alajmo, Pierangelini, il Pescatore sono ben altra cosa…

      Giuliana di Coquinaria.it

    5. E’ nata Alice Gardini felicitazioni all’amico Luca! | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      novembre 3rd, 2007 at 23:27

      [...] Provincia di Imperia; La Femme – Diano Marina (IM) – Chef Roberto Rollino LOMBARDIA Milano Città; Cracco Peck Milano (MI) – Chef Carlo Cracco Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni JOIA (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) [...]

    6. francesco averna Says:
      gennaio 24th, 2008 at 14:23

      Abbiamo cenato, mia moglie una coppia di amici carissimi ed io, da Cracco la sera del 21 dicembre; e’ stata per noi la quarta occasione di aver potuto gustare le creazioni straordinarie di un grande chef. Purtroppo non e’ stato come per le volte precedenti “TUTTO PERFETTO”; il servizio e’ stato francamente lacunoso se non approssimativo sia all’atto di ricevere le portate che nella spiegazione della composizione del piatto medesimo. Abbiamo avuto la sensazione che qualche cameriere “non ne potesse piu’”…. Dulcis in fundo, dopo aver seguito un paio di battibecchi “sussurrati” fra gli stessi camerieri, mia moglie ha notato uno dei camerieri accanto al tavolino dove poggiava la nostra bottiglia di vino svuotare la stessa delle ultime 2 o 3 dita rimaste in un bicchiere per poi scolarsele allegramete !!!!!!!!!!………………………………………………………………….
      Naturalmente niente da dire sul menu’ scelto anche se abbiamo avuto l’impressione, per la maggior parte delle portate, un preoccupante ridimensionamento della “dose” servita non disgiunto da un sensibile aumento dei prezzi!!! (Purtroppo, pur amando follemente questa cucina, non faccio parte di quella fetta di clienti “andiamo da Cracco; non importa quel che paghiamo”: a questo, per un peculiare senso del pudore, ho stabilito un mio limite personale): temo che quella del 21 dicembre sia stata l’ultima delle visite possibili.

    7. giovahouse Says:
      marzo 12th, 2008 at 22:20

      Andato ieri sera con un mio vecchio amico.
      Innanzitutto, la carta e le deguustazioni sono (ovviamente…) aumentate nei prezzi. Alla carta si sta sui 130 €, le degustazioni sono invece da 125 € e da 160 €. Noi abbiam scelto il percorso creativo più completo.
      Piatti complessi, tecnicamente sempre ben eseguiti (ad eccezione del piccione, mediocre), abbinamenti difficili, giochi di consistenze e sapori complessi.
      Una fresca insalata con alici e datteri, un incredibile risotto ai pinoli tostati, un’ottima scaloppa di foie gras ed un midollo con babà salato molto particolare: questi i piatti migliori.
      Una cucina che in generale ho trovato eccessivamente concettuale ed astratta, con culmine queste millefoglie di pesce riprese anche negli stuzzichini davvero di poca sostanza; una menzione anche per la coreografia del dolce, cannoli di zucchero ripieni di gianduia e birra.
      Servizio puntiglioso, fin troppo personale in sala. Ambiente minimale, moderno ma non particolarmente entusiasmante, reso un po’ più caldo dai tanti giochi di luce presenti.
      Un’esperienza per i più appassionati da provare, ad prezzo ahimé disarmante e forse eccessivo.

    8. simone74 Says:
      marzo 13th, 2008 at 09:04

      noto anche io, mio malgrado, che in molti posti stanno aumentando i prezzi dei menu.
      in un periodo di crisi credo che tutti dovrebbero cercare di ridimensionarsi e proporre menù a prezzi + ragionevoli.

    9. azazel Says:
      marzo 14th, 2008 at 18:06

      certo simone74 ha ragione ..io ancora non ho avuto il fegato di tornarci (ci son stato l’ultima volta pochi giorni prima del cambio)..qualcuno sa dirmi se oltre ad aumentare i prezzi dei piatti anche quelli delle degustazioni al bicchiere son lievitati o è diminuito il numero di vini servito dall’impagabile Luca?
      Comunque nello specifico nelle tre volte che ci son stato ho avuto la netta impressione che non potessero guadagnare davvero sul mio pranzo e che con la gestione più di sostanza che di vetrina di Peck i prezzi fosse normale che aumentassero

    10. Paolino Says:
      marzo 19th, 2008 at 10:38

      Sono stato in questo ristorante per la prima volta venerdi 7 marzo 2008 a pranzo.
      In 3 persone abbiamo ordinato il menù degustazione classico.
      A parte due meravigliosi piatti il resto è stato deludente; la cosiddetta cotoletta alla milanese erano 4 cubetti di suola discarpa. INACCETTABILE !!
      Ambiente che più freddo non si può,personale annoiato e sommelier Star Treck gasato come pochi. Ristorante sopravvalutato, caro rabbioso che sconsiglio vivamente. C’è di meglio !!

    11. simone74 Says:
      marzo 19th, 2008 at 11:15

      caro VG e cari lettori io avrei una proposta sui ristoranti della guida gourmet.
      siccome in parecchi ci lamentiamo dei prezzi eccessivi di certi ristoranti, perchè non introdurre uno sconto del 20-30% sul conto finale o proporre serate al prezzo popolare di 50-60 euro compresi di vini?

      credo si tratterebbe di inizative carine e lodevoli.

    12. belushi2256 Says:
      giugno 27th, 2008 at 09:13

      Finalmente ho avuto modo di provarlo a Giugno 2008. Dopo i giudizi di altri amici del forum devo dire che ero un po’ prevenuto, invece è stata una esperienza magnifica. Cucina di gran classe, ma soprattutto una cavalcata eccezionale grazie ad un sommelier veramente fuoriclasse (che non è più lo stesso della recensione sopra).
      Unica nota stonata: la richiesta della mancia al momento della presentazione di un conto già di per sè non certo ‘popolare’.
      In ogni caso vivamente consigliato.

    13. Firefox Says:
      giugno 27th, 2008 at 11:32

      Veramente ti hanno richiesto la mancia? scandaloso…………….

    14. belushi2256 Says:
      giugno 27th, 2008 at 15:57

      Non è chiaramente stato un diktat; ma molto elegantemente, al momento della consegna della carta di credito per il pagamento, mi è stato chiesto se intendevo lasciare una mancia.
      Comunque, come detto, è stata solo una piccola stonatura in una magnifica serata.

    15. Firefox Says:
      giugno 27th, 2008 at 16:33

      Dipende dai punti di vista…… richiedere la mancia non è proprio quel che si dice “professionale”…… comunque viva Cracco!

    16. Buauro Says:
      gennaio 14th, 2009 at 10:12

      Ieri (13/01/2009) la mia prima visita al “caveau” di Carlo Cracco… una visita partita sotto auspici non certo positivi (recensioni negative lette qui e in altri posti fino ad arrivare ai sogni premonitori).
      Anche la partenza non è stata incoraggiante con la scoperta che i menu’ degustazione hanno subito un’impennata di prezzo di 30€ ciascuno (anche se a onor del vero sono stati aggiunti vari piatti a entrambi), optero’ cmq per il menu’ creativo di 12 portate a 160€.
      Appetizer a parte, l’impatto visivo con il primo piatto (Insalata di puntarelle, datteri, acciughe, tartufo nero) è stato quantomeno disarmante… ma al primo boccone ho capito.
      Un’esplosione di sapori e sensazioni che sarà persistita per almeno 30 secondi, un tema ricorrente nella cucina di Cracco: una cucina dai contorni netti ma volta a stupire creando una sorta di “equilibrio instabile” riscontrabile in ogni boccone.
      E questo mi ha fatto capire anche la gran parte delle critiche negative: è una cucina non certo facile e che puo’ probabilmente essere apprezzata a pieno da palati “allenati”.
      Il proseguio è segnato da piatti memorabili: primo su tutti la crema bruciata all’olio d’oliva e vaniglia con garusoli, o il babà al sugo di arrosto con midollo (un ricordo della scarpetta nella pentola dell’arrosto ;-) ) oltre al classico musetto di maiale fondente con scampi e alla marinara in fogli. A chiudere poi le divertenti “Lenti a contatto” al caffè. Personale di sala gentilissimo e non ingessato, e sopratutto molto aperto al confronto, cosi’ come il “vice-cracco” Matteo Baronetto che ha raccolto i nostri commenti in cucina a fine pasto.
      Il conto non è certo popolare: 300€ a testa includendo apertitivo (non offerto), menu’ degustazione con vini in abbinamento, caffè e cognac finale. Giudico cmq il rapporto qualità/prezzo equo considerando che siamo (purtroppo) in centro a Milano, e cmq in linea con altri ristoranti dello stesso livello. Carlo Cracco affianca Massimo Bottura nella mia personale classifica ;-)

    17. Recensione Ristorante Cracco - Milano (MI) - Chef Carlo Cracco e Matteo Baronetto | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      gennaio 20th, 2009 at 11:47

      [...] Cracco Peck Milano (MI) – Chef Carlo Cracco Carlo Cracco Ristorante in Milano (MI) – Milano – Chef Carlo Cracco Hotel & Ristorante Nhow – Milano – Chef Davide Castoldi Ristorante Sadler – Milano (MI) – Chef Claudio Sadler Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi Alla Scala (MI) – Chef Andrea Berton Nicola Cavallaro – Milano (MI) – Chef Nicola Cavallaro Tano Passami L’olio – Milano (MI) – Chef Gaetano Simonato Ristorante Paradosso – Milano – Chef Danilo Angé Gold – Dolce & Gabbana – Milano – Chef Giacomo Gallina Gref Food&Charme – Milano (MI) – Patron Roberto Gruttadauria Ristorante La Corte – Milano (MI) – Chef Massimiliano Cacciapuoti Ristorante Sempione 42 – Milano (MI) – Chef Andrea Alfieri Ristorante Il Liberty – Milano (MI) – Chef Andrea Provenzani Teatro7 – Milano (MI) – Chef Riccardo Guarnieri Cicala02 – Milano (MI) – Chef Francesco Passalacqua Trattoria Emilia e Carlo – Milano (MI) – Chef Paolo Gatta Livet Restaurant & Bar – Milano (MI) – Chef Guido Brambilla Acanto – Hotel Principe di Savoia – Milano (MI) – Chef Fabrizio Cadei Provincia di Milano [...]

    18. Ristorante Cracco Peck Milano (MI) | Viaggiatore Gourmet alias Altissimo Ceto! ;-) Says:
      gennaio 20th, 2009 at 12:45

      [...] Cracco Peck Milano (MI) – Chef Carlo Cracco Carlo Cracco Ristorante in Milano (MI) – Milano – Chef Carlo Cracco Hotel & Ristorante Nhow – Milano – Chef Davide Castoldi Ristorante Sadler – Milano (MI) – Chef Claudio Sadler Il Luogo di Aimo e Nadia (MI) – Chef Aimo e Nadia Moroni Joia (Alta Cucina Naturale) – Milano (MI) – Chef Pietro Leemann Trussardi Alla Scala (MI) – Chef Andrea Berton Nicola Cavallaro – Milano (MI) – Chef Nicola Cavallaro Tano Passami L’olio – Milano (MI) – Chef Gaetano Simonato Ristorante Paradosso – Milano – Chef Danilo Angé Gold – Dolce & Gabbana – Milano – Chef Giacomo Gallina Gref Food&Charme – Milano (MI) – Patron Roberto Gruttadauria Ristorante La Corte – Milano (MI) – Chef Massimiliano Cacciapuoti Ristorante Sempione 42 – Milano (MI) – Chef Andrea Alfieri Ristorante Il Liberty – Milano (MI) – Chef Andrea Provenzani Teatro7 – Milano (MI) – Chef Riccardo Guarnieri Cicala02 – Milano (MI) – Chef Francesco Passalacqua Trattoria Emilia e Carlo – Milano (MI) – Chef Paolo Gatta Livet Restaurant & Bar – Milano (MI) – Chef Guido Brambilla Acanto – Hotel Principe di Savoia – Milano (MI) – Chef Fabrizio Cadei Provincia di Milano [...]

    Comments

    You must be logged in to post a comment.